Bimbo con la coda venerato come un dio costretto in sedia a rotelle: “Non la tolgo”

0

NEW DELHI – Arshid Ali Khan, adorato come il dio scimmia in India per la sua coda, ora sarà costretto a rimuoverla.Il ragazzo di 13 anni è ridotto sulla sedia a rotelle, non riuscendo pià a camminare a causa della sua particolare patologia che gli ha causato la crescita di una coda sulla sua schiena. Arshid non vorrebbe rimuovere la coda, anche se questa causa una grave invalidità, perchè hanno paura che i pellegrinaggi in suo onore possano terminare. La famiglia non vuole obbligare il ragazzo e si è rivolta ad alcuni medici per capire come intervenire sul dolore senza l’asportazione. «Se vuole rimuovere la coda per noi va bene», ha detto il nonno, «Ma non sono convinto che l’intervento migliorerà la sua condizione fisica».IL MATTINO.IT

NEW DELHI – Arshid Ali Khan, adorato come il dio scimmia in India per la sua coda, ora sarà costretto a rimuoverla.Il ragazzo di 13 anni è ridotto sulla sedia a rotelle, non riuscendo pià a camminare a causa della sua particolare patologia che gli ha causato la crescita di una coda sulla sua schiena. Arshid non vorrebbe rimuovere la coda, anche se questa causa una grave invalidità, perchè hanno paura che i pellegrinaggi in suo onore possano terminare. La famiglia non vuole obbligare il ragazzo e si è rivolta ad alcuni medici per capire come intervenire sul dolore senza l'asportazione. «Se vuole rimuovere la coda per noi va bene», ha detto il nonno, «Ma non sono convinto che l'intervento migliorerà la sua condizione fisica».IL MATTINO.IT