Positano. La prova costume incombe, tutti a Fornillo per un fisico mozzafiato.

0

Per chi non lo sapesse la stagione balneare 2014 è iniziata e la prova costume incombe per tutti. Per cui è meglio allenarsi in palestra e mostrare un fisico da urlo o lasciare libere le curve di sventolare sul bagnasciuga? Positano vede per la prima volta sorgere sulla spiaggia di Fornillo una palestra a cielo aperto modello California, meta di tutti quegli amanti della tintarella che vogliono abbelllire il proprio fisico con muscoli mozzafiato. Dopotutto ciò è quanto è necessario per coloro che si sono trascurati durante l’inverno e vogliono dare almeno un leggero ritocco prima di mostrarsi senza maglietta in spiaggia. Ma non mancano di frequentare la palestra anche “veri e propri altleti”, così dice il personal trainer Francesco, che abbiamo scoperto essere uno straordinario studioso di alimentazione,  mostrandoci l’attrezzatura. La palestra è invero dotata di tutto: “6 cyclettes di cui 5 da spinning … lat machine due panchette, una panca piana, una panca per addominali, due panche per trazioni, panca piana per i pettorali, manubri cyclettes, tapis-roulant e quant’altro”. Roba da far invidia finanche a quelle palestre sulle spiagge della California che si vedono nei film o di cui almeno spesso si sente parlare. Eppure è proprio questo il modello “a cui volevamo ispirarci”, dice Francesco e aggiunge “il Comune ci ha dato la possibilità… abbiamo pensato che il turista, poiché stanno cambiando alcune cose, oltre al semplice servizio di ristorazione e alloggio voglia anche fare attività fisica … il modello a cui ci ispiriamo è sicuramente quello Americano… o anche il Brasile dove la situazione è molto più evoluta…“. Sembra davvero che lo spirito di iniziativa e le novità non finiscano mai di stupire. Anzi, per quanti conoscono e villeggiano a Positano da tanti anni potrebbe sembrare un’ironia se si pensa a quante volte risalendo dalla spiaggia, specialmente sotto il sole infuocato, ci si ferma un attimo a contare il numero delle calorie che mancano da bruciare fino al traguardo. Ma i tempi sono cambiati e grazie a questa incredibile iniziativa di Roberto Bozza e Francesco Mandara Caiazzo  sono finalmente diventati moderni anche per Positano. Nicola Albertoni

Per chi non lo sapesse la stagione balneare 2014 è iniziata e la prova costume incombe per tutti. Per cui è meglio allenarsi in palestra e mostrare un fisico da urlo o lasciare libere le curve di sventolare sul bagnasciuga? Positano vede per la prima volta sorgere sulla spiaggia di Fornillo una palestra a cielo aperto modello California, meta di tutti quegli amanti della tintarella che vogliono abbelllire il proprio fisico con muscoli mozzafiato. Dopotutto ciò è quanto è necessario per coloro che si sono trascurati durante l'inverno e vogliono dare almeno un leggero ritocco prima di mostrarsi senza maglietta in spiaggia. Ma non mancano di frequentare la palestra anche “veri e propri altleti”, così dice il personal trainer Francesco, che abbiamo scoperto essere uno straordinario studioso di alimentazione,  mostrandoci l'attrezzatura. La palestra è invero dotata di tutto: “6 cyclettes di cui 5 da spinning … lat machine due panchette, una panca piana, una panca per addominali, due panche per trazioni, panca piana per i pettorali, manubri cyclettes, tapis-roulant e quant’altro". Roba da far invidia finanche a quelle palestre sulle spiagge della California che si vedono nei film o di cui almeno spesso si sente parlare. Eppure è proprio questo il modello “a cui volevamo ispirarci”, dice Francesco e aggiunge “il Comune ci ha dato la possibilità… abbiamo pensato che il turista, poiché stanno cambiando alcune cose, oltre al semplice servizio di ristorazione e alloggio voglia anche fare attività fisica … il modello a cui ci ispiriamo è sicuramente quello Americano… o anche il Brasile dove la situazione è molto più evoluta…“. Sembra davvero che lo spirito di iniziativa e le novità non finiscano mai di stupire. Anzi, per quanti conoscono e villeggiano a Positano da tanti anni potrebbe sembrare un'ironia se si pensa a quante volte risalendo dalla spiaggia, specialmente sotto il sole infuocato, ci si ferma un attimo a contare il numero delle calorie che mancano da bruciare fino al traguardo. Ma i tempi sono cambiati e grazie a questa incredibile iniziativa di Roberto Bozza e Francesco Mandara Caiazzo  sono finalmente diventati moderni anche per Positano. Nicola Albertoni