MONDIALI 2014,INGHILTERRA -ITALIA 1-2 CON GOL DI MARCHISO E BALOTELLI.

0

Siamo stati piu’ forti di tutti e di tutto,L’infortunio di Buffon aveva preoccupato il team azzurro,ma il secondo portiere Sirigu è stato all’altezza della situazione,pochi i suoi errori al massimo due.. Buona prestazione di Candreva,e Darmian . Pirlo decisivo. 

.Finisce 2-1 a Manaus: nel primo tempo Sturridge risponde a Marchisio, poi decide SuperMario al 50′ su assist di un eccellente Candreva.

Prandelli è molto soddisfatto queste le sue parole a fine gara:E’ stata una Italia che ha sofferto ma ha dimostrato di stare bene in mezzo al campo,loro a meta’ del secondo tempo avevano i crampi,qusto significa che abbiamo lavorato bene a Coverciano.Balotelli ha dato tutto e sono molto soddisfatto di lui.Ma potrebbe fare molto di piu’,ha grandi potenzialita’,deve capire che i movimenti della punta sono movimenti per finalizzare l’azione.

Miki De Lucia per Positanonews

L’Italia vince di misura (2-1) la partita d’esordio al Mondiale in Brasile. All’Arena Amazonia di Manaus, la squadra di Prandelli conquista tre punti fondamentali per il proseguimento della manifestazione grazie alle reti messe a segno da Marchisio nel primo tempo e da Balotelli nella ripresa. Per l’Inghilterra aveva pareggiato Sturridge. Nel primo tempo, l’Italia subisce la freschezza atletica dell’Inghilterra che mette tanta grinta nell’aggredire i portatori di palla azzurri. La retroguardia italiana sbanda paurosamente per le accelerazioni di Welbeck e Sterling che al 4′ sfiora il goal con un tiro dalla distanza. Il primo squillo azzurro è al 22′ con Balotelli, ma sul tiro dalla distanza termina alto. Poco dopo Sterling si beve Paletta e mette al centro, però Barzagli salva la porta azzurra. L’Italia soffre la maggior freschezza degli inglesi, ma nel momento peggiore trova il vantaggio: gran destro di Marchisio dai venticinque metri, dopo un velo geniale di Pirlo. Un tiro che finisce nell’angolino destro della porta difesa da Hart, che nulla può sulla conclusione del centrocampista juventino. Nemmeno il tempo di esultare che l’Inghilterra trova il pari con un’altra bella azione: gran pallone di Sterling per Rooney sulla sinistra, pallone in mezzo, di precisione millimetrica, e Sturridge da due passi non sbaglia. Tutto bello, ma difesa azzurra quanto meno spiazzata nella circostanza. Poco prima dell’intervallo l’Italia si rifà pericolosa con un’azione pericolosa di Balotelli (salvataggio sulla linea di Jagielka) e il palo di Candreva.

Nella ripresa l’incontro si apre subito con il goal azzurro con Candreva che pennella uno splendido assist per Balotelli che di testa batte Hart. L’Inghilterra si butta in avanti e sfiora il goal in più riprese con Sturridge e soprattutto Rooney che si divora un goal dentro l’area piccola mandando di un soffio sul fondo. Con il passare dei minuti affiora la stanchezza tra le due squadre anche per via del caldo e dell’umidità presente a Manaus. Al 94′ incredibile punizione di Pirlo, che si stampa sulla traversa, mentre Hart non poteva far altro che guardare. Gli inglesi ci provano con Gerrard e Rooney, ma dopo gran sofferenza gli azzurri conquistano la vittoria.

FORMAZIONI

Prandelli confida nella compattezza della squadra, nell’esperienza di Pirlo e De Rossi e nell’imprevedibilità di Balotelli. In porta c’è Sirigu, poi Barzagli e Paletta, con Darmian a destra e Chiellini. Poi Balo centravanti con De Rossi, Pirlo e Verratti in fase di verticalizzazione per attaccare la profondità, mentre il gioco si allargherà con Candreva, Marchisio e le incursioni dei terzini. Per gli inglesi, da segnalare la presenza di Welbeck sulla trequarti al posto di Lallana, poi Sturridge centravanti, Rooney e Sterling completano la trequarti. A centrocampo ci saranno Gerrard ed Henderson. In difesa i due centrali saranno Jagielka e Cahill con Johnson e Baines terzini.

PRIMO TEMPO

Subito iniziativa dell’Italia: Candreva serve Darmian, cross teso verso Balotelli: salva Jagielka. Al 4′ occasione per l’ Inghilterra: destro violentissimo di Sterling, la palla dà l’illusione ottica del gol. Pressa bene la squadra di Hodgson e al 5′ altra occasione: destro di Henderson dalla distanza, e respinta con i pugni di Sirigu. La difesa azzurra balla soprattutto nei confronti dei velocissimi attaccanti inglesi, in particolare Sterling e Sturridge. L’Italia spinge: giocata di Pirlo, Johnson lo ferma in maniera regolare. Il sinistro di Chiellini si spegne sul fondo.

Al 11′ lungo lancio in avanti per Balotelli, Hart non ha problemi ed esce in presa alta a fare sua la sfera. Poco dopo erroraccio di Paletta in uscita, recupera la palla Welbeck: destro del calciatore inglese, e palla sul fondo. Al 13′ Sturridge punta Paletta e solo il raddoppio di Barzagli evita il peggio. Al 16′ si accentra Johnson dalla destra, sinistro impreciso che termina abbondantemente fuori. Al 19′ Candreva dalla distanza, pessima parata di Hart che si limita a respingere goffamente il pallone. La prima fase scorre con gli azzurri che preferiscono la gestione della sfera alla rapidità dell’azione. Al 22′ primo squillo della gara di Balotelli: destro dalla distanza, pallone alto sopra la traversa. Un minuto dopo Barzagli salva l’Italia: Sterling salta in velocità Paletta, cross dietro per l’accorrente Sturridge ma Barzagli salva in corner. Ancora inglesi pericolosi sul calcio d’angolo. Il cross di Baines manda in tilt la difesa azzurra che si salva con Paletta e Barzagli. Manca il cambio di marcia nella squadra azzurra con il centrocampo che fatica a trovare la collocazione giusta. Al 28′ ci prova ancora Candreva, il più propositivo tra gli azzurri: destro dalla distanza, pallone abbondantemente fuori alla destra della porta difesa da Hart.

Al 33′ occasione azzurra con Darmian protagonista: Grandissima palla di Verratti per Darmian, pallone girato in mezzo di prima intenzione per Balotelli che da buona posizione non riesce a colpire di testa come dovrebbe, e l’azione sfuma. Al 35′ arriva il vantaggio dell’Italia con Marchisio: schema fantastico azzurro, con Candreva che appoggia a Verratti. Palla per Pirlo, finta splendida per l’accorrente Marchisio: stop col destro e tiro chirurgico che batte Hart. Italia avanti, forse non in maniera del tutto meritata e che viene raggiunta dagli inglesi due minuti dopo: grande azione dell’Inghilterra, con Rooney che prende il tempo a tutta la difesa e crossa sul secondo palo per Sturridge che al volo, di destro, batte Sirigu. Retroguardia azzurra completamente impreparata nella circostanza. I difensori azzurri soffrono in maniera esagerata la velocità delle punte avversarie.

Poco prima dell’intervallo, l’Italia si affaccia dalle parti di Hart con Darmian: buona giocata del terzino che in maniera sciolta va via a due avversari e scarica il sinistro, ma la palla finisce alta sopra la traversa. Nel recupero, in un minuto, l’Italia fa tutto quello che non aveva fatto nella prima mezz’ora: prima lancio di Pirlo per Balotelli, che si porta in posizione defilata, cerca un pallonetto che jagielka salva sulla linea, poi di destro, da pochi passi, Candreva colpisce un clamoroso palo. Italia vicinissima al gol.

SECONDO TEMPO

Si riparte senza cambi. Inghilterra subito in avanti, ma c’è una buona copertura difensiva di Darmian su Welbeck. Al 49′ bel sinistro dalla distanza di Sturridge, dopo aver superato De Rossi. Para Sirigu. Un minuto dopo arriva il nuovo vantaggio azzurro: sterzata perfetta di Candreva, cross perfetto sul secondo palo per Balotelli che sovrasta Cahill di testa e mette in rete alle spalle di Hart. Tenta un’immediata reazione l’Inghilterra. Al 53′ azione personale di Rooney, ma il diagonale termina di poco sul fondo. Preme l’Inghilterra, salvataggio di De Rossi a pochi metri dalla porta difesa da Sirigu.

Al 57′ Prandelli effettua il primo cambio: esce Verratti (sufficiente la sua prova), entra Thiago Motta. Al 59′ altra azione pericolosa sempre sul binario Candreva-Balotelli: cross del laziale per “Super Mario”, Hart anticipa di un soffio l’attaccante dell’Italia. L’Inghilterra non si dà per vinta e spinge: al 60′ sinistro di Sturridge dalla distanza, palla fuori non di molto. Poi occasione clamorosa per Rooney: palla splendida di Baines per l’attaccante del Manchester United, Paletta lo tiene in gioco: tiro chiuso sul primo palo, palla fuori. Al 64′ pallone dentro di De rossi per Darmian, murato, a pochi metri dalla porta avversaria, dai difensori. Alcuni istanti dopo, conclusione di Barkley, Sirigu si distende e respinge di pugni. Al 67′ Italia in avanti con il miglior in campo, Candreva: tiro dalla distanza, palla sul fondo di poco. Al 72′ esce, tra gli applausi, Balotelli, al suo posto c’è Immobile.

 

Al 77′ ottima punizione di Baines e respinta in calcio d’angolo di Sirigu con i pugni. Al 79′ terzo e ultimo cambio nell’Italia. Esce Candreva, ed entra Parolo, mentre Hodgson (che aveva già messo in campo Wilshere e Barkley) si gioca la carta Lallana. Dopo cinque minuti col batticuore gli azzurri (che al 94′ colgono una traversa con Pirlo su punizione) resistono e conquistano la prima vittoria nella manifestazione iridata.

ITALIA-INGHILTERRA 2-1

ITALIA (4-1-4-1): Sirigu; Darmian, Barzagli, Paletta, Chiellini; De Rossi; Candreva (79′ Parolo), Verratti (57′ Motta), Pirlo, Marchisio; Balotelli (73′ Immobile). A disp.: Perin, Bonucci, Abate, Aquilani, Cassano, Cerci, Insigne. All. Prandelli.

INGHILTERRA (4-2-3-1): Hart; Johnson, Cahill, Jagielka, Baines; Henderson (73′ Wilshere), Gerrard; Sterling, Rooney, Welbeck (69′ Barkley); Sturridge (79′ Lallana). A disp.: Foster, Forster, Shaw, Jones, Lampard, Milner, Smalling, Lambert. All. Hodgson.

ARBITRO: Kuipers (Olanda)

MARCATORI: 37′ Sturridge (In), 35′ Marchisio, 50′ Balotelli (I)

AMMONITI: Sterling (I)

STATISTICHE MATCH (fonte Fifa.com)

INGHILTERRA-ITALIA

18 Tiri totali 12

9 Tiri in porta 6

6 Falli 12

49% Possesso palla (%) 51%

9 Calci d’angolo 2

3 Parate 7

0 Fuorigioco 7

1 Cartellini gialli 0

0 Cartellini rossi 0

fonte:itasportpress

 

Siamo stati piu' forti di tutti e di tutto,L'infortunio di Buffon aveva preoccupato il team azzurro,ma il secondo portiere Sirigu è stato all'altezza della situazione,pochi i suoi errori al massimo due.. Buona prestazione di Candreva,e Darmian . Pirlo decisivo. 

.Finisce 2-1 a Manaus: nel primo tempo Sturridge risponde a Marchisio, poi decide SuperMario al 50' su assist di un eccellente Candreva.

Prandelli è molto soddisfatto queste le sue parole a fine gara:E' stata una Italia che ha sofferto ma ha dimostrato di stare bene in mezzo al campo,loro a meta' del secondo tempo avevano i crampi,qusto significa che abbiamo lavorato bene a Coverciano.Balotelli ha dato tutto e sono molto soddisfatto di lui.Ma potrebbe fare molto di piu',ha grandi potenzialita',deve capire che i movimenti della punta sono movimenti per finalizzare l'azione.

Miki De Lucia per Positanonews

L'Italia vince di misura (2-1) la partita d'esordio al Mondiale in Brasile. All'Arena Amazonia di Manaus, la squadra di Prandelli conquista tre punti fondamentali per il proseguimento della manifestazione grazie alle reti messe a segno da Marchisio nel primo tempo e da Balotelli nella ripresa. Per l'Inghilterra aveva pareggiato Sturridge. Nel primo tempo, l'Italia subisce la freschezza atletica dell'Inghilterra che mette tanta grinta nell'aggredire i portatori di palla azzurri. La retroguardia italiana sbanda paurosamente per le accelerazioni di Welbeck e Sterling che al 4' sfiora il goal con un tiro dalla distanza. Il primo squillo azzurro è al 22' con Balotelli, ma sul tiro dalla distanza termina alto. Poco dopo Sterling si beve Paletta e mette al centro, però Barzagli salva la porta azzurra. L'Italia soffre la maggior freschezza degli inglesi, ma nel momento peggiore trova il vantaggio: gran destro di Marchisio dai venticinque metri, dopo un velo geniale di Pirlo. Un tiro che finisce nell'angolino destro della porta difesa da Hart, che nulla può sulla conclusione del centrocampista juventino. Nemmeno il tempo di esultare che l'Inghilterra trova il pari con un'altra bella azione: gran pallone di Sterling per Rooney sulla sinistra, pallone in mezzo, di precisione millimetrica, e Sturridge da due passi non sbaglia. Tutto bello, ma difesa azzurra quanto meno spiazzata nella circostanza. Poco prima dell'intervallo l'Italia si rifà pericolosa con un'azione pericolosa di Balotelli (salvataggio sulla linea di Jagielka) e il palo di Candreva.

Nella ripresa l'incontro si apre subito con il goal azzurro con Candreva che pennella uno splendido assist per Balotelli che di testa batte Hart. L'Inghilterra si butta in avanti e sfiora il goal in più riprese con Sturridge e soprattutto Rooney che si divora un goal dentro l'area piccola mandando di un soffio sul fondo. Con il passare dei minuti affiora la stanchezza tra le due squadre anche per via del caldo e dell'umidità presente a Manaus. Al 94' incredibile punizione di Pirlo, che si stampa sulla traversa, mentre Hart non poteva far altro che guardare. Gli inglesi ci provano con Gerrard e Rooney, ma dopo gran sofferenza gli azzurri conquistano la vittoria.

FORMAZIONI

Prandelli confida nella compattezza della squadra, nell'esperienza di Pirlo e De Rossi e nell'imprevedibilità di Balotelli. In porta c'è Sirigu, poi Barzagli e Paletta, con Darmian a destra e Chiellini. Poi Balo centravanti con De Rossi, Pirlo e Verratti in fase di verticalizzazione per attaccare la profondità, mentre il gioco si allargherà con Candreva, Marchisio e le incursioni dei terzini. Per gli inglesi, da segnalare la presenza di Welbeck sulla trequarti al posto di Lallana, poi Sturridge centravanti, Rooney e Sterling completano la trequarti. A centrocampo ci saranno Gerrard ed Henderson. In difesa i due centrali saranno Jagielka e Cahill con Johnson e Baines terzini.

PRIMO TEMPO

Subito iniziativa dell'Italia: Candreva serve Darmian, cross teso verso Balotelli: salva Jagielka. Al 4' occasione per l' Inghilterra: destro violentissimo di Sterling, la palla dà l'illusione ottica del gol. Pressa bene la squadra di Hodgson e al 5' altra occasione: destro di Henderson dalla distanza, e respinta con i pugni di Sirigu. La difesa azzurra balla soprattutto nei confronti dei velocissimi attaccanti inglesi, in particolare Sterling e Sturridge. L'Italia spinge: giocata di Pirlo, Johnson lo ferma in maniera regolare. Il sinistro di Chiellini si spegne sul fondo.

Al 11' lungo lancio in avanti per Balotelli, Hart non ha problemi ed esce in presa alta a fare sua la sfera. Poco dopo erroraccio di Paletta in uscita, recupera la palla Welbeck: destro del calciatore inglese, e palla sul fondo. Al 13' Sturridge punta Paletta e solo il raddoppio di Barzagli evita il peggio. Al 16' si accentra Johnson dalla destra, sinistro impreciso che termina abbondantemente fuori. Al 19' Candreva dalla distanza, pessima parata di Hart che si limita a respingere goffamente il pallone. La prima fase scorre con gli azzurri che preferiscono la gestione della sfera alla rapidità dell'azione. Al 22' primo squillo della gara di Balotelli: destro dalla distanza, pallone alto sopra la traversa. Un minuto dopo Barzagli salva l'Italia: Sterling salta in velocità Paletta, cross dietro per l'accorrente Sturridge ma Barzagli salva in corner. Ancora inglesi pericolosi sul calcio d'angolo. Il cross di Baines manda in tilt la difesa azzurra che si salva con Paletta e Barzagli. Manca il cambio di marcia nella squadra azzurra con il centrocampo che fatica a trovare la collocazione giusta. Al 28' ci prova ancora Candreva, il più propositivo tra gli azzurri: destro dalla distanza, pallone abbondantemente fuori alla destra della porta difesa da Hart.

Al 33' occasione azzurra con Darmian protagonista: Grandissima palla di Verratti per Darmian, pallone girato in mezzo di prima intenzione per Balotelli che da buona posizione non riesce a colpire di testa come dovrebbe, e l'azione sfuma. Al 35' arriva il vantaggio dell'Italia con Marchisio: schema fantastico azzurro, con Candreva che appoggia a Verratti. Palla per Pirlo, finta splendida per l'accorrente Marchisio: stop col destro e tiro chirurgico che batte Hart. Italia avanti, forse non in maniera del tutto meritata e che viene raggiunta dagli inglesi due minuti dopo: grande azione dell'Inghilterra, con Rooney che prende il tempo a tutta la difesa e crossa sul secondo palo per Sturridge che al volo, di destro, batte Sirigu. Retroguardia azzurra completamente impreparata nella circostanza. I difensori azzurri soffrono in maniera esagerata la velocità delle punte avversarie.

Poco prima dell'intervallo, l'Italia si affaccia dalle parti di Hart con Darmian: buona giocata del terzino che in maniera sciolta va via a due avversari e scarica il sinistro, ma la palla finisce alta sopra la traversa. Nel recupero, in un minuto, l'Italia fa tutto quello che non aveva fatto nella prima mezz'ora: prima lancio di Pirlo per Balotelli, che si porta in posizione defilata, cerca un pallonetto che jagielka salva sulla linea, poi di destro, da pochi passi, Candreva colpisce un clamoroso palo. Italia vicinissima al gol.

SECONDO TEMPO

Si riparte senza cambi. Inghilterra subito in avanti, ma c'è una buona copertura difensiva di Darmian su Welbeck. Al 49' bel sinistro dalla distanza di Sturridge, dopo aver superato De Rossi. Para Sirigu. Un minuto dopo arriva il nuovo vantaggio azzurro: sterzata perfetta di Candreva, cross perfetto sul secondo palo per Balotelli che sovrasta Cahill di testa e mette in rete alle spalle di Hart. Tenta un'immediata reazione l'Inghilterra. Al 53' azione personale di Rooney, ma il diagonale termina di poco sul fondo. Preme l'Inghilterra, salvataggio di De Rossi a pochi metri dalla porta difesa da Sirigu.

Al 57' Prandelli effettua il primo cambio: esce Verratti (sufficiente la sua prova), entra Thiago Motta. Al 59' altra azione pericolosa sempre sul binario Candreva-Balotelli: cross del laziale per "Super Mario", Hart anticipa di un soffio l'attaccante dell'Italia. L'Inghilterra non si dà per vinta e spinge: al 60' sinistro di Sturridge dalla distanza, palla fuori non di molto. Poi occasione clamorosa per Rooney: palla splendida di Baines per l'attaccante del Manchester United, Paletta lo tiene in gioco: tiro chiuso sul primo palo, palla fuori. Al 64' pallone dentro di De rossi per Darmian, murato, a pochi metri dalla porta avversaria, dai difensori. Alcuni istanti dopo, conclusione di Barkley, Sirigu si distende e respinge di pugni. Al 67' Italia in avanti con il miglior in campo, Candreva: tiro dalla distanza, palla sul fondo di poco. Al 72' esce, tra gli applausi, Balotelli, al suo posto c'è Immobile.

 

Al 77' ottima punizione di Baines e respinta in calcio d'angolo di Sirigu con i pugni. Al 79' terzo e ultimo cambio nell'Italia. Esce Candreva, ed entra Parolo, mentre Hodgson (che aveva già messo in campo Wilshere e Barkley) si gioca la carta Lallana. Dopo cinque minuti col batticuore gli azzurri (che al 94' colgono una traversa con Pirlo su punizione) resistono e conquistano la prima vittoria nella manifestazione iridata.

ITALIA-INGHILTERRA 2-1

ITALIA (4-1-4-1): Sirigu; Darmian, Barzagli, Paletta, Chiellini; De Rossi; Candreva (79' Parolo), Verratti (57' Motta), Pirlo, Marchisio; Balotelli (73' Immobile). A disp.: Perin, Bonucci, Abate, Aquilani, Cassano, Cerci, Insigne. All. Prandelli.

INGHILTERRA (4-2-3-1): Hart; Johnson, Cahill, Jagielka, Baines; Henderson (73' Wilshere), Gerrard; Sterling, Rooney, Welbeck (69' Barkley); Sturridge (79' Lallana). A disp.: Foster, Forster, Shaw, Jones, Lampard, Milner, Smalling, Lambert. All. Hodgson.

ARBITRO: Kuipers (Olanda)

MARCATORI: 37' Sturridge (In), 35' Marchisio, 50' Balotelli (I)

AMMONITI: Sterling (I)

STATISTICHE MATCH (fonte Fifa.com)

INGHILTERRA-ITALIA

18 Tiri totali 12

Tiri in porta 6

6 Falli 12

49% Possesso palla (%) 51%

Calci d'angolo 2

Parate 7

Fuorigioco 7

Cartellini gialli 0

Cartellini rossi 0

fonte:itasportpress

 

Lascia una risposta