MONDIALI 2014,STASERA ITALIA -INGHILTERRA-LE FORMAZIONI, BUFFON IN DUBBIO. A SORRENTO E’ DERBY

0

Tutti pronti a vedersi la partita a Mezzanotte a Positano al Music on the rocks, a Meta sulle spiagge con i maxischermo, a Sant’Agnello al Purple , Amalfi nei locali , in tutta la Costiera amalfitana e Penisola sorrentina di cui ci occupiamo ci si prepara alla partita con un tifo unilaterale, salve a Sorrento, città strapiena di inglesi che ha anche un altro motivo forte per essere protagonista quel Ciro Immobile che è passato per le giovanili del Sorrento, giovanili distrutte, come ci ha confidato Tonino Castellano, che pubblicheremo  Ieri durante la rifinizione all’Amazonas Arena,brivido per Gigi Buffon,distorsione alla caviglia sinistra.La sua presenza stasera non è data per certa nonostante le terapie di questa notte.Prandelli spera di recuperare il suo portiere titolare.E’ arrivato il grande giorno,anzi la grande notte per noi che siamo in Italia,la partita inizia ore alle 18 ora locale,le 24 in Italia.

Paul Scholes dà un consiglio a Roy Hodgson su come fermare l’Italia. Marcatura a uomo su Pirlo. L’ex centrocampista del Manchester United e della Nazionale inglese teme più di tutti il regista della Juve e della nazionale azzurra, anche perché lo ha affrontato diverse volte in carriera. “Pirlo è il più grande regista del mondo – ha scritto Scholes nel suo blog Paddy Power – un calciatore completo. Dategli tempo e spazio e lui vi distruggerà. È un giocatore troppo intelligente e composto. Se circondato, riesce a smarcarsi. Se ha spazio è devastante. Hodgson lo ha sottovalutato nel 2012. Anche se la sfida agli Europei è finita 0-0, abbiamo pagato la scarsa attenzione che gli abbiamo rivolto. Quel giorno Pirlo corse 11,58 km, più di ogni giocatore dell’Inghilterra, anche se non è famoso per le sue qualità atletiche. Inoltre fece più passaggi (131) dei quattro centrocampisti inglesi”. 

Miki De lucia per Positanonews

Allo stadio Arena Amazônia  di Manaus,  i ragazzi di Prandelli daranno il via all’avventura mondiale nel match contro l’Inghilterra. Da Kiev all’Amazzonia, Italia e Inghilterra si ritrovano al Mondiale. Due anni fa, furono necessari i calci di rigore, questa volta si giocherà fino al 90′. Una sfida tutt’altro che semplice per l’Italia che deve fare a meno di due titolari: Montolivo out per la frattura della tibia e De Sciglio fuori per una gara per una contrattura al bicipite femorale. Il c.t. azzurro è orientato a schierare il 4-1-3-1-1 con  un centrocampo folto, con Verratti e Pirlo incaricati di imbastire la manovra offensiva. Balotelli dovrebbe essere l’unica punta, in vantaggio su  Immobile, apparso in forma smagliante anche nelle ultime uscite.

L’undici azzurro dovrebbe quindi essere così schierato: Buffon dietro ad un linea a quattro formata da Darmian, Barzagli, Paletta e Chiellini, con De Rossi mediano centrale difensivo, Pirlo e Verratti nel ruolo di mezzale anomale e Candreva e Marchisio a supportare Balotelli, unico terminale offensivo.

Dal canto suo l’Inghilterra arriva alla sfida  con un carico di pressione non indifferente. Due i grandi dubbi della vigilia. Il primo a centrocampo dove Hodgson dovrà scegliere se affidare la regia a Gerrard o a Lampard, le due icone del calcio inglese sono ormai incompatibili per sopraggiunti limiti di età. Potrebbe essere stabilita una staffetta con il play del Liverpool in campo dal primo minuto e il faro del Chelsea pronto a subentrargli per la gestione del finale di gara. In attacco l’altro grande dubbio è legato alla posizione di Wayne Rooney, una diatriba che ricorda molto quella italica legata alla collocazione tattica di Balotelli. Di seguito il probabile schieramento dell’Inghilterra:  Hart; Johnson, Jagielka, Cahill, Baines; Gerrard, Henderson; Sterling, Rooney, Lallana; Sturridge.

PRECEDENTI

13.05.1933 Amichevole Italia-Inghilterra 1-1
14.11.1934 Amichevole Inghilterra-Italia 3-2
13.05.1939 Amichevole Italia-Inghilterra 2-2
16.05.1948 Amichevole Italia-Inghilterra 0-4
30.11.1949 Amichevole Inghilterra-Italia 2-0
18.05.1952 Amichevole Italia-Inghilterra 1-1
06.05.1959 Amichevole Inghilterra-Italia 2-2
24.05.1961 Amichevole Italia-Inghilterra 2-3
14.06.1973 Amichevole Italia-Inghilterra 2-0
14.11.1973 Amichevole Inghilterra-Italia 0-1
28.05.1976 Amichevole Inghilterra-Italia 3-2
17.11.1976 Qualificazioni Mondiali Italia-Inghilterra 2-0
16.11.1977 Qualificazioni Mondiali Inghilterra-Italia 2-0
15.06.1980 Campionati Europei Italia-Inghilterra 1-0
06.06.1985 Amichevole Italia-Inghilterra 2-1
15.11.1989 Amichevole Inghilterra-Italia 0-0
07.07.1990 Campionati Mondiali Italia-Inghilterra 2-1
12.02.1997 Qualificazioni Mondiali Inghilterra-Italia 0-1
04.06.1997 Amichevole Inghilterra-Italia 2-0
11.10.1997 Qualificazioni Mondiali Italia-Inghilterra 0-0
15.11.2000 Amichevole Italia-Inghilterra 1-0
27.03.2002 Amichevole Inghilterra-Italia 1-2
24.06.2012 Campionati Europei Inghilterra-Italia 0-0 (dcr 2-4)
15.08.2012 Amichevole Italia-Inghilterra 1-2

METEO

Cielo sereno o al più poco nuvoloso a Manaus. Caldo in campo, fuso orario di 6 ore rispetto all’Italia, quindi in Brasile saranno le ore 18, da noi mezzanotte, temperatura in campo che sarà inferiore ai 30 gradi, ma gli alti tassi di umidità ne faranno percepire qualche grado in più.

ARBITRO

Sarà l’olandese Bjorn Kuipers ad arbitrare gli azzurri Il direttore di gara orange sarà assistito dai connazionali Sander Van Roekel ed Erwin Zeinstra, quarto uomo il guatemalteco Walter Lopez. Nato a Oldenzaal, in Olanda, il 28 marzo 1973, commerciante di professione, Kuipers è  diventato arbitro internazionale nel 2006. La sua partita d’esordio l’anno successivo, quando è stato chiamato per dirigere il match tra Austria e Costa d’Avorio. Nel 2013, in occasione della Confederations Cup disputata in Brasile, ha diretto la finale tra i padroni di casa e la Spagna. L’arbitro olandese ha diretto la recente finale tra Real Madrid e Atletico e, tra le tante gare, le tre principali finali per club in Europa: Champions League, Europa League, Supercoppa Uefa.

Le Formazioni

ITALIA (4-1-4-1): Buffon; Darmian, Barzagli, Paletta, Chiellini; De Rossi; Candreva, Verratti, Pirlo, Marchisio; Balotelli. A disposizione: Perin, Sirigu, Abate, Bonucci, Aquilani, Thiago Motta, Parolo, Cassano, Cerci, Immobile, Insigne. CT: Cesare Prandelli.

INGHILTERRA  (4-2-3-1): Hart; Johnson, Jagielka, Cahill, Baines; Gerrard, Henderson; Welbeck, Rooney, Lallana; Sturridge. A disposizione: Forster, Foster, Smalling, Jones, Shaw, Lampard, Wilshere, Milner, Barkley, Sterling, Lambert. CT: Roy Hogdson.

ARBITRO: Bjorn Kuipers (Olanda). Ass: Sander Von Roekel e Erwin Zeinstra; IV: Walter Lopez.

fonte.Itasportpress

Tutti pronti a vedersi la partita a Mezzanotte a Positano al Music on the rocks, a Meta sulle spiagge con i maxischermo, a Sant'Agnello al Purple , Amalfi nei locali , in tutta la Costiera amalfitana e Penisola sorrentina di cui ci occupiamo ci si prepara alla partita con un tifo unilaterale, salve a Sorrento, città strapiena di inglesi che ha anche un altro motivo forte per essere protagonista quel Ciro Immobile che è passato per le giovanili del Sorrento, giovanili distrutte, come ci ha confidato Tonino Castellano, che pubblicheremo  Ieri durante la rifinizione all'Amazonas Arena,brivido per Gigi Buffon,distorsione alla caviglia sinistra.La sua presenza stasera non è data per certa nonostante le terapie di questa notte.Prandelli spera di recuperare il suo portiere titolare.E' arrivato il grande giorno,anzi la grande notte per noi che siamo in Italia,la partita inizia ore alle 18 ora locale,le 24 in Italia.

Paul Scholes dà un consiglio a Roy Hodgson su come fermare l'Italia. Marcatura a uomo su Pirlo. L'ex centrocampista del Manchester United e della Nazionale inglese teme più di tutti il regista della Juve e della nazionale azzurra, anche perché lo ha affrontato diverse volte in carriera. "Pirlo è il più grande regista del mondo – ha scritto Scholes nel suo blog Paddy Power – un calciatore completo. Dategli tempo e spazio e lui vi distruggerà. È un giocatore troppo intelligente e composto. Se circondato, riesce a smarcarsi. Se ha spazio è devastante. Hodgson lo ha sottovalutato nel 2012. Anche se la sfida agli Europei è finita 0-0, abbiamo pagato la scarsa attenzione che gli abbiamo rivolto. Quel giorno Pirlo corse 11,58 km, più di ogni giocatore dell'Inghilterra, anche se non è famoso per le sue qualità atletiche. Inoltre fece più passaggi (131) dei quattro centrocampisti inglesi". 

Miki De lucia per Positanonews

Allo stadio Arena Amazônia  di Manaus,  i ragazzi di Prandelli daranno il via all'avventura mondiale nel match contro l'Inghilterra. Da Kiev all'Amazzonia, Italia e Inghilterra si ritrovano al Mondiale. Due anni fa, furono necessari i calci di rigore, questa volta si giocherà fino al 90'. Una sfida tutt'altro che semplice per l'Italia che deve fare a meno di due titolari: Montolivo out per la frattura della tibia e De Sciglio fuori per una gara per una contrattura al bicipite femorale. Il c.t. azzurro è orientato a schierare il 4-1-3-1-1 con  un centrocampo folto, con Verratti e Pirlo incaricati di imbastire la manovra offensiva. Balotelli dovrebbe essere l'unica punta, in vantaggio su  Immobile, apparso in forma smagliante anche nelle ultime uscite.

L'undici azzurro dovrebbe quindi essere così schierato: Buffon dietro ad un linea a quattro formata da Darmian, Barzagli, Paletta e Chiellini, con De Rossi mediano centrale difensivo, Pirlo e Verratti nel ruolo di mezzale anomale e Candreva e Marchisio a supportare Balotelli, unico terminale offensivo.

Dal canto suo l'Inghilterra arriva alla sfida  con un carico di pressione non indifferente. Due i grandi dubbi della vigilia. Il primo a centrocampo dove Hodgson dovrà scegliere se affidare la regia a Gerrard o a Lampard, le due icone del calcio inglese sono ormai incompatibili per sopraggiunti limiti di età. Potrebbe essere stabilita una staffetta con il play del Liverpool in campo dal primo minuto e il faro del Chelsea pronto a subentrargli per la gestione del finale di gara. In attacco l’altro grande dubbio è legato alla posizione di Wayne Rooney, una diatriba che ricorda molto quella italica legata alla collocazione tattica di Balotelli. Di seguito il probabile schieramento dell'Inghilterra:  Hart; Johnson, Jagielka, Cahill, Baines; Gerrard, Henderson; Sterling, Rooney, Lallana; Sturridge.

PRECEDENTI

13.05.1933 Amichevole Italia-Inghilterra 1-1
14.11.1934 Amichevole Inghilterra-Italia 3-2
13.05.1939 Amichevole Italia-Inghilterra 2-2
16.05.1948 Amichevole Italia-Inghilterra 0-4
30.11.1949 Amichevole Inghilterra-Italia 2-0
18.05.1952 Amichevole Italia-Inghilterra 1-1
06.05.1959 Amichevole Inghilterra-Italia 2-2
24.05.1961 Amichevole Italia-Inghilterra 2-3
14.06.1973 Amichevole Italia-Inghilterra 2-0
14.11.1973 Amichevole Inghilterra-Italia 0-1
28.05.1976 Amichevole Inghilterra-Italia 3-2
17.11.1976 Qualificazioni Mondiali Italia-Inghilterra 2-0
16.11.1977 Qualificazioni Mondiali Inghilterra-Italia 2-0
15.06.1980 Campionati Europei Italia-Inghilterra 1-0
06.06.1985 Amichevole Italia-Inghilterra 2-1
15.11.1989 Amichevole Inghilterra-Italia 0-0
07.07.1990 Campionati Mondiali Italia-Inghilterra 2-1
12.02.1997 Qualificazioni Mondiali Inghilterra-Italia 0-1
04.06.1997 Amichevole Inghilterra-Italia 2-0
11.10.1997 Qualificazioni Mondiali Italia-Inghilterra 0-0
15.11.2000 Amichevole Italia-Inghilterra 1-0
27.03.2002 Amichevole Inghilterra-Italia 1-2
24.06.2012 Campionati Europei Inghilterra-Italia 0-0 (dcr 2-4)
15.08.2012 Amichevole Italia-Inghilterra 1-2

METEO

Cielo sereno o al più poco nuvoloso a Manaus. Caldo in campo, fuso orario di 6 ore rispetto all’Italia, quindi in Brasile saranno le ore 18, da noi mezzanotte, temperatura in campo che sarà inferiore ai 30 gradi, ma gli alti tassi di umidità ne faranno percepire qualche grado in più.

ARBITRO

Sarà l'olandese Bjorn Kuipers ad arbitrare gli azzurri Il direttore di gara orange sarà assistito dai connazionali Sander Van Roekel ed Erwin Zeinstra, quarto uomo il guatemalteco Walter Lopez. Nato a Oldenzaal, in Olanda, il 28 marzo 1973, commerciante di professione, Kuipers è  diventato arbitro internazionale nel 2006. La sua partita d'esordio l'anno successivo, quando è stato chiamato per dirigere il match tra Austria e Costa d'Avorio. Nel 2013, in occasione della Confederations Cup disputata in Brasile, ha diretto la finale tra i padroni di casa e la Spagna. L'arbitro olandese ha diretto la recente finale tra Real Madrid e Atletico e, tra le tante gare, le tre principali finali per club in Europa: Champions League, Europa League, Supercoppa Uefa.

Le Formazioni

ITALIA (4-1-4-1): Buffon; Darmian, Barzagli, Paletta, Chiellini; De Rossi; Candreva, Verratti, Pirlo, Marchisio; Balotelli. A disposizione: Perin, Sirigu, Abate, Bonucci, Aquilani, Thiago Motta, Parolo, Cassano, Cerci, Immobile, Insigne. CT: Cesare Prandelli.

INGHILTERRA  (4-2-3-1): Hart; Johnson, Jagielka, Cahill, Baines; Gerrard, Henderson; Welbeck, Rooney, Lallana; Sturridge. A disposizione: Forster, Foster, Smalling, Jones, Shaw, Lampard, Wilshere, Milner, Barkley, Sterling, Lambert. CT: Roy Hogdson.

ARBITRO: Bjorn Kuipers (Olanda). Ass: Sander Von Roekel e Erwin Zeinstra; IV: Walter Lopez.

fonte.Itasportpress