Comuni a Cinque Stelle Livorno e Civitavecchia

0

Se pur lentamente una rivoluzione culturale sta investendo il paese:

«A Livorno, una lista di giovani, preparati, onesti e senza alcun finanziamento pubblico sconfigge l’apparato piddino. Non era mai successo nella storia che a Livorno questo apparato venisse sconfitto.

A Civitavecchia una lista di giovani preparati, onesti e senza alcun finanziamento pubblico sconfigge Pietro Tidei (per 3 volte sindaco della città – pensate che apparato aveva messo su – ex-deputato e padre di Marietta Tidei, attuale parlamentare PD).

A Bagheria, una città splendida ma anche difficile, una lista di giovani preparati, onesti e senza alcun finanziamento pubblico sconfigge la partitocrazia. Lo fa in una terra dove la partitocrazia ha sempre visto la mafia come un interlocutore, non come il nemico da abbattere. Pochi giorni fa i giudici hanno fatto arrestare a Bagheria 31 mafiosi azzerando di fatto un mandamento di Cosa Nostra. Il neo-sindaco M5S Patrizio Cinque aveva denunciato la settimana scorsa molti di loro. Non è facile denunciare la mafia in certi territori. Ci vuole coraggio e onestà. Complimenti.

“La mafia è una montagna di merda” disse Impastato. Io aggiungo che la partitocrazia ne è il braccio “istituzionale”. Oggi si respira una bella aria qui in Sicilia.

L’onestà sta tornando di moda, forse lentamente ma inesorabilmente. Il M5S comincia a governare in un numero discreto di comuni. Lo fa portando idee innovative e lo fa rompendo quei centri di potere che mischiando compromesso, voto di scambio, malaffare e ipocrisia ci hanno tolto il futuro. La strada è quella giusta. A riveder le stelle! » Alessandro Di Battista

Aggiungiamo dunque oggi altre tre città che diventano a 5 stelle con i suoi sindaci a cui facciamo un grandissimo e sincero augurio di buon lavoro.

Patrizio Cinque – Bagheria
Filippo Nogarin – Livorno
Antonio Cozzolino – Civitavecchia

Cinzia Ferri – Montelabbate
Mario Puddu – Assemini
Fabio Fucci – Pomezia
Federico Piccitto – Ragusa
Fabbri Marco – Comacchio
Alvise Maniero – Mira
Roberto Castiglion – Sarego
Federico Pizzarotti – Parma

ore 21,30Se pur lentamente una rivoluzione culturale sta investendo il paese:

«A Livorno, una lista di giovani, preparati, onesti e senza alcun finanziamento pubblico sconfigge l’apparato piddino. Non era mai successo nella storia che a Livorno questo apparato venisse sconfitto.

A Civitavecchia una lista di giovani preparati, onesti e senza alcun finanziamento pubblico sconfigge Pietro Tidei (per 3 volte sindaco della città – pensate che apparato aveva messo su – ex-deputato e padre di Marietta Tidei, attuale parlamentare PD).

A Bagheria, una città splendida ma anche difficile, una lista di giovani preparati, onesti e senza alcun finanziamento pubblico sconfigge la partitocrazia. Lo fa in una terra dove la partitocrazia ha sempre visto la mafia come un interlocutore, non come il nemico da abbattere. Pochi giorni fa i giudici hanno fatto arrestare a Bagheria 31 mafiosi azzerando di fatto un mandamento di Cosa Nostra. Il neo-sindaco M5S Patrizio Cinque aveva denunciato la settimana scorsa molti di loro. Non è facile denunciare la mafia in certi territori. Ci vuole coraggio e onestà. Complimenti.

“La mafia è una montagna di merda” disse Impastato. Io aggiungo che la partitocrazia ne è il braccio “istituzionale”. Oggi si respira una bella aria qui in Sicilia.

L’onestà sta tornando di moda, forse lentamente ma inesorabilmente. Il M5S comincia a governare in un numero discreto di comuni. Lo fa portando idee innovative e lo fa rompendo quei centri di potere che mischiando compromesso, voto di scambio, malaffare e ipocrisia ci hanno tolto il futuro. La strada è quella giusta. A riveder le stelle! » Alessandro Di Battista

Aggiungiamo dunque oggi altre tre città che diventano a 5 stelle con i suoi sindaci a cui facciamo un grandissimo e sincero augurio di buon lavoro.

Patrizio Cinque – Bagheria
Filippo Nogarin – Livorno
Antonio Cozzolino – Civitavecchia

Cinzia Ferri – Montelabbate
Mario Puddu – Assemini
Fabio Fucci – Pomezia
Federico Piccitto – Ragusa
Fabbri Marco – Comacchio
Alvise Maniero – Mira
Roberto Castiglion – Sarego
Federico Pizzarotti – Parma

ore 21,30