Modena, schianto alla gara di auto storiche: cade nel dirupo, morto pilo

0

Un volo di quindicina di metri. E un morto. E’ successo a Reggio Emilia, durante una corsa di auto storiche, la «Modena 100 Ore», una delle rassegne più importanti d’italia. La vittima è un pilota italiano che abitava in Svizzera, Antonio Bertini, 48 anni. Pressoché illeso il navigatore, l’inglese Adam Cunnington. Secondo una prima ricostruzione la Marcos 1.800 Gt d’epoca di Bertini è uscita di strada per cause ancora al vaglio mentre faceva una curva a destra: non viene escluso un cedimento meccanico. L’uomo, che stando agli organizzatori della corsa non aveva le cinture di sicurezza, è morto sul colpo. Nel momento dello schianto l’auto non era in gara. La tappa (di un circuito che si snoda in sei giornate) si era appena conclusa. Bertini e Cunnington stavano andando a pranzo.coriere  della sera

 

Un volo di quindicina di metri. E un morto. E’ successo a Reggio Emilia, durante una corsa di auto storiche, la «Modena 100 Ore», una delle rassegne più importanti d’italia. La vittima è un pilota italiano che abitava in Svizzera, Antonio Bertini, 48 anni. Pressoché illeso il navigatore, l’inglese Adam Cunnington. Secondo una prima ricostruzione la Marcos 1.800 Gt d’epoca di Bertini è uscita di strada per cause ancora al vaglio mentre faceva una curva a destra: non viene escluso un cedimento meccanico. L’uomo, che stando agli organizzatori della corsa non aveva le cinture di sicurezza, è morto sul colpo. Nel momento dello schianto l’auto non era in gara. La tappa (di un circuito che si snoda in sei giornate) si era appena conclusa. Bertini e Cunnington stavano andando a pranzo.coriere  della sera