Sorrento. Spaccio e commercio di sostanze stupefacenti. Torna libero Gianfranco Ercolano

0

Indizi insufficienti per considerarlo a capo di un gruppo che gestiva lo spaccio e il commercio di sostanze stupefacenti sull’asse Sorrento–Verbania. Con questa motivazione il tribunale del Riesame ha “liberato” dalle misure domiciliari Gianfranco Ercolano, manager sorrentino di un noto resort a Bevano, sulle rive del Lago Maggiore. Già passato dal carcere di Poggioreale agli arresti domiciliari, Ercolano, difeso dall’avvocato Massimo Esposito, torna libero in virtù di una tesi impostata evidentemente sulle argomentazioni che vedrebbero il giovane manager solo come “consumatore” e non come “trafficante”.

Indizi insufficienti per considerarlo a capo di un gruppo che gestiva lo spaccio e il commercio di sostanze stupefacenti sull’asse Sorrento–Verbania. Con questa motivazione il tribunale del Riesame ha “liberato” dalle misure domiciliari Gianfranco Ercolano, manager sorrentino di un noto resort a Bevano, sulle rive del Lago Maggiore. Già passato dal carcere di Poggioreale agli arresti domiciliari, Ercolano, difeso dall’avvocato Massimo Esposito, torna libero in virtù di una tesi impostata evidentemente sulle argomentazioni che vedrebbero il giovane manager solo come “consumatore” e non come “trafficante”.