Comune di Minori: si avvia la macchina amministrativa

0

Ottima risoluzione quella in cantiere, e di prossima e certa attuazione, messa in essere dalla compagine “Via Nova” di Minori, uscita ancora una volta vincitrice dalla competizione elettorale dello scorso maggio. Come è noto, dalla lista vittoriosa tre candidati (quelli che hanno riportato il minor numero di preferenze rispetto agli altri) sono rimasti fuori, nonostante il soddisfacente ruisultato anche personale; per cui, secondo norma, non avrebbero alcun diritto di entrare in Consiglio comunale. Ma il tutto può essere ricomposto (come certamente avverrà) nominando tre assessori scelti tra i consiglieri eletti, consentendo agli altri tre di poter entrare in Consiglio Comunale e di poter ricevere anche eventuali deleghe,. Gli assessori (non certo gli esterni) perdono il ruolo di consigliere per assumere l’altro. Il fatto è che, essendo stati abituati in un certo modo e cioè che tutti venissero impegnati perchè cinque anni orsono non ci fu storia elettorale e ci fu una unica lista presente, uscire dal giro poteva essere traumaticoE così vivranno tutti felici e contenti. Molti, tanti sperano che veramente siano “tutti” felici e contenti. Comunque il risultato, contro ogni più rosea previsione, è stato veramente sorprendente, soddisfacente, invidiabile, anche se sfruttabile in un modo migliore. ………..g.a.Ottima risoluzione quella in cantiere, e di prossima e certa attuazione, messa in essere dalla compagine “Via Nova” di Minori, uscita ancora una volta vincitrice dalla competizione elettorale dello scorso maggio. Come è noto, dalla lista vittoriosa tre candidati (quelli che hanno riportato il minor numero di preferenze rispetto agli altri) sono rimasti fuori, nonostante il soddisfacente ruisultato anche personale; per cui, secondo norma, non avrebbero alcun diritto di entrare in Consiglio comunale. Ma il tutto può essere ricomposto (come certamente avverrà) nominando tre assessori scelti tra i consiglieri eletti, consentendo agli altri tre di poter entrare in Consiglio Comunale e di poter ricevere anche eventuali deleghe,. Gli assessori (non certo gli esterni) perdono il ruolo di consigliere per assumere l’altro. Il fatto è che, essendo stati abituati in un certo modo e cioè che tutti venissero impegnati perchè cinque anni orsono non ci fu storia elettorale e ci fu una unica lista presente, uscire dal giro poteva essere traumaticoE così vivranno tutti felici e contenti. Molti, tanti sperano che veramente siano “tutti” felici e contenti. Comunque il risultato, contro ogni più rosea previsione, è stato veramente sorprendente, soddisfacente, invidiabile, anche se sfruttabile in un modo migliore. ………..g.a.