L’”ECOLE DE DANSE” PRESENTA DOMENICA SERA IL SUO SAGGIO FINALE

0

Vico Equense. Dal mito della sirena Parthenope alle icone pop di oggi passando per Broadway. Sarà questo l’excursus in danza proposto nello spettacolo “Quando la danza è una filosofia di vita”, saggio finale dell’associazione “Ecole de Danse” di Vico Equense diretta da Adele Balestrieri. L’esibizione, in calendario domenica 8 giugno al Teatro Armida di Sorrento, sarà suddivisa in tre momenti. Dopo un prologo iniziale con la coreografia contemporanea “Sirenae”, che ha conquistato il mese scorso il secondo posto alla rassegna “Dance inside” nell’ambito della rassegna “Roma in Danza – International Dance Expo”, si passa al momento “American Dream”. Qui le allieve della scuola si esibiranno sulle note dei brani più famosi dei musical americani, tra cui “Cats”, “New York, New York” e “Money, money”. A seguire una suite di brani tratti dalla coreografia “Who cares?” di George Balanchine sulle musiche di George Gershwin, riadattata da Adele Balestrieri, con la partecipazione del ballerino ospite Carlo De Martino, solista del Teatro San Carlo di Napoli e della Compagnia di Victor Ullate di Madrid oltre che vincitore di diversi concorsi internazionali. Il primo segmento di spettacolo si concluderà con il passo d’addio della diplomanda Ilaria Koepke accompagnata da Raffaele De Martino, solista del San Carlo e della Compagnia di Victor Ullate di Madrid. I due ballerini proporranno al pubblico “Le chat bottè et la chatte blanche”, tratto dal Divertissement del terzo atto della “Bella Addormentata” su musica di Tchaikovsky. La seconda parte dello spettacolo avrà come tema “Divas”, omaggio alle voci femminili più belle del pop, tra cui Rihanna e Leona Lewis. Anche il secondo segmento del saggio si concluderà con un passo a due, con la diplomanda Valentina Staiano accompagnata dal ballerino televisivo Francesco Celentano, sulle note di “Bleeding love” di Leona Lewis. La terza e ultima parte dello spettacolo sarà invece liberamente ispirata alla serie televisiva “Fame – Saranno famosi”, riadattata, in chiave musical, da Bruno Alvino e dalla compagnia “Teatro Mio”. Attraverso parti recitate, canzoni e balli, sarà presentata la storia di una ragazza che sogna di entrare all’”High school of Performing Arts” di Manhattan, nonostante le ostilità familiari.
Il saggio di fine anno dell’”Ecole de Danse” rappresenta la conclusione di un anno intenso e ricco di soddisfazioni per la scuola vicana. Grazie all’impegno delle docenti Adele Balestrieri e Daniela Fraddanno, e alla collaborazione di numerosi docenti ospiti come Dino Verga, Nino Amura, Silvio Oddi, Stefano Forti e Attilio Russo, le allieve sono potute maturare nel loro percorso artistico, partecipando a numerosi stage e rassegne in giro per l’Italia, ottenendo, tra l’altro, il secondo posto alla rassegna “Roma in Danza – International Dance Expo” . Un’affermazione che ha permesso la conquista di diverse borse di studio per le ballerine, che potranno così approfondire la loro conoscenza del mondo della danza.

Pino ViscontiVico Equense. Dal mito della sirena Parthenope alle icone pop di oggi passando per Broadway. Sarà questo l’excursus in danza proposto nello spettacolo “Quando la danza è una filosofia di vita”, saggio finale dell’associazione “Ecole de Danse” di Vico Equense diretta da Adele Balestrieri. L’esibizione, in calendario domenica 8 giugno al Teatro Armida di Sorrento, sarà suddivisa in tre momenti. Dopo un prologo iniziale con la coreografia contemporanea “Sirenae”, che ha conquistato il mese scorso il secondo posto alla rassegna “Dance inside” nell’ambito della rassegna “Roma in Danza – International Dance Expo”, si passa al momento “American Dream”. Qui le allieve della scuola si esibiranno sulle note dei brani più famosi dei musical americani, tra cui “Cats”, “New York, New York” e “Money, money”. A seguire una suite di brani tratti dalla coreografia “Who cares?” di George Balanchine sulle musiche di George Gershwin, riadattata da Adele Balestrieri, con la partecipazione del ballerino ospite Carlo De Martino, solista del Teatro San Carlo di Napoli e della Compagnia di Victor Ullate di Madrid oltre che vincitore di diversi concorsi internazionali. Il primo segmento di spettacolo si concluderà con il passo d’addio della diplomanda Ilaria Koepke accompagnata da Raffaele De Martino, solista del San Carlo e della Compagnia di Victor Ullate di Madrid. I due ballerini proporranno al pubblico “Le chat bottè et la chatte blanche”, tratto dal Divertissement del terzo atto della “Bella Addormentata” su musica di Tchaikovsky. La seconda parte dello spettacolo avrà come tema “Divas”, omaggio alle voci femminili più belle del pop, tra cui Rihanna e Leona Lewis. Anche il secondo segmento del saggio si concluderà con un passo a due, con la diplomanda Valentina Staiano accompagnata dal ballerino televisivo Francesco Celentano, sulle note di “Bleeding love” di Leona Lewis. La terza e ultima parte dello spettacolo sarà invece liberamente ispirata alla serie televisiva “Fame – Saranno famosi”, riadattata, in chiave musical, da Bruno Alvino e dalla compagnia “Teatro Mio”. Attraverso parti recitate, canzoni e balli, sarà presentata la storia di una ragazza che sogna di entrare all’”High school of Performing Arts” di Manhattan, nonostante le ostilità familiari.
Il saggio di fine anno dell’”Ecole de Danse” rappresenta la conclusione di un anno intenso e ricco di soddisfazioni per la scuola vicana. Grazie all’impegno delle docenti Adele Balestrieri e Daniela Fraddanno, e alla collaborazione di numerosi docenti ospiti come Dino Verga, Nino Amura, Silvio Oddi, Stefano Forti e Attilio Russo, le allieve sono potute maturare nel loro percorso artistico, partecipando a numerosi stage e rassegne in giro per l’Italia, ottenendo, tra l’altro, il secondo posto alla rassegna “Roma in Danza – International Dance Expo” . Un’affermazione che ha permesso la conquista di diverse borse di studio per le ballerine, che potranno così approfondire la loro conoscenza del mondo della danza.

Pino Visconti