Momento poetico cilentano, com’è strano quell’individuo

0

Com’è strano quell’individuo,

che attende cose impossibili…

 

Com’è triste quell’albero annerito dalle fiamme…

 

Com’è malinconico quel rifugio senza il vociare dei bimbi…

Dopo l’uragano la speranza è che comparirà l’arcobaleno?

 

(Giuseppe Ripa (1923-2005) Ritorno alle fonti poesie,narrativa, testimonianze)

Com'è strano quell'individuo,

che attende cose impossibili…

 

Com'è triste quell'albero annerito dalle fiamme…

 

Com'è malinconico quel rifugio senza il vociare dei bimbi…

Dopo l'uragano la speranza è che comparirà l'arcobaleno?

 

(Giuseppe Ripa (1923-2005) Ritorno alle fonti poesie,narrativa, testimonianze)

Lascia una risposta