NA 2/6/14 presso Teatro Diana napoli, presentato lo spettacolo “Dancing for a Dream

0

Lunedì 2 giugno u.s. presso il teatro Diana in via Luca Giordano 64 Vomero, Napoli, la Danceworkacademy Ballet ha presentato lo spettacolo di Fine Anno Accademico 2013/2014.

Con un prologo del presentatore, il sipario si è aperto alle 17:15 circa innanzi ad una sala gremita di pubblico, con la presentazione di vari numeri di danza classica danzati da bambine allieve dell’Accademia, i cui numeri sono stati alternati in diversi siparietti tra protagonisti più grandi.

Nel corso della spettacolo dopo anni di studi, si sono diplomati maestre e maestro di danza due allieve ed un allievo (di seguito i nomi): Maria Francesca Gatta, Luisiana Scarpati e Christian Pellino.

Le diplomante hanno danzato il passo a due con i maestri: Simone Giancola e Pasquale Serao, mentre Christian Pellino è stato accompagnato dalla maestra Roberta Ventre. I tre maestri oltre a mettere in luce la loro arte, hanno abilmente evidenziato l’arte “Tersicorea” dei diplomanti.

Ogni danzatore e danzatrice, ha una caratteristica che lo/la distingue; (ndr. sono solo nostre opinioni e non fanno testo, ma scriviamo di loro perché hanno fatto parte di nostri spettacoli e li conosciamo abbastanza): Riteniamo che, ”Simone Giancola oltre alle sue capacità tersicoree.  è agile e dotato di una grande mimica facciale;  Roberta Ventre è una ragazza dolce anche  nelle posizioni di danza, ha il viso angelico, è molto brava e si muove sulle punte con la leggerezza di una farfalla su un fiore; Christian Pellino è esuberante, ha una grazia trascinante, è dotato di quello sprazzo di fantasia che distingue il vero talemto e  vola sul palcoscenico.

Lo spettacolo, è durato circa sei ore e 45 minuti divise in tre tempi ed ha dato un bel da fare al presentatore che ha intrattenuto il pubblico per dare tempo di cambiare scene ed abiti ai protagonisti

 

Dancing for a Dream è uno spettacolo che ha incluso danza classica e moderna. In questa seconda parte, le musiche hanno caricato fortemente  danzatori e danzatrici che anche qui hanno dato il meglio .di loro.

Ottime le musiche le coreografie i numerosi ricchi costumi, belle le scene e gli effetti luce. Qualche buio è stato necessario per dare modo ai danzatori di posizionarsi e non è da considerarsi un vuoto di scena.

Il pubblico ha apprezzato con larghi applausi e tanti “bravi” i numerosi numeri, che hanno provato le massacranti fatiche e prove delle maestre, maestri, allievi ed allieve a monte della messa in scena dello spettacolo. Bisogna dare atto che il merito maggiore di tutto lo spettacolo, tra prove, coreografie, preparazione, costumi e scenografie è  della  brava insegnante di danza Carmen Chianese, che svolge con passione, costanza, capacità e diciamolo pure” affetto “ verso gli allievi il suo lavoro. Durante la consegna dei diplomi oltre a baci e abbracci, non ci è sfuggito di vedere qualche “furtiva” lacrima che  rigava il volto dei giovani diplomati.

A conclusione dello spettacolo, è stata invitata  in scena Carmen Chianese  festeggiata da tutti i danzatori e danzatrici grandi e piccoli. Una targa a lei dedicata le è stata donata prima della consegna dei tre diplomi ai diplomanti con le relative motivazioni e targhe ricordo. Inoltre, targhe ricordo sono state conferite ai maestri Simone Giancola, Pasquale Serao e Roberta Ventre.

Porgiamo ai neo diplomati i migliori auguri per una felice carriera artistica.

Ci scusiamo se involontariamente abbiamo saltato dei nomi, ma non abbiamo un depliant con la scaletta. Comunque se altri nomi ci saranno forniti li inseriremo.

Cosa aggiungere? I complimenti per la maestra Carmen Chianese, per i maestri e maestre, per i protagonisti, tecnici, organizzatori, per quanti con la loro collaborazione hanno reso possibile la realizzazione dell’evento e per il teatro Diana che ha ospitato un siffatto spettacolo.

Alberto Del Grosso

Giornalista Garante del Lettore

di Positanonews

  

 

    

 

 

Lunedì 2 giugno u.s. presso il teatro Diana in via Luca Giordano 64 Vomero, Napoli, la Danceworkacademy Ballet ha presentato lo spettacolo di Fine Anno Accademico 2013/2014.

Con un prologo del presentatore, il sipario si è aperto alle 17:15 circa innanzi ad una sala gremita di pubblico, con la presentazione di vari numeri di danza classica danzati da bambine allieve dell’Accademia, i cui numeri sono stati alternati in diversi siparietti tra protagonisti più grandi.

Nel corso della spettacolo dopo anni di studi, si sono diplomati maestre e maestro di danza due allieve ed un allievo (di seguito i nomi): Maria Francesca Gatta, Luisiana Scarpati e Christian Pellino.

Le diplomante hanno danzato il passo a due con i maestri: Simone Giancola e Pasquale Serao, mentre Christian Pellino è stato accompagnato dalla maestra Roberta Ventre. I tre maestri oltre a mettere in luce la loro arte, hanno abilmente evidenziato l’arte “Tersicorea” dei diplomanti.

Ogni danzatore e danzatrice, ha una caratteristica che lo/la distingue; (ndr. sono solo nostre opinioni e non fanno testo, ma scriviamo di loro perché hanno fatto parte di nostri spettacoli e li conosciamo abbastanza): Riteniamo che, ”Simone Giancola oltre alle sue capacità tersicoree.  è agile e dotato di una grande mimica facciale;  Roberta Ventre è una ragazza dolce anche  nelle posizioni di danza, ha il viso angelico, è molto brava e si muove sulle punte con la leggerezza di una farfalla su un fiore; Christian Pellino è esuberante, ha una grazia trascinante, è dotato di quello sprazzo di fantasia che distingue il vero talemto e  vola sul palcoscenico.

Lo spettacolo, è durato circa sei ore e 45 minuti divise in tre tempi ed ha dato un bel da fare al presentatore che ha intrattenuto il pubblico per dare tempo di cambiare scene ed abiti ai protagonisti

 

Dancing for a Dream è uno spettacolo che ha incluso danza classica e moderna. In questa seconda parte, le musiche hanno caricato fortemente  danzatori e danzatrici che anche qui hanno dato il meglio .di loro.

Ottime le musiche le coreografie i numerosi ricchi costumi, belle le scene e gli effetti luce. Qualche buio è stato necessario per dare modo ai danzatori di posizionarsi e non è da considerarsi un vuoto di scena.

Il pubblico ha apprezzato con larghi applausi e tanti “bravi” i numerosi numeri, che hanno provato le massacranti fatiche e prove delle maestre, maestri, allievi ed allieve a monte della messa in scena dello spettacolo. Bisogna dare atto che il merito maggiore di tutto lo spettacolo, tra prove, coreografie, preparazione, costumi e scenografie è  della  brava insegnante di danza Carmen Chianese, che svolge con passione, costanza, capacità e diciamolo pure” affetto “ verso gli allievi il suo lavoro. Durante la consegna dei diplomi oltre a baci e abbracci, non ci è sfuggito di vedere qualche “furtiva” lacrima che  rigava il volto dei giovani diplomati.

A conclusione dello spettacolo, è stata invitata  in scena Carmen Chianese  festeggiata da tutti i danzatori e danzatrici grandi e piccoli. Una targa a lei dedicata le è stata donata prima della consegna dei tre diplomi ai diplomanti con le relative motivazioni e targhe ricordo. Inoltre, targhe ricordo sono state conferite ai maestri Simone Giancola, Pasquale Serao e Roberta Ventre.

Porgiamo ai neo diplomati i migliori auguri per una felice carriera artistica.

Ci scusiamo se involontariamente abbiamo saltato dei nomi, ma non abbiamo un depliant con la scaletta. Comunque se altri nomi ci saranno forniti li inseriremo.

Cosa aggiungere? I complimenti per la maestra Carmen Chianese, per i maestri e maestre, per i protagonisti, tecnici, organizzatori, per quanti con la loro collaborazione hanno reso possibile la realizzazione dell’evento e per il teatro Diana che ha ospitato un siffatto spettacolo.

Alberto Del Grosso

Giornalista Garante del Lettore

di Positanonews