Agropoli. Cavalcavia ko. Code e caos verso il centro

0

Agropoli. Sono notevoli i disagi patiti da residenti e turisti a causa del cavalcavia, sito sull’ex SS 267 ad Agropoli, chiuso dal 19 maggio scorso a causa di lavori di messa in sicurezza ad opera di Rfi. L’interdizione costringe gli automobilisti diretti ad Agropoli dallo svincolo Agropoli nord o coloro che provengono da località Mattine di immettersi su via Mozart, percorrere via Vienna per giungere sul lungomare San Marco. Al di là dell’insufficienza di segnaletica stradale che lascia interdetti i non residenti diretti verso il centro della città che svoltano sul percorso obbligatorio alternativo, si pone da alcuni giorni anche il problema di continui blocchi dovuti all’infrazione del divieto di transito da parte di pullman e camion. Il percorso alternativo infatti presenta una carreggiata ridotta che non permette il passaggio di mezzi ingombranti, da qui il blocco per tali mezzi che sono costretti ad uscire, secondo le prescrizioni, ad Agropoli sud. Ma questo non accade e sulla strada in questione, in più momenti della giornata, scoppia il caos quando a percorrere via Vienna sono veicoli pesanti che viaggiano magari in direzioni opposte. Si creano così lunghe code che causano notevoli perdite di tempo. A ciò si aggiunge anche che tra via Vienna e via Mozart vi sono auto parcheggiate su una delle due corsie che restringono la parte di carreggiata transitabile. (La Città di Salerno)

Agropoli. Sono notevoli i disagi patiti da residenti e turisti a causa del cavalcavia, sito sull’ex SS 267 ad Agropoli, chiuso dal 19 maggio scorso a causa di lavori di messa in sicurezza ad opera di Rfi. L’interdizione costringe gli automobilisti diretti ad Agropoli dallo svincolo Agropoli nord o coloro che provengono da località Mattine di immettersi su via Mozart, percorrere via Vienna per giungere sul lungomare San Marco. Al di là dell’insufficienza di segnaletica stradale che lascia interdetti i non residenti diretti verso il centro della città che svoltano sul percorso obbligatorio alternativo, si pone da alcuni giorni anche il problema di continui blocchi dovuti all’infrazione del divieto di transito da parte di pullman e camion. Il percorso alternativo infatti presenta una carreggiata ridotta che non permette il passaggio di mezzi ingombranti, da qui il blocco per tali mezzi che sono costretti ad uscire, secondo le prescrizioni, ad Agropoli sud. Ma questo non accade e sulla strada in questione, in più momenti della giornata, scoppia il caos quando a percorrere via Vienna sono veicoli pesanti che viaggiano magari in direzioni opposte. Si creano così lunghe code che causano notevoli perdite di tempo. A ciò si aggiunge anche che tra via Vienna e via Mozart vi sono auto parcheggiate su una delle due corsie che restringono la parte di carreggiata transitabile. (La Città di Salerno)