Piano di Sorrento. Bambina aveva ingerito anticrittogramici pensando fosse acqua, ancora critica

0

 Una bambina di  8 anni, abitante nell’area collinare di Piano di Sorrento, a San Liborio, come abbiamo scritto, nella tarda mattinata di ieri 23 maggio ha ingerito degli anticrittogamici (veleni usati per le piante) pensando che fosse acqua. Si era ritrovata in garage dove su un tavolo c’era questa bottiglia, ha ingerito qualche sorso e poi ha accusato un improvviso malore. Il fatto è avvenuto verso le 13, eludendo la sorveglianza della madre. Ed è stata proprio la madre ad intervenire immediatamente allertando i soccorsi. Si è reso necessario il trasporto urgente presso il vicino Ospedale di Sorrento, con l’ambulanza scortata da un’auto dei carabinieri. Poco dopo, vista la gravità delle condizioni della piccola, è stato deciso il trasferimento presso l’Ospedale Santobono di Napoli, dove è stata trasportata con un elicottero partito dal Campo Italia di Sorrento dopo le 15.  Le condizioni sono ancora gravi e la prognosi è ancora riservata. Tutta la penisola sorrentina è in apprensione mentre il comune di Piano di Sorrento ha sospeso le manifestazioni previste per domani domenica proprio a San Liborio. Anche domenica 25 maggio non si hanno notizie, questo significa che la bambina è ancora in osservazione in prognosi riservata. A chi ci chiede aggiornamenti, li faremo appena li avremo. Ora dobbiamo tutti pregare e sperare che al più presto la bambina sia fuori pericolo e stringerci attorno ai genitori, al fratellino di 13 anni ed alla famiglia.

 Una bambina di  8 anni, abitante nell’area collinare di Piano di Sorrento, a San Liborio, come abbiamo scritto, nella tarda mattinata di ieri 23 maggio ha ingerito degli anticrittogamici (veleni usati per le piante) pensando che fosse acqua. Si era ritrovata in garage dove su un tavolo c'era questa bottiglia, ha ingerito qualche sorso e poi ha accusato un improvviso malore. Il fatto è avvenuto verso le 13, eludendo la sorveglianza della madre. Ed è stata proprio la madre ad intervenire immediatamente allertando i soccorsi. Si è reso necessario il trasporto urgente presso il vicino Ospedale di Sorrento, con l’ambulanza scortata da un’auto dei carabinieri. Poco dopo, vista la gravità delle condizioni della piccola, è stato deciso il trasferimento presso l’Ospedale Santobono di Napoli, dove è stata trasportata con un elicottero partito dal Campo Italia di Sorrento dopo le 15.  Le condizioni sono ancora gravi e la prognosi è ancora riservata. Tutta la penisola sorrentina è in apprensione mentre il comune di Piano di Sorrento ha sospeso le manifestazioni previste per domani domenica proprio a San Liborio. Anche domenica 25 maggio non si hanno notizie, questo significa che la bambina è ancora in osservazione in prognosi riservata. A chi ci chiede aggiornamenti, li faremo appena li avremo. Ora dobbiamo tutti pregare e sperare che al più presto la bambina sia fuori pericolo e stringerci attorno ai genitori, al fratellino di 13 anni ed alla famiglia.