Agropoli. Quest’anno niente pontili a Marina per non rovinare la spiaggia insignita della Bandiera blu

0

Agropoli. Non saranno installati, quest’anno, i pontili galleggianti nello spazio acqueo antistante la spiaggia della Marina, presso il porto turistico di Agropoli. «Una sfida che vogliamo fare quest’estate – spiega il sindaco Franco Alfieri – è quella di provare a ridare vita alla spiaggetta della Marina e quindi non monteremo i pontili, per tentare di comprendere se quel luogo tornerà ad essere, come avveniva in passato, frequentata da tante persone. Qualora così fosse sarà nostra premura preservarlo e renderlo più accogliente e fruibile». Negli anni scorsi numerose furono le proteste da parte di cittadini e turisti in quanto i due pontili comunali che venivano piazzati, nel periodo estivo, a pochi metri di distanza dalla battigia costringevano i a fare il bagno ad una distanza minima dalle imbarcazioni. Inoltre il via vai di barche, che inevitabilmente provocava il rilascio in acqua di combustibile, finiva per compromettere la qualità delle acque del mare antistante la spiaggia che, da due anni ormai, è insignita del riconoscimento della bandiera blu. La scelta di quest’anno da parte dell’amministrazione viene operata anche in funzione del fatto che sull’arenile vi è un’imponente e lussuosa struttura, riaperta alcuni mesi fa, dopo un periodo di ristrutturazione esterna ed interna, divenuta fiore all’occhiello della cittadina cilentana. «Il luogo ha acquisito importanza anche dal punto di vista turistico-ricettivo – sottolinea il sindaco Alfieri – con l’apertura di Palazzo Dogana e quindi abbiamo tutto il dovere di creare una condizione ambientale tale da rendere la struttura accogliente». In prossimità della struttura potrebbe a breve nascere anche un nuovo lido, in una cornice piena di fascino in quanto regalerebbe agli ospiti dell’albergo una stupenda vista sul promontorio del centro storico, che si erge sul lato est del piccolo approdo. Tale operazione sarà possibile anche in virtù del fatto che a breve saranno rimosse le due montagne di alghe che stanziano da anni sulla spiaggetta. I tempi per preparare tutti gli atti amministrativi utili per il loro smaltimento sono stati lunghi ma ad oggi tutte le procedure burocratiche sono state espletate. A breve quindi il primo cittadino emanerà un’ordinanza indifferibile ed urgente e nel giro di 20 giorni le alghe saranno rimosse e portate presso un sito di stoccaggio appositamente predisposto in località Mattine. (Andrea Passaro – La Città di Salerno)      

Agropoli. Non saranno installati, quest’anno, i pontili galleggianti nello spazio acqueo antistante la spiaggia della Marina, presso il porto turistico di Agropoli. «Una sfida che vogliamo fare quest’estate – spiega il sindaco Franco Alfieri – è quella di provare a ridare vita alla spiaggetta della Marina e quindi non monteremo i pontili, per tentare di comprendere se quel luogo tornerà ad essere, come avveniva in passato, frequentata da tante persone. Qualora così fosse sarà nostra premura preservarlo e renderlo più accogliente e fruibile». Negli anni scorsi numerose furono le proteste da parte di cittadini e turisti in quanto i due pontili comunali che venivano piazzati, nel periodo estivo, a pochi metri di distanza dalla battigia costringevano i a fare il bagno ad una distanza minima dalle imbarcazioni. Inoltre il via vai di barche, che inevitabilmente provocava il rilascio in acqua di combustibile, finiva per compromettere la qualità delle acque del mare antistante la spiaggia che, da due anni ormai, è insignita del riconoscimento della bandiera blu. La scelta di quest’anno da parte dell’amministrazione viene operata anche in funzione del fatto che sull’arenile vi è un’imponente e lussuosa struttura, riaperta alcuni mesi fa, dopo un periodo di ristrutturazione esterna ed interna, divenuta fiore all’occhiello della cittadina cilentana. «Il luogo ha acquisito importanza anche dal punto di vista turistico-ricettivo – sottolinea il sindaco Alfieri – con l’apertura di Palazzo Dogana e quindi abbiamo tutto il dovere di creare una condizione ambientale tale da rendere la struttura accogliente». In prossimità della struttura potrebbe a breve nascere anche un nuovo lido, in una cornice piena di fascino in quanto regalerebbe agli ospiti dell’albergo una stupenda vista sul promontorio del centro storico, che si erge sul lato est del piccolo approdo. Tale operazione sarà possibile anche in virtù del fatto che a breve saranno rimosse le due montagne di alghe che stanziano da anni sulla spiaggetta. I tempi per preparare tutti gli atti amministrativi utili per il loro smaltimento sono stati lunghi ma ad oggi tutte le procedure burocratiche sono state espletate. A breve quindi il primo cittadino emanerà un’ordinanza indifferibile ed urgente e nel giro di 20 giorni le alghe saranno rimosse e portate presso un sito di stoccaggio appositamente predisposto in località Mattine. (Andrea Passaro – La Città di Salerno)