Rifiutò la visita a domicilio ad un bambino: medico prosciolto

0

BELLUNO – Non sarà processato il medico di guardia accusato di rifiuto e omissione di atti di ufficio per non aver visitato un bambino a domicilio. Il giudice per l’udienza preliminare Giorgio Cozzarini ha infatti prosciolto il 50enne Gerardo Marino, belga di origine ma residente a Belluno, difeso dall’avvocato Federico Bressan, per il quale la procura (in udienza rappresentata dal pm Katjuscia D’Orlando) aveva richiesto il rinvio a giudizio.

L’uomo era stato denunciato dal padre di un bambino che il 6 febbraio 2013 lo aveva chiamato per chiedere una visita a domicilio. Da quanto è emerso nell’udienza preliminare la mattina del 6 febbraio dello scorso anno il piccolo M. di 7 anni aveva la febbre alta. I genitori aspettarono le 20 che entrasse in servizio il medico e lo chiamarono. Il professionista consigliò loro di dare al piccolo della Tachipirina ma il padre insistette per ottenere una visita a domicilio, che il medico si rifiutò di fare.il garzettino

 

BELLUNO – Non sarà processato il medico di guardia accusato di rifiuto e omissione di atti di ufficio per non aver visitato un bambino a domicilio. Il giudice per l’udienza preliminare Giorgio Cozzarini ha infatti prosciolto il 50enne Gerardo Marino, belga di origine ma residente a Belluno, difeso dall’avvocato Federico Bressan, per il quale la procura (in udienza rappresentata dal pm Katjuscia D’Orlando) aveva richiesto il rinvio a giudizio.

L’uomo era stato denunciato dal padre di un bambino che il 6 febbraio 2013 lo aveva chiamato per chiedere una visita a domicilio. Da quanto è emerso nell’udienza preliminare la mattina del 6 febbraio dello scorso anno il piccolo M. di 7 anni aveva la febbre alta. I genitori aspettarono le 20 che entrasse in servizio il medico e lo chiamarono. Il professionista consigliò loro di dare al piccolo della Tachipirina ma il padre insistette per ottenere una visita a domicilio, che il medico si rifiutò di fare.il garzettino