Esce da scuola e gli cade il cancello addosso. Ferite al capo e alla bocca a un bambino di 10 anni a Minori

0

AGGIORNAMENTI Sono sette i punti per una ferita alla testa e alla bocca per il  bambino colpito questa mattina  dalla caduta della parte destra della cancellata  di ingresso alla scuola elementare di Minori in Costiera amalfitana . E’ stata evitata la tragedia, il bambino ora è fuori pericolo . Il mercoledì c’è Mensa alle elementari di Minori e gli alunni si spostano dal plesso principale , dove sono ospitate le primarie, per raggiungere quello della materna distante pochi metri. Il cancello di ingresso si è staccato ed è precipitato al suolo: grande spavento, pianti e facce bianche. Lo spavento è stato grande . L’episodio è avvenuto intorno alle 13 e 15, al suono della campanella che annunciava la fine delle lezioni. Il bimbo di 10 anni stava lasciando la scuola quando è stato centrato in pieno dal cancello. Il piccolo ha riportato ferite lacero contuse alla testa e al labbro. Si sono vissuti attimi di paura e di panico, perché inevitabilmente si è pensato al peggio; si è creduto che l’urto avesse potuto causare danni irreparabili al bimbo, coperto di sangue e sotto shock. Immediatamente è stato dato l’allarme e sul posto, nel più breve tempo possibile, è intervenuto il team del 118 che ha prestato il primo soccorso al bambino, prima di caricarlo, con tutte le precauzione del caso, sull’ambulanza e trasportarlo presso l’ospedale Costa d’Amalfi. Nel nosocomio della Costiera, nel frattempo, era stata messa in moto la macchina per le emergenze e i medici di turno hanno prontamente sottoposto il bambino a tutti gli esami diagnostici, per scongiurare eventuali complicanze. Le ferite sono state suturate con diversi punti e fortunatamente la Tac ha dato esito negativo, escludendo ematomi interni o altri traumi che avrebbero potuto rendere il quadro clinico molto preoccupante. Il piccolo paziente, tuttavia, è rimasto nel presidio ospedaliero il “Costa d’ Amalfi”  di Castiglione di Ravello in osservazione, come prescrive il protocollo in questi casi, per almeno sei ore, prima di essere dimesso e di poter fare ritorno a casa. Insomma una brutta avventura che si è conclusa, fortunatamente, a lieto fine, anche se adesso dovranno essere accertate le eventuali responsabilità. Ad effettuare i primi sopralluoghi sono stati i carabinieri della stazione di Maiori, diretti dal maresciallo Giuseppe Loria, assieme agli uomini della locale Polizia municipale, diretti dal maggiore Giuseppe Rivello. Ma, per sciogliere ogni dubbio e per capire come mai il cancello sia uscito dai binari, cascando sul bambino, si dovranno attendere i rilievi tecnici. Nei prossimi giorni la struttura, che ora è sotto sequestro, sarà esaminata minuziosamente dai tecnici dello Spisal, che dovranno comprendere il perché della tragedia sfiorata. “La prima cosa importante è che Il ragazzo è assolutamente  fuori pericolo  – dice il sindaco Andrea Reale a Positanonews -, si è sganciata la cancellata destra dell’ingresso per cause da accertare. Facciamo gli accertamenti ora prima di giungere ad una conclusione” Molti lettori segnalano in redazione che due caccia bombardieri sono passati nei cieli della città ma non è chiaro se prima o dopo o durante la caduta del cancello. Abbiamo sentito anche Fulvio Mormile candidato sindaco che e’ andato sul posto “Forse qualche bambino ha spinto la cancellata destra e si sono svitati i supporti facendoli cadere, in ogni caso riteniamo che sia una fatalita’ e non faremo uso di questa vicenda in campagna elettorale ‘ Ringraziamo Michele Pappacoda

AGGIORNAMENTI Sono sette i punti per una ferita alla testa e alla bocca per il  bambino colpito questa mattina  dalla caduta della parte destra della cancellata  di ingresso alla scuola elementare di Minori in Costiera amalfitana . E' stata evitata la tragedia, il bambino ora è fuori pericolo . Il mercoledì c'è Mensa alle elementari di Minori e gli alunni si spostano dal plesso principale , dove sono ospitate le primarie, per raggiungere quello della materna distante pochi metri. Il cancello di ingresso si è staccato ed è precipitato al suolo: grande spavento, pianti e facce bianche. Lo spavento è stato grande . L'episodio è avvenuto intorno alle 13 e 15, al suono della campanella che annunciava la fine delle lezioni. Il bimbo di 10 anni stava lasciando la scuola quando è stato centrato in pieno dal cancello. Il piccolo ha riportato ferite lacero contuse alla testa e al labbro. Si sono vissuti attimi di paura e di panico, perché inevitabilmente si è pensato al peggio; si è creduto che l’urto avesse potuto causare danni irreparabili al bimbo, coperto di sangue e sotto shock. Immediatamente è stato dato l’allarme e sul posto, nel più breve tempo possibile, è intervenuto il team del 118 che ha prestato il primo soccorso al bambino, prima di caricarlo, con tutte le precauzione del caso, sull’ambulanza e trasportarlo presso l’ospedale Costa d’Amalfi. Nel nosocomio della Costiera, nel frattempo, era stata messa in moto la macchina per le emergenze e i medici di turno hanno prontamente sottoposto il bambino a tutti gli esami diagnostici, per scongiurare eventuali complicanze. Le ferite sono state suturate con diversi punti e fortunatamente la Tac ha dato esito negativo, escludendo ematomi interni o altri traumi che avrebbero potuto rendere il quadro clinico molto preoccupante. Il piccolo paziente, tuttavia, è rimasto nel presidio ospedaliero il "Costa d' Amalfi"  di Castiglione di Ravello in osservazione, come prescrive il protocollo in questi casi, per almeno sei ore, prima di essere dimesso e di poter fare ritorno a casa. Insomma una brutta avventura che si è conclusa, fortunatamente, a lieto fine, anche se adesso dovranno essere accertate le eventuali responsabilità. Ad effettuare i primi sopralluoghi sono stati i carabinieri della stazione di Maiori, diretti dal maresciallo Giuseppe Loria, assieme agli uomini della locale Polizia municipale, diretti dal maggiore Giuseppe Rivello. Ma, per sciogliere ogni dubbio e per capire come mai il cancello sia uscito dai binari, cascando sul bambino, si dovranno attendere i rilievi tecnici. Nei prossimi giorni la struttura, che ora è sotto sequestro, sarà esaminata minuziosamente dai tecnici dello Spisal, che dovranno comprendere il perché della tragedia sfiorata. "La prima cosa importante è che Il ragazzo è assolutamente  fuori pericolo  – dice il sindaco Andrea Reale a Positanonews -, si è sganciata la cancellata destra dell'ingresso per cause da accertare. Facciamo gli accertamenti ora prima di giungere ad una conclusione" Molti lettori segnalano in redazione che due caccia bombardieri sono passati nei cieli della città ma non è chiaro se prima o dopo o durante la caduta del cancello. Abbiamo sentito anche Fulvio Mormile candidato sindaco che e' andato sul posto "Forse qualche bambino ha spinto la cancellata destra e si sono svitati i supporti facendoli cadere, in ogni caso riteniamo che sia una fatalita' e non faremo uso di questa vicenda in campagna elettorale ' Ringraziamo Michele Pappacoda