Alle elezioni comunali di Capri e Anacapri per la prima volta la ‘doppia preferenza’ di genere: ecco come funziona

0

4 – Per la prima volta a Capri e ad Anacapri si voterà con la doppia preferenza di genere alle elezioni comunali del prossimo 25 maggio. Per l’isola questa norma introdotta lo scorso anno è una vera novità. Ma di cosa si tratta? I cittadini dei comuni superiori ai 5000 abitanti potranno esprimere due preferenze per i consiglieri comunali, purché riguardanti candidati di sesso diverso. In pratica oltre a scegliere il candidato sindaco (nel caso di Capri la sfida è tra Gianni De Martino della “PrimaVera” e Marino Lembo di “Avanti Capri”) è possibile esprimere due preferenze tra i candidati consiglieri, scrivendo il nome e cognome di un candidato uomo e il nome e cognome di un candidato donna. Se per errore la doppia preferenza dovesse andare a persone dello stesso sesso, quindi due uomini o due donne, la seconda preferenza verrà annullata. La doppia preferenza, però, non è obbligatoria: l’elettore può decidere di votare soltanto un candidato (e non necessariamente due) e può anche scegliere di votare soltanto la lista senza esprimere alcuna preferenza tra gli aspiranti consiglieri. Intanto, a Capri è entrata nel vivo la campagna elettorale con i comizi e gli incontri sul territorio da parte di “Avanti Capri” (Marino Lembo) e la “PrimaVera” (Gianni De Martino). Rircordiamo, infine, che si vota anche ad Anacapri: a fronteggiarsi sono il sindaco uscente Franco Cerrotta alla guida della “Lista Anacapri” e Antonio D’Esposito a capo di “Nel segno della responsabilità”.

FONTE INFORMATORE POPOLARE4 – Per la prima volta a Capri e ad Anacapri si voterà con la doppia preferenza di genere alle elezioni comunali del prossimo 25 maggio. Per l’isola questa norma introdotta lo scorso anno è una vera novità. Ma di cosa si tratta? I cittadini dei comuni superiori ai 5000 abitanti potranno esprimere due preferenze per i consiglieri comunali, purché riguardanti candidati di sesso diverso. In pratica oltre a scegliere il candidato sindaco (nel caso di Capri la sfida è tra Gianni De Martino della “PrimaVera” e Marino Lembo di “Avanti Capri”) è possibile esprimere due preferenze tra i candidati consiglieri, scrivendo il nome e cognome di un candidato uomo e il nome e cognome di un candidato donna. Se per errore la doppia preferenza dovesse andare a persone dello stesso sesso, quindi due uomini o due donne, la seconda preferenza verrà annullata. La doppia preferenza, però, non è obbligatoria: l’elettore può decidere di votare soltanto un candidato (e non necessariamente due) e può anche scegliere di votare soltanto la lista senza esprimere alcuna preferenza tra gli aspiranti consiglieri. Intanto, a Capri è entrata nel vivo la campagna elettorale con i comizi e gli incontri sul territorio da parte di “Avanti Capri” (Marino Lembo) e la “PrimaVera” (Gianni De Martino). Rircordiamo, infine, che si vota anche ad Anacapri: a fronteggiarsi sono il sindaco uscente Franco Cerrotta alla guida della “Lista Anacapri” e Antonio D’Esposito a capo di “Nel segno della responsabilità”.

FONTE INFORMATORE POPOLARE