Napoli. Nuovo Teatro Sancarluccio. Tutto il mondo è palcoscenico.

0

Articolo di Maurizio Vitiello – Tutto il modo è palcoscenico.

 

 

Venerdì 16 maggio 2014,  ore 11,30

al Nuovo Teatro Sancarluccio

Via San Pasquale, 49 Napoli

il direttore artistico

Gianmarco Cesario

presenterà alla stampa la prima edizione di

TUTTO IL MONDO È PALCOSCENICO

rassegna teatrale dedicata a

William Shakespeare

di cui quest’anno si celebrano i 450 anni dalla nascita.

 

Cinque spettacoli per cinque sere dal 21 al 25 maggio prossimi, per rivivere, attraverso la contemporaneità di artisti del ventunesimo secolo, la magia dei versi del più grande autore teatrale di tutti i tempi

La rassegna vedrà in scena, tra gli altri: Roberto Azzurro, Carmine Borrino, Cinzia Mirabella, Titti Nuzzolese, Francesca Rondinella,  la compagnia degli Incompiuti, e tanti altri, per festeggiare il genio del Bardo ed i suoi capolavori immortali. 

Interverranno: il responsabile organizzativo Antonio Gargiulo e i vari rappresentanti delle cinque compagnie in scena.

Da non perdere.

 

Maurizio Vitiello

 

Articolo di Maurizio Vitiello – Tutto il modo è palcoscenico.

 

 

Venerdì 16 maggio 2014,  ore 11,30

al Nuovo Teatro Sancarluccio

Via San Pasquale, 49 Napoli

il direttore artistico

Gianmarco Cesario

presenterà alla stampa la prima edizione di

TUTTO IL MONDO È PALCOSCENICO

rassegna teatrale dedicata a

William Shakespeare

di cui quest’anno si celebrano i 450 anni dalla nascita.

 

Cinque spettacoli per cinque sere dal 21 al 25 maggio prossimi, per rivivere, attraverso la contemporaneità di artisti del ventunesimo secolo, la magia dei versi del più grande autore teatrale di tutti i tempi

La rassegna vedrà in scena, tra gli altri: Roberto Azzurro, Carmine Borrino, Cinzia Mirabella, Titti Nuzzolese, Francesca Rondinella,  la compagnia degli Incompiuti, e tanti altri, per festeggiare il genio del Bardo ed i suoi capolavori immortali. 

Interverranno: il responsabile organizzativo Antonio Gargiulo e i vari rappresentanti delle cinque compagnie in scena.

Da non perdere.

 

Maurizio Vitiello