Il sogno del piccolo Mattia diventa realtà: i carabinieri gli regalano un cucciolo di cane

0

I carabinieri hanno esaudito il desiderio di Mattia Di Leva, un bambino di 11 anni che è stato a lungo ricoverato nel reparto di pediatria sistematica del «Santobono» per una rara malattia, di origine autoimmune, che il 18 marzo scorso aveva trascorso una giornata in compagnia dei carabinieri della Pastrengo per una visita «a tappe».

Nel corso dell’incontro a marzo l’attenzione del piccolo era stata attirata dall’uso e dal funzionamento del robot telecomandato, in uso agli artificieri antisabotaggio dell’Arma, per disinnescare ordigni esplosivi o aprire contenitori sospetti in sicurezza, nonché dalle auto e motociclette dell’Arma, usati nei servizi di pattugliamento e per il pronto intervento.

Ma l’incontro con un «anziano rappresentante» dell’Arma quasi alla «pensione», Druso, un pastore tedesco di 10 anni addestrato dai Carabinieri per operazioni di soccorso e la ricerca di persone scomparse o nascoste, aveva lasciato il segno e Mattia aveva espresso il desiderio di averlo con sè.

Desiderio che però non poteva essere esaudito per la taglia grossa del «rappresentante dell’Arma» prossimo alla pensione. I militari dell’Arma ieri sono riusciti a rendere felice Mattia organizzando un incontro nella sede della «Pastrengo» nel corso del quale hanno regalato a Mattia un cucciolo di West Highland White Terrier, un cane di piccola taglia vivace, intelligente, affettuoso, sempre attivo: il perfetto cane da compagnia.il  mattino

I carabinieri hanno esaudito il desiderio di Mattia Di Leva, un bambino di 11 anni che è stato a lungo ricoverato nel reparto di pediatria sistematica del «Santobono» per una rara malattia, di origine autoimmune, che il 18 marzo scorso aveva trascorso una giornata in compagnia dei carabinieri della Pastrengo per una visita «a tappe».

Nel corso dell’incontro a marzo l’attenzione del piccolo era stata attirata dall’uso e dal funzionamento del robot telecomandato, in uso agli artificieri antisabotaggio dell’Arma, per disinnescare ordigni esplosivi o aprire contenitori sospetti in sicurezza, nonché dalle auto e motociclette dell’Arma, usati nei servizi di pattugliamento e per il pronto intervento.

Ma l’incontro con un «anziano rappresentante» dell’Arma quasi alla «pensione», Druso, un pastore tedesco di 10 anni addestrato dai Carabinieri per operazioni di soccorso e la ricerca di persone scomparse o nascoste, aveva lasciato il segno e Mattia aveva espresso il desiderio di averlo con sè.

Desiderio che però non poteva essere esaudito per la taglia grossa del «rappresentante dell’Arma» prossimo alla pensione. I militari dell’Arma ieri sono riusciti a rendere felice Mattia organizzando un incontro nella sede della «Pastrengo» nel corso del quale hanno regalato a Mattia un cucciolo di West Highland White Terrier, un cane di piccola taglia vivace, intelligente, affettuoso, sempre attivo: il perfetto cane da compagnia.il  mattino