SAgnello/ Alimentazione nelle scuole Convegno lunedì al Comune Diffusi i dati sul grado di soddisfazione

0

Prevenire e combattere i disturbi alimentari nei bambini, partendo dalla scuola. Questo l’obiettivo del convegno organizzato dalla Cooperativa “Quadrelle 2001” che fornisce il servizio mensa alle scuole cittadine e dal Comune di S. Agnello. L’iniziativa è fissata per lunedì 19 maggio alle ore 15,30 nella sala consiliare. Nell’occasione saranno anche resi pubblici i risultati di un questionario diffuso tra i piccoli studenti, docenti e genitori delle scuole di S. Agnello per valutare il grado di soddisfazione del servizio e gli eventuali correttivi da adottare da parte dell’ufficio preposto e dall’amministrazione comunale. All’evento partecipa, tra gli altri, la dottoressa Clotilde La Stella, nutrizionista e responsabile, nell’ambito dell’Asl Napoli 3 sud, della stesura dei menu per le scuole. I genitori avranno un’occasione imperdibile per confrontarsi con chi giorno per giorno decide quello che i bambini devono mangiare. “ Quello avviato è un percorso che parte da lontano – ha detto il sindaco Sagristani – e punta in modo costante a migliorare la qualità del servizio mensa con controlli mirati, periodici e costanti che l’ufficio scuola effettua. Inoltre, con questa iniziativa, vogliamo fornire a genitori ed ai bambini strumenti per un approccio scientifico al tema dell’alimentazione. Solo dei fruitori consapevoli del servizio possono interloquire, in modo anche critico, ma positivo con l’amministrazione ed i soggetti preposti a fornire i pasti. L’obesità infantile è un problema sanitario importante, così come la bulimia e l’anoressia che si manifestano nell’adolescenza ma che hanno speso le loro cause più profonde nell’infanzia. Per queste ragioni vogliamo continuare lungo questo percorso intrapreso”.Prevenire e combattere i disturbi alimentari nei bambini, partendo dalla scuola. Questo l’obiettivo del convegno organizzato dalla Cooperativa “Quadrelle 2001” che fornisce il servizio mensa alle scuole cittadine e dal Comune di S. Agnello. L’iniziativa è fissata per lunedì 19 maggio alle ore 15,30 nella sala consiliare. Nell’occasione saranno anche resi pubblici i risultati di un questionario diffuso tra i piccoli studenti, docenti e genitori delle scuole di S. Agnello per valutare il grado di soddisfazione del servizio e gli eventuali correttivi da adottare da parte dell’ufficio preposto e dall’amministrazione comunale. All’evento partecipa, tra gli altri, la dottoressa Clotilde La Stella, nutrizionista e responsabile, nell’ambito dell’Asl Napoli 3 sud, della stesura dei menu per le scuole. I genitori avranno un’occasione imperdibile per confrontarsi con chi giorno per giorno decide quello che i bambini devono mangiare. “ Quello avviato è un percorso che parte da lontano – ha detto il sindaco Sagristani – e punta in modo costante a migliorare la qualità del servizio mensa con controlli mirati, periodici e costanti che l’ufficio scuola effettua. Inoltre, con questa iniziativa, vogliamo fornire a genitori ed ai bambini strumenti per un approccio scientifico al tema dell’alimentazione. Solo dei fruitori consapevoli del servizio possono interloquire, in modo anche critico, ma positivo con l’amministrazione ed i soggetti preposti a fornire i pasti. L’obesità infantile è un problema sanitario importante, così come la bulimia e l’anoressia che si manifestano nell’adolescenza ma che hanno speso le loro cause più profonde nell’infanzia. Per queste ragioni vogliamo continuare lungo questo percorso intrapreso”.

Lascia una risposta