D’Esposito, candidato Nel Segno della Responsabilità : “Serve un’alternanza per tutelare il territorio”

0

Capri – Antonio D’Esposito candidato a sindaco della lista civica “Nel segno della responsabilità” si presenta per la prima volta al vaglio degli elettori di Anacapri alla guida di una lista composta da 9 candidati, in gran parte lavoratori e giovani donne.

D: Che cosa l’ha spinta a candidarsi?

R: L’impegno a dare una risposta civica ad un’emergenza democratica che si era venuta a creare per la scarsa partecipazione al governo del paese. Sino a pochi giorni prima della scadenza della presentazione delle liste, solo la Lista Anacapri si era presentata al vaglio degli elettori.

D: E quindi?

R: Quindi paventando la possibilità che non ci fosse un’alternativa dialettica al governo del paese, ci siamo organizzati ed insieme ad alcuni amici abbiamo dato vita alla lista “Nel segno della responsabilità” creando così la possibilità di un confronto attraverso il quale affrontare e risolvere i problemi del paese.

D: Nel programma lei dà molto spazio all’impegno sociale ed ecologico ed alla legalità e sicurezza. Sono questi i maggiori problemi da risolvere?

R: Sì, perchè il riscontro quotidiano del livello di corruzione che ormai ha intriso il sistema Italia è la prima causa del nostro degrado economico, e determina lo sfaldamento nazionale, morale e culturale da cui deriva poi la crisi del sistema, e la mancanza di aggregazione sociale.

D: Se lei diventerà sindaco quale sarà la prima problematica che vorrà affrontare?

R: L’uso ecosostenibile del territorio, al fine della diversificazione dell’offerta lavorativa, favorendo appunto il lavoro per i giovani, perchè anche sull’isola ed ad Anacapri i giovani se ne vanno all’estero per mancanza di lavoro. E’ doveroso quindi, in questo scenario, dare pieno titolo alla pianificazione per garantire lavoro ai giovani, la casa ai residenti e l’assistenza agli anziani, problemi che se non vengono risolti diventeranno una vera e propria emergenza sociale, anche sull’isola di Capri.

Anna Maria Boniello.//www.capripress.com/Capri – Antonio D’Esposito candidato a sindaco della lista civica “Nel segno della responsabilità” si presenta per la prima volta al vaglio degli elettori di Anacapri alla guida di una lista composta da 9 candidati, in gran parte lavoratori e giovani donne.

D: Che cosa l’ha spinta a candidarsi?

R: L’impegno a dare una risposta civica ad un’emergenza democratica che si era venuta a creare per la scarsa partecipazione al governo del paese. Sino a pochi giorni prima della scadenza della presentazione delle liste, solo la Lista Anacapri si era presentata al vaglio degli elettori.

D: E quindi?

R: Quindi paventando la possibilità che non ci fosse un’alternativa dialettica al governo del paese, ci siamo organizzati ed insieme ad alcuni amici abbiamo dato vita alla lista “Nel segno della responsabilità” creando così la possibilità di un confronto attraverso il quale affrontare e risolvere i problemi del paese.

D: Nel programma lei dà molto spazio all’impegno sociale ed ecologico ed alla legalità e sicurezza. Sono questi i maggiori problemi da risolvere?

R: Sì, perchè il riscontro quotidiano del livello di corruzione che ormai ha intriso il sistema Italia è la prima causa del nostro degrado economico, e determina lo sfaldamento nazionale, morale e culturale da cui deriva poi la crisi del sistema, e la mancanza di aggregazione sociale.

D: Se lei diventerà sindaco quale sarà la prima problematica che vorrà affrontare?

R: L’uso ecosostenibile del territorio, al fine della diversificazione dell’offerta lavorativa, favorendo appunto il lavoro per i giovani, perchè anche sull’isola ed ad Anacapri i giovani se ne vanno all’estero per mancanza di lavoro. E’ doveroso quindi, in questo scenario, dare pieno titolo alla pianificazione per garantire lavoro ai giovani, la casa ai residenti e l’assistenza agli anziani, problemi che se non vengono risolti diventeranno una vera e propria emergenza sociale, anche sull’isola di Capri.

Anna Maria Boniello.//www.capripress.com/

Lascia una risposta