Qui Giro d’Italia…a Viggiano trionfa Ulissi Lampre, domani la Sassano – Montecassino

0
2

~~ Diego Ulissi (Lampre – Merida) coglie l’attimo e trionfa su  Cadel Evans (BMC Racing Team) e  Julian David Arredondo (Trek Factory Racing) . Seconda vittoria per lui al Giro d’Italia dopo Tirano 2011.

Si conferma così come un corridore che può competere al livello di molti grimpeur mondiali. Se il 2013 è stato l’anno della sorpresa con la vittoria alla Settimana Internazionale Coppi e Bartali e alla Milano-Torino, quest’anno è l’anno della consacrazione, dopo l’ottimo 3° posto al Tour Down Under e il Camaiore. Cosa porterà per lui il futuro? Ancora per i grandi Giri non sembrerebbe adatto, ma chissà?

La fuga di giornata è stata caratterizzata da 11 corridori, tra cui segnaliamo  Miguel Angel Rubiano Chavez (Team Colombia) e   Jonathan Alejandro Monsalve Pertsinidis (Neri Sottoli – ALÉ Team) che hanno battagliato per il GPM di Serra San Chirico.   Elia Viviani (Cannondale Pro Cycling Team) ha sfruttato invece la fuga per andare a caccia dei Traguardi volanti per la conquista della maglia rossa. L’ultimo, poi, ad essere raggiunto è stato  Björn Thurau (Team Europcar), che oggi è stato il corridore con più km in fuga.  direttaciclismo.it

 

~~ Diego Ulissi (Lampre – Merida) coglie l'attimo e trionfa su  Cadel Evans (BMC Racing Team) e  Julian David Arredondo (Trek Factory Racing) . Seconda vittoria per lui al Giro d'Italia dopo Tirano 2011.

Si conferma così come un corridore che può competere al livello di molti grimpeur mondiali. Se il 2013 è stato l'anno della sorpresa con la vittoria alla Settimana Internazionale Coppi e Bartali e alla Milano-Torino, quest'anno è l'anno della consacrazione, dopo l'ottimo 3° posto al Tour Down Under e il Camaiore. Cosa porterà per lui il futuro? Ancora per i grandi Giri non sembrerebbe adatto, ma chissà?

La fuga di giornata è stata caratterizzata da 11 corridori, tra cui segnaliamo  Miguel Angel Rubiano Chavez (Team Colombia) e   Jonathan Alejandro Monsalve Pertsinidis (Neri Sottoli – ALÉ Team) che hanno battagliato per il GPM di Serra San Chirico.   Elia Viviani (Cannondale Pro Cycling Team) ha sfruttato invece la fuga per andare a caccia dei Traguardi volanti per la conquista della maglia rossa. L'ultimo, poi, ad essere raggiunto è stato  Björn Thurau (Team Europcar), che oggi è stato il corridore con più km in fuga.  direttaciclismo.it

 

Lascia una risposta