Chiaravalle: urina e mostra i genitali in piazza, arrestato tunisino ubriaco

0

Nella notte di sabato, a Chiaravalle, militari della locale Stazione hanno tratto in arresto M.F., classe 1957, nativo della Tunisia, residente in Sicilia, ma di fatto senza fissa dimora, pregiudicato, per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate, oltre ad averlo denunciato per atti contrari alla pubblica decenza.
Lo stesso, infatti, che subito prima dell’intervento veniva notato in Piazza Mazzini di Chiaravalle in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta all’abuso di sostanze alcoliche, stava urinando e mostrando i genitali ai passanti.

Notata la scena, i militari procedevano al controllo del soggetto che reagiva ingiustificatamente con estrema violenza, scagliandosi contro uno dei due colpendolo con calci e pugni. Ne nasceva una colluttazione, che procurava lesioni e lo strappo dell’uniforme del militare. Solo grazie alla determinazione di entrambi gli operanti, l’azione terminava con l’arresto del cittadino. Il militare colpito è dovuto ricorrere alle cure del locale Pronto Soccorso.

Dell’avvenuto arresto è stato informato il P.M. di turno, dott. Laurino, il quale ha disposto il suo trattenimento nella camera di sicurezza in attesa di processo per direttissima celebrato oggi.Nella notte di sabato, a Chiaravalle, militari della locale Stazione hanno tratto in arresto M.F., classe 1957, nativo della Tunisia, residente in Sicilia, ma di fatto senza fissa dimora, pregiudicato, per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate, oltre ad averlo denunciato per atti contrari alla pubblica decenza.
Lo stesso, infatti, che subito prima dell’intervento veniva notato in Piazza Mazzini di Chiaravalle in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta all’abuso di sostanze alcoliche, stava urinando e mostrando i genitali ai passanti.

Notata la scena, i militari procedevano al controllo del soggetto che reagiva ingiustificatamente con estrema violenza, scagliandosi contro uno dei due colpendolo con calci e pugni. Ne nasceva una colluttazione, che procurava lesioni e lo strappo dell’uniforme del militare. Solo grazie alla determinazione di entrambi gli operanti, l’azione terminava con l’arresto del cittadino. Il militare colpito è dovuto ricorrere alle cure del locale Pronto Soccorso.

Dell’avvenuto arresto è stato informato il P.M. di turno, dott. Laurino, il quale ha disposto il suo trattenimento nella camera di sicurezza in attesa di processo per direttissima celebrato oggi.