Salernitana sconfitta a Frosinone è polemica

0

© foto di TuttoSalernitana.com

Niente da fare. Si ferma subito la corsa play off della Salernitana. Troppo rinunciataria la squadra di Gregucci che ha lasciato il campo alla squadra di Stellone che nel finale ha trovato i due gol qualificazione. Decisive due sponde di petto di Ciofani che hanno dato il là alle azioni decisive. All’80’ Ciofani ha servito Carlini che appena entrato ha trovato la testa di Paganini. Dopo tre minuti ancora Ciofani per Curiale, Gori, il migliore in campo per i granata, ha respinto sui piedi ancora di Carlini che ha fatto esplodere il Matusa. E la Salernitana? Nel primo tempo dopo un inizio di sofferenza pura con il Frosinone però mai realmente pericoloso, i granata hanno provato a rendersi pericolosi. Un tiro di Volpe al 21′ una bella combinazione Montervino-Scalise con Medicino che non si fa trovare pronto al 42′. Nel secondo tempo Gregucci ha inserito Fofana per Mancini passando al 4-4-2. Una scelta che non ha pagato, perché, oltre a calare anche fisicamente, come spesso avvenuto nelle ultime partite di campionato, la Salernitana ha via via perso campo, lasciando spazio al Frosinone. I ciociari hanno provato a rendersi pericolosi solo su calci da fermo ma hanno sempre dato l’impressione di avere una marcia in più rispetto alla squadra di Gregucci. Sulla fascia sinistra Soddimo ha messo in difficoltà la Salernitana così come ha fatto Paganini. La Salernitana ha dato l’impressione di giocare soltanto per prolungare la sfida magari ai calci di rigore, ma non sempre può andare bene. Tardivo l’ingresso di Ginestra, entrato solo sul 2-0, con i giochi ormai fatti. Resta il rammarico per questo ko ma la Salernitana ha confermato tutti propri limiti. D’altronde l’aver chiuso al nono posto avrà pur voluto dire qualcosa. E in campo si è visto. Ora, però s’inizi subito a pensare alla prossima stagione. Troppi gli errori commessi in tutta la stagione, tutti errori che sono stati palesi nella triste notte del Matusa.

FROSINONE-SALERNITANA 2-0

FROSINONE (4-4-2): Zappino; Frara, Biasi, Blanchard, M. Ciofani; Paganini (87′ Gessa), Gori, Gucher, Soddimo (79′ Carlini); Curiale (87′ Carrus), D. Ciofani. A disp: Mangiapelo, Bertoncini, Frabotta, Viola. All: Stellone.
SALERNITANA (4-2-3-1): Gori; Scalise, Tuia, Sembroni, Piva; Pestrin, Perpetuini; Montervino (81′ Gustavo), Volpe, Mancini (46′ Fofana); Mendicino (85′ Ginestra). A disp: Berardi, Luciani, Bianchi, Ampuero,. All: Gregucci.
ARBITRO Ros di Pordenone (Gori/Raspollini, IV uomo Verdenelli)
MARCATORI: 80′ Paganini, 83′ Carlini
NOTE Ammonizioni: Sembroni, Tuia, Scalise, Montervino, Soddimo (F); Angoli 5-4 per il Frosinone; Recupero: 1? pt. 3′ st
fonte tuttosalernitana.com
articolo inserito da Salernitana Club Costiera Amalfitana© foto di TuttoSalernitana.com

Niente da fare. Si ferma subito la corsa play off della Salernitana. Troppo rinunciataria la squadra di Gregucci che ha lasciato il campo alla squadra di Stellone che nel finale ha trovato i due gol qualificazione. Decisive due sponde di petto di Ciofani che hanno dato il là alle azioni decisive. All’80’ Ciofani ha servito Carlini che appena entrato ha trovato la testa di Paganini. Dopo tre minuti ancora Ciofani per Curiale, Gori, il migliore in campo per i granata, ha respinto sui piedi ancora di Carlini che ha fatto esplodere il Matusa. E la Salernitana? Nel primo tempo dopo un inizio di sofferenza pura con il Frosinone però mai realmente pericoloso, i granata hanno provato a rendersi pericolosi. Un tiro di Volpe al 21′ una bella combinazione Montervino-Scalise con Medicino che non si fa trovare pronto al 42′. Nel secondo tempo Gregucci ha inserito Fofana per Mancini passando al 4-4-2. Una scelta che non ha pagato, perché, oltre a calare anche fisicamente, come spesso avvenuto nelle ultime partite di campionato, la Salernitana ha via via perso campo, lasciando spazio al Frosinone. I ciociari hanno provato a rendersi pericolosi solo su calci da fermo ma hanno sempre dato l’impressione di avere una marcia in più rispetto alla squadra di Gregucci. Sulla fascia sinistra Soddimo ha messo in difficoltà la Salernitana così come ha fatto Paganini. La Salernitana ha dato l’impressione di giocare soltanto per prolungare la sfida magari ai calci di rigore, ma non sempre può andare bene. Tardivo l’ingresso di Ginestra, entrato solo sul 2-0, con i giochi ormai fatti. Resta il rammarico per questo ko ma la Salernitana ha confermato tutti propri limiti. D’altronde l’aver chiuso al nono posto avrà pur voluto dire qualcosa. E in campo si è visto. Ora, però s’inizi subito a pensare alla prossima stagione. Troppi gli errori commessi in tutta la stagione, tutti errori che sono stati palesi nella triste notte del Matusa.

FROSINONE-SALERNITANA 2-0

FROSINONE (4-4-2): Zappino; Frara, Biasi, Blanchard, M. Ciofani; Paganini (87′ Gessa), Gori, Gucher, Soddimo (79′ Carlini); Curiale (87′ Carrus), D. Ciofani. A disp: Mangiapelo, Bertoncini, Frabotta, Viola. All: Stellone.
SALERNITANA (4-2-3-1): Gori; Scalise, Tuia, Sembroni, Piva; Pestrin, Perpetuini; Montervino (81′ Gustavo), Volpe, Mancini (46′ Fofana); Mendicino (85′ Ginestra). A disp: Berardi, Luciani, Bianchi, Ampuero,. All: Gregucci.
ARBITRO Ros di Pordenone (Gori/Raspollini, IV uomo Verdenelli)
MARCATORI: 80′ Paganini, 83′ Carlini
NOTE Ammonizioni: Sembroni, Tuia, Scalise, Montervino, Soddimo (F); Angoli 5-4 per il Frosinone; Recupero: 1? pt. 3′ st
fonte tuttosalernitana.com
articolo inserito da Salernitana Club Costiera Amalfitana