SAMPDORIA -NAPOLI – ULTIMA CHANCE PER ZAPATA.LE FORMAZIONI-DIRIGE IL MATCH CHIFFI DI PADOVA

0

Sampdoria – Napoli Ultima chance per Duvan Zapata che dovra’ convincere Benitez a tenerlo nel club.Anche se l’anno prossimo andra’ sicuramente in prestito in una squadra di serie A, l’Udinese.Per giocare con continuita’e crescere sotto il profili tecnico -tattico. Ma domani Benitez potrebbe non farlo giocare Zapata è in ballottaggio con Hamsik e Pandev per due maglie.

Miki De Lucia per Positanonews

Se questo articolo è di tuo interesse clicca  Daryl Janmaat il sostituto di Maggio  Il tweet di de Magistris.Basta attacchi a Napoli ed ai Napoletani

Il Napoli su Iturbe del Verona.Ma costa troppo    Oggi manifestazione per Ciro il tifoso ferito    Mastiffs,visita a Castelvolturno prima del match di Coppa Italia

Nella penultima gara dell’anno, la numero 52 della stagione, saranno difficilmente disponibili Albiol, Behrami e Higuain, anche ieri mattina, nel primo allenamento successivo alla gara col Cagliari, al lavoro a parte per recuperare dai rispettivi piccoli infortuni. Con le squalifiche di Britos e Dzemaili, la formazione anti Sampdoria è quasi obbligata: davanti a Reina ci saranno Mesto e Ghoulam sulle fasce ed Henrique e Fernandez al centro. Jorginho affiancherà Inler a metà campo, sulla trequarti, dubbio Hamsik-Pandev a parte, dovrebbe tornare titolare Insigne con Callejon e Mertens a giocarsi l’altra maglia. A gara in corso spazio sicuramente a Maggio, per circa 30’, mentre solo circostanze contingenti favoriranno il rientro in campo, 7 mesi dopo, di Zuniga. Doblas, Radosevic e Bariti si candidano per giocare, ma Benitez ha un obiettivo da centrare, ovvero il record di vittorie esterne, 10, nel campionato a 20 squadre. Non sarà dunque una passerella, anche per rispetto dei circa 300 tifosi (più un altro centinaio di napoletani residenti in Liguria) che riempiranno il settore ospiti del «Ferraris». Meno di cento quelli provenienti dalla Campania, tutti uniti dall’intenzione di non esporre sigle e striscioni se non un unico «Ciro non mollare».

La Sampdoria è scesa in campo ieri mattina e ha svolto una partitella. Sono rientrati nel gruppo Gianluca Sansone e Manolo Gabbiadini, mentre lavorano a parte Stefano Okaka (squalificato domenica) e Pedro Obiang (che ritorna però a lavorare sul campo. La Sampdoria insegue il dodicesimo posto, che significa comunque eguagliare il secondo miglior piazzamento degli ultimi dieci anni, se si esclude lo strepitoso quarto posto, con accesso ai playoff Champions, nella stagione 2009/10. La gara di andata è l’unico precedente tecnico ufficiale tra Sinisa Mihajlovic e Rafa Benitez: la sua Sampdoria venne sconfitta 0-2 a Napoli. Quella di Marassi sarà invece la settima sfida ufficiale, da tecnico, per Sinisa Mihajlovic contro il Napoli e finora il serbo non ha mai vinto: lo score a favore dei partenopei è di 2 vittorie e 4 pareggi. Rafa Benitez è imbattuto contro la Sampdoria nei 2 precedenti ufficiali: il bilancio – a favore dello spagnolo – è di una vittoria e un pareggio. Nel pre-gara di domenica, appuntamento per tutti i tifosi in centro, da dove partirà una maxi-scooterata in direzione del Ferraris.

                                                                           I PRECEDENTI

Le 60 trasferte del Napoli in casa della Sampdoria tra serie A, serie B e Coppa Italia

(il Napoli ha incontrato la Sampierdanerese, il Liguria e la Sampdoria)
(nel 1947 si giocò sul neutro di Firenze)

27 vittorie della Sampdoria
19 pareggi
14 vittorie del Napoli
88 gol della Sampdoria
54 gol del Napoli

L’ultima vittoria della Sampdoria:
16 maggio 2010
1-0
6’ s.t. Pazzini (S)

L’ultimo pareggio:
5 aprile 2009
2-2
28’ p.t. Palombo (S), 44’ p.t. Zalayeta (N), 18’ s.t. Palombo (S), 47’ s.t. Denis (N)

L’ultima vittoria del Napoli:
30 settembre 2012
0-1
22’ s.t. Cavani (rig) (N)

                                                               LE PROBABILI FORMAZIONI

 

 

PROBABILI FORMAZIONI

Sampdoria (4-2-3-1): Fiorillo; De Silvestri, Mustafi, Gastaldello,Regini; Palombo, Krsticic; Gabbiadini, Eder, Soriano;Maxi Lopez. All.: Mihajlovic

Squalificati: Okaka

Indisponibili: Obiang, Wszolek

Napoli (4-2-3-1): Reina; Mesto, Henrique, Fernandez, Ghoulam; Inler, Jorginho; Callejon, Hamsik, Mertens; Callejon. All.: Benitez

Squalificati: Dzemaili, Britos

Indisponibili: Rafael, Albiol

Sampdoria – Napoli dirige il match Chiffi di Padova.Non ha mai diretto gli azzurri

Originario di Voltabarozzo, Chiffi è del 1984 e svolge il lavoro di ingegnere gestionale presso la ditta Gascom. Il suo esordio come arbitro risale al 2002 e da allora è stata una veloce escalation nelle categorie arbitrali: ancora minorenne, arbitra il suo primo incontro (Atletico 2000-Caminese 0-2) in categoria esordienti, promosso in Promozione a vent’anni, nel 2005 è già in Eccellenza. Quattro stagioni al CRA, nel 2009 viene promosso in CAND coadiuvato dal consezionale Sergio Toffanin, dove collezionerà quattro gare di PlayOff e la finale di Coppa Italia di Serie D. L’esordio in Seconda Divisione avviene il 4 settembre 2011, ma dopo quattro soli incontri passa in pianta stabile in Prima Divisione, arbitrando a gennaio anche la semifinale di ritorno di Coppa Italia Primavera Milan – Roma (1-2). Nella sua seconda stagione in Lega Pro arriva anche la chiamata come Quarto Uomo in Serie B,  collezionando in CAN PRO 4 gare di Play Off/Play Out, 25 gare di Prima Divisione, 11 di Seconda Divisione, 14 Primavera, 3 di Coppa Italia Primavera, 2 Tim Cup e 7 volte come Quarto Ufficiale in Serie B.

Chiffi, nella sua carriera ha vinto numerosi premi: il Premio Sezionale come “miglior giovane distintosi all’OTS” nella stagione 2002/03 , il Premio del CRA Veneto nel 2007/08 come “miglior arbitro promosso alla CAI”, il Premio Adami nella stagione successiva alla CAI come “miglior arbitro della stagione promosso in CAN D” ed il Premio Prati quale “miglior arbitro nella stagione 2011/12 della fase finale del Campionato Nazionale Dante Berretti”.

Daniele Chiffi di Padova, 30 anni, è alla prima stagione nella Can di serie B.
È all’esordio assoluto in serie A.
Vanta 14 presenze in serie B

NON HA MAI DIRETTO IL NAPOLI

COSI’ IN CARRIERA:
14 presenze in serie B

6 vittorie interne (il 42,9%)
6 pareggi (il 42,9%)
2 vittorie esterne (il 14.3%)

69 ammonizioni (quasi cinque a partita)
3 espulsioni (circa una ogni cinque partite)
2 rigori (uno ogni sette partite)
431 falli fischiati (circa 31 a partita)

Sampdoria – Napoli Ultima chance per Duvan Zapata che dovra' convincere Benitez a tenerlo nel club.Anche se l'anno prossimo andra' sicuramente in prestito in una squadra di serie A, l'Udinese.Per giocare con continuita'e crescere sotto il profili tecnico -tattico. Ma domani Benitez potrebbe non farlo giocare Zapata è in ballottaggio con Hamsik e Pandev per due maglie.

Miki De Lucia per Positanonews

Se questo articolo è di tuo interesse clicca  Daryl Janmaat il sostituto di Maggio  Il tweet di de Magistris.Basta attacchi a Napoli ed ai Napoletani

Il Napoli su Iturbe del Verona.Ma costa troppo    Oggi manifestazione per Ciro il tifoso ferito    Mastiffs,visita a Castelvolturno prima del match di Coppa Italia

Nella penultima gara dell’anno, la numero 52 della stagione, saranno difficilmente disponibili Albiol, Behrami e Higuain, anche ieri mattina, nel primo allenamento successivo alla gara col Cagliari, al lavoro a parte per recuperare dai rispettivi piccoli infortuni. Con le squalifiche di Britos e Dzemaili, la formazione anti Sampdoria è quasi obbligata: davanti a Reina ci saranno Mesto e Ghoulam sulle fasce ed Henrique e Fernandez al centro. Jorginho affiancherà Inler a metà campo, sulla trequarti, dubbio Hamsik-Pandev a parte, dovrebbe tornare titolare Insigne con Callejon e Mertens a giocarsi l’altra maglia. A gara in corso spazio sicuramente a Maggio, per circa 30’, mentre solo circostanze contingenti favoriranno il rientro in campo, 7 mesi dopo, di Zuniga. Doblas, Radosevic e Bariti si candidano per giocare, ma Benitez ha un obiettivo da centrare, ovvero il record di vittorie esterne, 10, nel campionato a 20 squadre. Non sarà dunque una passerella, anche per rispetto dei circa 300 tifosi (più un altro centinaio di napoletani residenti in Liguria) che riempiranno il settore ospiti del «Ferraris». Meno di cento quelli provenienti dalla Campania, tutti uniti dall’intenzione di non esporre sigle e striscioni se non un unico «Ciro non mollare».

La Sampdoria è scesa in campo ieri mattina e ha svolto una partitella. Sono rientrati nel gruppo Gianluca Sansone e Manolo Gabbiadini, mentre lavorano a parte Stefano Okaka (squalificato domenica) e Pedro Obiang (che ritorna però a lavorare sul campo. La Sampdoria insegue il dodicesimo posto, che significa comunque eguagliare il secondo miglior piazzamento degli ultimi dieci anni, se si esclude lo strepitoso quarto posto, con accesso ai playoff Champions, nella stagione 2009/10. La gara di andata è l’unico precedente tecnico ufficiale tra Sinisa Mihajlovic e Rafa Benitez: la sua Sampdoria venne sconfitta 0-2 a Napoli. Quella di Marassi sarà invece la settima sfida ufficiale, da tecnico, per Sinisa Mihajlovic contro il Napoli e finora il serbo non ha mai vinto: lo score a favore dei partenopei è di 2 vittorie e 4 pareggi. Rafa Benitez è imbattuto contro la Sampdoria nei 2 precedenti ufficiali: il bilancio – a favore dello spagnolo – è di una vittoria e un pareggio. Nel pre-gara di domenica, appuntamento per tutti i tifosi in centro, da dove partirà una maxi-scooterata in direzione del Ferraris.

                                                                           I PRECEDENTI

Le 60 trasferte del Napoli in casa della Sampdoria tra serie A, serie B e Coppa Italia

(il Napoli ha incontrato la Sampierdanerese, il Liguria e la Sampdoria)
(nel 1947 si giocò sul neutro di Firenze)

27 vittorie della Sampdoria
19 pareggi
14 vittorie del Napoli
88 gol della Sampdoria
54 gol del Napoli

L'ultima vittoria della Sampdoria:
16 maggio 2010
1-0
6’ s.t. Pazzini (S)

L'ultimo pareggio:
5 aprile 2009
2-2
28’ p.t. Palombo (S), 44’ p.t. Zalayeta (N), 18’ s.t. Palombo (S), 47’ s.t. Denis (N)

L'ultima vittoria del Napoli:
30 settembre 2012
0-1
22’ s.t. Cavani (rig) (N)

                                                               LE PROBABILI FORMAZIONI

 

 

PROBABILI FORMAZIONI

Sampdoria (4-2-3-1): Fiorillo; De Silvestri, Mustafi, Gastaldello,Regini; Palombo, Krsticic; Gabbiadini, Eder, Soriano;Maxi Lopez. All.: Mihajlovic

Squalificati: Okaka

Indisponibili: Obiang, Wszolek

Napoli (4-2-3-1): Reina; Mesto, Henrique, Fernandez, Ghoulam; Inler, Jorginho; Callejon, Hamsik, Mertens; Callejon. All.: Benitez

Squalificati: Dzemaili, Britos

Indisponibili: Rafael, Albiol

Sampdoria – Napoli dirige il match Chiffi di Padova.Non ha mai diretto gli azzurri

Ruoli arbitrali 2013/14: promosso in B il padovano Daniele Chiffi

Originario di Voltabarozzo, Chiffi è del 1984 e svolge il lavoro di ingegnere gestionale presso la ditta Gascom. Il suo esordio come arbitro risale al 2002 e da allora è stata una veloce escalation nelle categorie arbitrali: ancora minorenne, arbitra il suo primo incontro (Atletico 2000-Caminese 0-2) in categoria esordienti, promosso in Promozione a vent'anni, nel 2005 è già in Eccellenza. Quattro stagioni al CRA, nel 2009 viene promosso in CAND coadiuvato dal consezionale Sergio Toffanin, dove collezionerà quattro gare di PlayOff e la finale di Coppa Italia di Serie D. L'esordio in Seconda Divisione avviene il 4 settembre 2011, ma dopo quattro soli incontri passa in pianta stabile in Prima Divisione, arbitrando a gennaio anche la semifinale di ritorno di Coppa Italia Primavera Milan – Roma (1-2). Nella sua seconda stagione in Lega Pro arriva anche la chiamata come Quarto Uomo in Serie B,  collezionando in CAN PRO 4 gare di Play Off/Play Out, 25 gare di Prima Divisione, 11 di Seconda Divisione, 14 Primavera, 3 di Coppa Italia Primavera, 2 Tim Cup e 7 volte come Quarto Ufficiale in Serie B.

Chiffi, nella sua carriera ha vinto numerosi premi: il Premio Sezionale come "miglior giovane distintosi all'OTS" nella stagione 2002/03 , il Premio del CRA Veneto nel 2007/08 come "miglior arbitro promosso alla CAI", il Premio Adami nella stagione successiva alla CAI come "miglior arbitro della stagione promosso in CAN D" ed il Premio Prati quale "miglior arbitro nella stagione 2011/12 della fase finale del Campionato Nazionale Dante Berretti".

Daniele Chiffi di Padova, 30 anni, è alla prima stagione nella Can di serie B.
È all’esordio assoluto in serie A.
Vanta 14 presenze in serie B

NON HA MAI DIRETTO IL NAPOLI

COSI’ IN CARRIERA:
14 presenze in serie B

6 vittorie interne (il 42,9%)
6 pareggi (il 42,9%)
2 vittorie esterne (il 14.3%)

69 ammonizioni (quasi cinque a partita)
3 espulsioni (circa una ogni cinque partite)
2 rigori (uno ogni sette partite)
431 falli fischiati (circa 31 a partita)