Atrani, meno progetti faraonici e da libro dei sogni, ma + iniziative concrete e realizzabili…ovvero ….

0

… ovvero poche chiacchiere e + fatti concreti … meno articoli spot elettorali che esaltano le gesta eroiche di chi si appresta a “salire in cattedra” per spiegare a ignari ragazzi “il lavoro fatto su Atrani”, e che capo..lavoro. E’ tempo di iniziative e progetti piccoli e concreti che possono soddisfare i bisogni di Atrani e della sua popolazione. Forse di progetti faraonici e da libro dei sogni sono facilmente realizzabili a Roma, grande metropoli, ma più difficoltosi per un piccolo borgo come
Atrani: alla fine i progetti potrebbero rimanere solo “lettera morta”. Quindi sarebbe il caso di dire “scendiamo con i piedi e la testa ad Atrani” (non li lasciamo a Roma) e caliamoci nella realtà del piccolo borgo per “portare a casa” iniziative concrete, come ad esempio quello della penuria di parcheggio. Spero che l’iniziativa che ho potuto leggere su alcuni volantini affissi nel territorio di Atrani possa essere accolta favorevolmente. Saremmo anche oggetto di studio, ma i problemi comunque rimangono.

Un cittadino proprietario di auto e … motociclo.

“….. Con ordinanza n. 4 del 07/05/2014 il Sindaco ha revocato, seppur temporaneamente, l’ordinanza n. 6/2011 (divieto assoluto di sosta 24 ore su 24 in via dei Dogi) ed ha acconsentito alla sosta dei veicoli di proprietà dei residenti (autorizzazione verde) lungo via dei Dogi a partire dal civico 9 e sino alla fine della sede stradale.
L’ordinanza ha fatto seguito alla richiesta prodotta dalla “Film Commission Regione Campania” al fine di realizzare riprese cinematografiche per il film “Si accettano miracoli” (Regia di A. Siani). Lodevole iniziativa, che raccoglie indicazioni che, da tempo, il Consiglio comunale, all’unanimità, aveva espresso e che va nella giusta direzione di dare un, seppur piccolo, contributo all’economia del Paese. Ma…
Ma dobbiamo considerare questa iniziativa “una tantum”, presa, cioè, solo per questa circostanza, o è possibile estendere l’esperienza, (con tutte le precauzioni dovute alla sicurezza del Paese e sotto stretta regolamentazione e sorveglianza) anche per il futuro, a partire dai prossimi weekends? Noi siamo convinti che, in attesa di risolvere in modo meno precario il problema “parcheggio”, sia opportuno proseguire su questa strada (ovviamente, ripetiamo, con una rigorosa regolamentazione), ed evitare, per quanto possibile, ulteriori danni all’economia del Paese, già duramente messa in ginocchio. Per quanto ci riguarda, siamo pronti a fare la nostra parte ed assumerci le nostre responsabilità. Nell’ interesse di Atrani, naturalmente! ….” Fonte www.atranifutura.it – www.atrani.org… ovvero poche chiacchiere e + fatti concreti … meno articoli spot elettorali che esaltano le gesta eroiche di chi si appresta a “salire in cattedra” per spiegare a ignari ragazzi “il lavoro fatto su Atrani”, e che capo..lavoro. E’ tempo di iniziative e progetti piccoli e concreti che possono soddisfare i bisogni di Atrani e della sua popolazione. Forse di progetti faraonici e da libro dei sogni sono facilmente realizzabili a Roma, grande metropoli, ma più difficoltosi per un piccolo borgo come
Atrani: alla fine i progetti potrebbero rimanere solo “lettera morta”. Quindi sarebbe il caso di dire “scendiamo con i piedi e la testa ad Atrani” (non li lasciamo a Roma) e caliamoci nella realtà del piccolo borgo per “portare a casa” iniziative concrete, come ad esempio quello della penuria di parcheggio. Spero che l’iniziativa che ho potuto leggere su alcuni volantini affissi nel territorio di Atrani possa essere accolta favorevolmente. Saremmo anche oggetto di studio, ma i problemi comunque rimangono.

Un cittadino proprietario di auto e … motociclo.

“….. Con ordinanza n. 4 del 07/05/2014 il Sindaco ha revocato, seppur temporaneamente, l’ordinanza n. 6/2011 (divieto assoluto di sosta 24 ore su 24 in via dei Dogi) ed ha acconsentito alla sosta dei veicoli di proprietà dei residenti (autorizzazione verde) lungo via dei Dogi a partire dal civico 9 e sino alla fine della sede stradale.
L’ordinanza ha fatto seguito alla richiesta prodotta dalla “Film Commission Regione Campania” al fine di realizzare riprese cinematografiche per il film “Si accettano miracoli” (Regia di A. Siani). Lodevole iniziativa, che raccoglie indicazioni che, da tempo, il Consiglio comunale, all’unanimità, aveva espresso e che va nella giusta direzione di dare un, seppur piccolo, contributo all’economia del Paese. Ma…
Ma dobbiamo considerare questa iniziativa “una tantum”, presa, cioè, solo per questa circostanza, o è possibile estendere l’esperienza, (con tutte le precauzioni dovute alla sicurezza del Paese e sotto stretta regolamentazione e sorveglianza) anche per il futuro, a partire dai prossimi weekends? Noi siamo convinti che, in attesa di risolvere in modo meno precario il problema “parcheggio”, sia opportuno proseguire su questa strada (ovviamente, ripetiamo, con una rigorosa regolamentazione), ed evitare, per quanto possibile, ulteriori danni all’economia del Paese, già duramente messa in ginocchio. Per quanto ci riguarda, siamo pronti a fare la nostra parte ed assumerci le nostre responsabilità. Nell’ interesse di Atrani, naturalmente! ….” Fonte www.atranifutura.it – www.atrani.org

Lascia una risposta