La madre di Ciro: «Mio figlio è più morto che vivo. Genny ‘a carogna provò a rianimarlo»

0

ROMA – «Ciro è molto grave, è in coma farmacologico, siamo riusciti a vederlo questo pomeriggio dopo una lunga lotta. Voglio che si faccia giustizia, mio figlio è più morto che vivo».

Lo ha detto Antonella Leardi, la mamma di Ciro Esposito, il tifoso del Napoli ferito durante la finale di Coppa Italia e ricoverato al Gemelli, intervenuta questo pomeriggio alla Vita in Diretta insieme alle zie del ragazzo e agli avvocati Angeli Pisani e Damiano De Rosa. «Molti ragazzi ultras – continua la mamma di Ciro – hanno indossato una veste di civiltà, poi voglio dire un’altra cosa: la persona che stava sopra Ciro, senza maglietta e cercava di rianimarlo è proprio Genny ‘a Carogna, non diciamo solamente cose brutte».

L’Appello. «Voglio fare un appello allo Stato: lo Stato non si è fatto sentire. Ciro Esposito è un bravo ragazzo, un tifoso tra tifosi, un ragazzo normale che non è mai stato coinvolto in una rissa». Lo ha detto Antonella Leardi, madre di Ciro Esposito, il tifoso napoletano ferito poco prima della finale di Coppa Italia e ricoverato ora al policlinico Gemelli in condizioni gravissime.il  mattino

ROMA – «Ciro è molto grave, è in coma farmacologico, siamo riusciti a vederlo questo pomeriggio dopo una lunga lotta. Voglio che si faccia giustizia, mio figlio è più morto che vivo».

Lo ha detto Antonella Leardi, la mamma di Ciro Esposito, il tifoso del Napoli ferito durante la finale di Coppa Italia e ricoverato al Gemelli, intervenuta questo pomeriggio alla Vita in Diretta insieme alle zie del ragazzo e agli avvocati Angeli Pisani e Damiano De Rosa. «Molti ragazzi ultras – continua la mamma di Ciro – hanno indossato una veste di civiltà, poi voglio dire un'altra cosa: la persona che stava sopra Ciro, senza maglietta e cercava di rianimarlo è proprio Genny 'a Carogna, non diciamo solamente cose brutte».

L'Appello. «Voglio fare un appello allo Stato: lo Stato non si è fatto sentire. Ciro Esposito è un bravo ragazzo, un tifoso tra tifosi, un ragazzo normale che non è mai stato coinvolto in una rissa». Lo ha detto Antonella Leardi, madre di Ciro Esposito, il tifoso napoletano ferito poco prima della finale di Coppa Italia e ricoverato ora al policlinico Gemelli in condizioni gravissime.il  mattino