Lettere da Piano di Sorrento – La morte di Ernesto Gaudiello

0

LETTERE DA PIANO DI SORRENTO
LA MORTE DI ERNESTO GAUDIELLO

Oggi 05 maggio 2014 si sono svolti, a Marina Grande di Sorrento, i funerali di Ernesto Gaudiello, già funzionario presso la cancelleria penale dell’ex Tribunale di Sorrento. Dico “ex” perché, come è notorio, il Tribunale di Sorrento è annoverato fra quelli soppressi dal Ministero di Grazia e Giustizia. La folta presenza di funzionari delle cancellerie, di avvocati e magistrati, di forze dell’ordine e di numerosi cittadini è la lampante dimostrazione di quanta stima ed affetto circondasse il Gaudiello. “Giusta di gloria dispensiera è morte”. Così il Foscolo. Gaudiello segue la tradizione di altre nobili figure di funzionari che hanno arricchito il Tribunale di Sorrento e mi riferisco al Dr. Gaspare Manna, alla Dr.ssa Anna Guida, valorose figure che hanno dedicato la loro vita al servizio dello Stato e che restano nella tradizione del Foro sorrentino quali luminosi esempi. Ma Ernesto Gaudiello, al di là della diligenza e bravura nell’esercizio della sua attività ha anche elargito umanità e comprensione, dove era possibile, per quanti si sono rivolti a lui per consigli. Appassionato di fotografia ha partecipato a varie mostre e le sue foto sono state apprezzate in tutti gli ambienti. È comprensibile e da rispettare il dolore dei familiari e di quanti hanno potuto ricevere il dono della sua amicizia. Nella piccola storica chiesa di Marina Grande il dolore dei presenti alla funzione si è mescolato all’incenso ed alle belle parole dell’officiante. In tutti noi, che lo abbiamo conosciuto ed amato, resta la cristiana rassegnazione, con le belle parole di Sant’Agostino: “ Coloro che amiamo ed abbiamo perduto non sono più dove erano, ma sono ovunque noi siamo”.

(avv. Augusto Maresca)LETTERE DA PIANO DI SORRENTO
LA MORTE DI ERNESTO GAUDIELLO

Oggi 05 maggio 2014 si sono svolti, a Marina Grande di Sorrento, i funerali di Ernesto Gaudiello, già funzionario presso la cancelleria penale dell’ex Tribunale di Sorrento. Dico “ex” perché, come è notorio, il Tribunale di Sorrento è annoverato fra quelli soppressi dal Ministero di Grazia e Giustizia. La folta presenza di funzionari delle cancellerie, di avvocati e magistrati, di forze dell’ordine e di numerosi cittadini è la lampante dimostrazione di quanta stima ed affetto circondasse il Gaudiello. “Giusta di gloria dispensiera è morte”. Così il Foscolo. Gaudiello segue la tradizione di altre nobili figure di funzionari che hanno arricchito il Tribunale di Sorrento e mi riferisco al Dr. Gaspare Manna, alla Dr.ssa Anna Guida, valorose figure che hanno dedicato la loro vita al servizio dello Stato e che restano nella tradizione del Foro sorrentino quali luminosi esempi. Ma Ernesto Gaudiello, al di là della diligenza e bravura nell’esercizio della sua attività ha anche elargito umanità e comprensione, dove era possibile, per quanti si sono rivolti a lui per consigli. Appassionato di fotografia ha partecipato a varie mostre e le sue foto sono state apprezzate in tutti gli ambienti. È comprensibile e da rispettare il dolore dei familiari e di quanti hanno potuto ricevere il dono della sua amicizia. Nella piccola storica chiesa di Marina Grande il dolore dei presenti alla funzione si è mescolato all’incenso ed alle belle parole dell’officiante. In tutti noi, che lo abbiamo conosciuto ed amato, resta la cristiana rassegnazione, con le belle parole di Sant’Agostino: “ Coloro che amiamo ed abbiamo perduto non sono più dove erano, ma sono ovunque noi siamo”.

(avv. Augusto Maresca)