Si salva dall’incidente d’auto, riesce a uscire dalla vettura e muore travolto da un furgone

0

VASTO – Un uomo di 74 anni è morto travolto lungo l’A14 Bologna-Taranto, in Abruzzo: la sua auto, forse per il fondo stradale reso viscido dalla pioggia, dopo aver urtato il muro di contenimento sulla destra della carreggiata si è fermata in corsia di sorpasso. . L’uomo è sceso dal mezzo e un furgone che sopraggiungeva in quel momento lo ha investito. La vittima è Pietro Todaro, originario di Palagianello (Taranto) ma residente a Paderno Dugnano (Milano) dove stava rientrando con moglie e figlio dopo avere trascorso alcun giorni nella sua terra d’origine.

L’incidente è avvenuto tra i caselli di Vasto Sud e Vasto Nord, al chilometro 446, in un tratto contraddistinto da una serie di curve. Inutili i soccorsi, l’uomo è deceduto sul colpo. Sul posto è giunta un’ambulanza del 118 dell’ospedale ‘San Pio da Pietrelcinà di Vasto che ha prestato le cure alla moglie della vittima, in stato di choc per lievi ferite. Ha riportato invece la frattura della gamba destra e diversi traumi un tecnico della Società Autostrade che mentre stava regolando il traffico dopo l’incidente è stato investito da un’auto il cui conducente non si era reso conto della coda creatasi.

Sul posto sono giunti i vigili del fuoco del distaccamento di Vasto e gli agenti della polizia autostradale del distaccamento di Vasto Sud. Per circa due ore e mezzo lungo il tratto di autostrada interessato c’è stata l’uscita obbligatoria al casello di Vasto Sud, con traffico in direzione Nord dirottato sulla Statale 16 ‘Adriaticà per consentire il recupero dei mezzi e la pulizia della sede stradale.il  mattino

VASTO – Un uomo di 74 anni è morto travolto lungo l'A14 Bologna-Taranto, in Abruzzo: la sua auto, forse per il fondo stradale reso viscido dalla pioggia, dopo aver urtato il muro di contenimento sulla destra della carreggiata si è fermata in corsia di sorpasso. . L'uomo è sceso dal mezzo e un furgone che sopraggiungeva in quel momento lo ha investito. La vittima è Pietro Todaro, originario di Palagianello (Taranto) ma residente a Paderno Dugnano (Milano) dove stava rientrando con moglie e figlio dopo avere trascorso alcun giorni nella sua terra d'origine.

L'incidente è avvenuto tra i caselli di Vasto Sud e Vasto Nord, al chilometro 446, in un tratto contraddistinto da una serie di curve. Inutili i soccorsi, l'uomo è deceduto sul colpo. Sul posto è giunta un'ambulanza del 118 dell'ospedale 'San Pio da Pietrelcinà di Vasto che ha prestato le cure alla moglie della vittima, in stato di choc per lievi ferite. Ha riportato invece la frattura della gamba destra e diversi traumi un tecnico della Società Autostrade che mentre stava regolando il traffico dopo l'incidente è stato investito da un'auto il cui conducente non si era reso conto della coda creatasi.

Sul posto sono giunti i vigili del fuoco del distaccamento di Vasto e gli agenti della polizia autostradale del distaccamento di Vasto Sud. Per circa due ore e mezzo lungo il tratto di autostrada interessato c'è stata l'uscita obbligatoria al casello di Vasto Sud, con traffico in direzione Nord dirottato sulla Statale 16 'Adriaticà per consentire il recupero dei mezzi e la pulizia della sede stradale.il  mattino