Napoli. Maxime Gonalons indosserà la maglia azzurra all’80 per cento

0

Nuova puntata della telenovela Gonalons. Il suo procuratore Guerra ha lanciato un chiaro segnale di apertura ieri in un intervento a Radio Crc. «Domani arriverò a Napoli. Gonalons è richiesto da molte squadre, il Napoli lo ha cercato, poi il presidente decise di non cederlo. A Benitez piace e per lui è importante avvertire la stima dell’allenatore: il Napoli rappresenta una priorità, la percentuale che possa trasferirsi in azzurro è dell’80 per cento, lui però vuole andare in una squadra per vincere». La scorsa settimana erano arrivati già segnali d’apertura del club francese, proprio alla vigilia della finale di coppa di Lega poi persa contro il Psg di Cavani e Lavezzi. Ora deve decidere il Napoli che l’ha inseguito a lungo senza riuscire a raggiungere l’obiettivo in estate e poi a gennaio. Da verificare adesso le cifre che sarebbero diverse rispetto a quelle di gennaio quando l’affare saltò: il club azzurro in questo momento non andrebbe oltre i 12 milioni. Guerra ha parlato anche di Umtiti e Grenier, altri due elementi del Lione. «Umtiti piace al Napoli, ne ho anche parlato con Bigon: un giocatore importante, giovane e può migliorare. Può giocare difensore centrale e terzino sinistro: grandi qualità e se il Napoli lo chiedesse, lui accetterebbe. A Grenier piace molto il campionato italiano. Guarda sempre il Napoli e mi ha detto che sarebbe la città ideale per lui». Guerra ha svelato le carte. Il Napoli invece agisce in assoluta riservatezza: il direttore sportivo Bigon e gli uomini dello scouting si muovono con grande discrezione per poter poi centrare gli obiettivi. In difesa il primo colpo sarà Koulibaly, il difensore francese del Genk, un giovane promettente e dal fisico imponente. In attacco si lavorerà per il vice Higuain, il colombiano Zapata verrà girato in prestito: il nome forte in lista resta quello di Gilardino, attaccante del Genoa in odore di Mondiale. Valutazione altissima per Jakson Martinez, l’attaccante del Porto seguito con insistenza l’estate scorsa dal Napoli proprio come vice Pipita ma la richiesta del club lusitano fu di 40 milioni. Richieste alte anche per Parolo del Parma e Fernando del Porto, due centrocampisti che piacciono al Napoli. (Roberto Ventre – Il Mattino)  

Nuova puntata della telenovela Gonalons. Il suo procuratore Guerra ha lanciato un chiaro segnale di apertura ieri in un intervento a Radio Crc. «Domani arriverò a Napoli. Gonalons è richiesto da molte squadre, il Napoli lo ha cercato, poi il presidente decise di non cederlo. A Benitez piace e per lui è importante avvertire la stima dell’allenatore: il Napoli rappresenta una priorità, la percentuale che possa trasferirsi in azzurro è dell’80 per cento, lui però vuole andare in una squadra per vincere». La scorsa settimana erano arrivati già segnali d’apertura del club francese, proprio alla vigilia della finale di coppa di Lega poi persa contro il Psg di Cavani e Lavezzi. Ora deve decidere il Napoli che l’ha inseguito a lungo senza riuscire a raggiungere l’obiettivo in estate e poi a gennaio. Da verificare adesso le cifre che sarebbero diverse rispetto a quelle di gennaio quando l’affare saltò: il club azzurro in questo momento non andrebbe oltre i 12 milioni. Guerra ha parlato anche di Umtiti e Grenier, altri due elementi del Lione. «Umtiti piace al Napoli, ne ho anche parlato con Bigon: un giocatore importante, giovane e può migliorare. Può giocare difensore centrale e terzino sinistro: grandi qualità e se il Napoli lo chiedesse, lui accetterebbe. A Grenier piace molto il campionato italiano. Guarda sempre il Napoli e mi ha detto che sarebbe la città ideale per lui». Guerra ha svelato le carte. Il Napoli invece agisce in assoluta riservatezza: il direttore sportivo Bigon e gli uomini dello scouting si muovono con grande discrezione per poter poi centrare gli obiettivi. In difesa il primo colpo sarà Koulibaly, il difensore francese del Genk, un giovane promettente e dal fisico imponente. In attacco si lavorerà per il vice Higuain, il colombiano Zapata verrà girato in prestito: il nome forte in lista resta quello di Gilardino, attaccante del Genoa in odore di Mondiale. Valutazione altissima per Jakson Martinez, l’attaccante del Porto seguito con insistenza l’estate scorsa dal Napoli proprio come vice Pipita ma la richiesta del club lusitano fu di 40 milioni. Richieste alte anche per Parolo del Parma e Fernando del Porto, due centrocampisti che piacciono al Napoli. (Roberto Ventre – Il Mattino)