Vico Equense servizio sulle famiglie senza fogne ad Arola i cittadini ci ringraziano

0

Vico Equense ha fatto scalpore il servizio sul cartaceo mensile in edicola sulle famiglie senza fogne ad Arola i cittadini ci ringraziano. Positanonews , il giornale della Penisola sorrentina e Costiera amalfitana , è stato l’unico a parlarne. Non è accettabile che sulla costa di Sorrento ci siano 23 famiglie (ma ci dicono siano addirittura 40) senza fogna. Abbiamo sentito in una lunghissima telefonata il sindaco Gennaro Cinque con il quale ci chiariremo, nostra intenzione è aiutare queste famiglie a risolvere il problema, lo faremo anche attivandoci personalmente incontrando sia il sindaco che l’assessore all’urbanistica Antonio Elefante, facendoci parte attiva e concreta, come il sindaco Cinque che lo è in tante attività, noi abbiamo un giornale , e un giornale si deve far leggere, a costo di dispiacere e creare polemiche, ma abbiamo anche un’etica ed una mission sul sociale al quale teniamo e lo abbiamo dimostrato in più occasioni. Non facciamo politica, il nostro unico partito è il giornale, ed abbiamo solo dei padroni a cui rispondere e questi sono i cittadini ed i nostri lettori, faremo il possibile per dare il nostro contributo a risolvere il problema

Vico Equense ha fatto scalpore il servizio sul cartaceo mensile in edicola sulle famiglie senza fogne ad Arola i cittadini ci ringraziano. Positanonews , il giornale della Penisola sorrentina e Costiera amalfitana , è stato l'unico a parlarne. Non è accettabile che sulla costa di Sorrento ci siano 23 famiglie (ma ci dicono siano addirittura 40) senza fogna. Abbiamo sentito in una lunghissima telefonata il sindaco Gennaro Cinque con il quale ci chiariremo, nostra intenzione è aiutare queste famiglie a risolvere il problema, lo faremo anche attivandoci personalmente incontrando sia il sindaco che l'assessore all'urbanistica Antonio Elefante, facendoci parte attiva e concreta, come il sindaco Cinque che lo è in tante attività, noi abbiamo un giornale , e un giornale si deve far leggere, a costo di dispiacere e creare polemiche, ma abbiamo anche un'etica ed una mission sul sociale al quale teniamo e lo abbiamo dimostrato in più occasioni. Non facciamo politica, il nostro unico partito è il giornale, ed abbiamo solo dei padroni a cui rispondere e questi sono i cittadini ed i nostri lettori, faremo il possibile per dare il nostro contributo a risolvere il problema