Minori i riti della Settimana Santa fra Fede e Folclore VIDEO

0

Possono certamente ritenersi soddisfatti i Confratelli del’Arciconfraternita del Santissimo Sacramento di Minori, in costa d’Amalfi, per la riuscitissima rappresentazione della Settimana Santa. Venerdì sera si è vissuto un intenso momento partecipativo nella basilica di santa Trofimena, dove il parroco don Pasquale Gentile e don Gennaro Giordano officiavano i riti della deposizione dalla Croce. La commovente processione del Cristo Morto, che passava tra le strade della cittadine tra due ali di folla, ha attirato, come sempre migliaia di persone, tra le quali tanti turisti entusisti. E la semioscurità della sera, illuminata dalla luce di fiaccole e lumini posizionati un pò dovunque, perfino nello specchio di mare antistante la passeggiata, veniva rotto dal luccichio di flashes delle macchine fotografiche, dal ronzio delle cineprese, dalla luce dei telefonini. Anche questa può essere, come certamente è, un forte veicolo pubblicitario per la Minori turistica- Come lo è la manifestazione dei “Battenti” della mattinata del venerdì e della sera del giovedì. Particolarmente il venerdì mattina la cittadina di Minori si è animata all’inverosimile. Tutti in attesa dell’arrivo al lungomare dei Battenti che scendevano dal villaggio di Villa Amena; ed il loro avvicinarsi veniva annunciato dall’eco dei canti della Passione del Cristo. Questi ammirevoli minoresi vestiti di una tunica bianca, dopo i canti nella chiesa di santa Lucia, si ricomponevano, si riordinavano per essere apprezzati ed ammirati da quanti li aspettavano e per proseguire in ordine il percorso che li portava alla basilica…………………… Quanta gente, quanti sguardi interessati, penetranti per tentare di scorgere attimi, movimenti che potessero fare intendere chi fossero i candidati alle prossime elezioni amministative locali. G.A,.

Possono certamente ritenersi soddisfatti i Confratelli del'Arciconfraternita del Santissimo Sacramento di Minori, in costa d'Amalfi, per la riuscitissima rappresentazione della Settimana Santa. Venerdì sera si è vissuto un intenso momento partecipativo nella basilica di santa Trofimena, dove il parroco don Pasquale Gentile e don Gennaro Giordano officiavano i riti della deposizione dalla Croce. La commovente processione del Cristo Morto, che passava tra le strade della cittadine tra due ali di folla, ha attirato, come sempre migliaia di persone, tra le quali tanti turisti entusisti. E la semioscurità della sera, illuminata dalla luce di fiaccole e lumini posizionati un pò dovunque, perfino nello specchio di mare antistante la passeggiata, veniva rotto dal luccichio di flashes delle macchine fotografiche, dal ronzio delle cineprese, dalla luce dei telefonini. Anche questa può essere, come certamente è, un forte veicolo pubblicitario per la Minori turistica- Come lo è la manifestazione dei "Battenti" della mattinata del venerdì e della sera del giovedì. Particolarmente il venerdì mattina la cittadina di Minori si è animata all'inverosimile. Tutti in attesa dell'arrivo al lungomare dei Battenti che scendevano dal villaggio di Villa Amena; ed il loro avvicinarsi veniva annunciato dall'eco dei canti della Passione del Cristo. Questi ammirevoli minoresi vestiti di una tunica bianca, dopo i canti nella chiesa di santa Lucia, si ricomponevano, si riordinavano per essere apprezzati ed ammirati da quanti li aspettavano e per proseguire in ordine il percorso che li portava alla basilica…………………… Quanta gente, quanti sguardi interessati, penetranti per tentare di scorgere attimi, movimenti che potessero fare intendere chi fossero i candidati alle prossime elezioni amministative locali. G.A,.