Ritrovamento esemplare di gruccione ferito a Sant’Agnello

0

Sant’Agnello, Penisola sorrentina Gentile Direttore, segnalo il ritrovamento di un esemplare di Merops Apiaster ferito cui sto apprestando i primi elementari soccorsi. Poichè non so come contattare i rappresentanti in Penisola della Lipu o del WWF chiedo gentilmente di diffondere la notizia, per far sì che questo magnifico volatile possa riprendere la sua migrazione. Colgo l’occasione per denunciare la crudeltà di una pratica che viene ingiustamente chiamata sport: la caccia. Qualche anno fa ho soccorso una poiana che ugualmente era stata colpita dal fucile di turno: dopo sei mesi di cure l’ho portata agli Astroni a Napoli (area protetta che invito a visitare) dove ha potuto volare di nuovo libera in tutto il suo splendore! Mi auguro di poter restituire la libertà anche a questo gruccione nella speranza che eventi del genere, provocati per puro divertimento egoistico, non capitino mai più nella nostra bella Penisola, scelta da tante specie come ristoro durante le lunghe migrazioni. Cordiali saluti, Pamela Langellotto

Sant'Agnello, Penisola sorrentina Gentile Direttore, segnalo il ritrovamento di un esemplare di Merops Apiaster ferito cui sto apprestando i primi elementari soccorsi. Poichè non so come contattare i rappresentanti in Penisola della Lipu o del WWF chiedo gentilmente di diffondere la notizia, per far sì che questo magnifico volatile possa riprendere la sua migrazione. Colgo l'occasione per denunciare la crudeltà di una pratica che viene ingiustamente chiamata sport: la caccia. Qualche anno fa ho soccorso una poiana che ugualmente era stata colpita dal fucile di turno: dopo sei mesi di cure l'ho portata agli Astroni a Napoli (area protetta che invito a visitare) dove ha potuto volare di nuovo libera in tutto il suo splendore! Mi auguro di poter restituire la libertà anche a questo gruccione nella speranza che eventi del genere, provocati per puro divertimento egoistico, non capitino mai più nella nostra bella Penisola, scelta da tante specie come ristoro durante le lunghe migrazioni. Cordiali saluti, Pamela Langellotto