SORRENTO LIONS CLUB E I DIALETTI LOCALI

0

Il 28 aprile 2014 presso il teatro tasso di Sorrento alle ore 15.30 si terra un importante convegno dedicato ai dialetti locali. In un era di omogenizzazione mondiale in cui tutto è omologato e standardizzato, gli hambourg mcdonnald devono e hanno lo stesso sapore a Tokyo e Filadelfia, le identità locali non possono essere smemorizzate. Il Lions Club Penisola Sorrentina, con la presidenza dll’Ing Guarracino, sembra aver raccolto le direttive UNESCO, nel proporre e salvaguardare dialetti locali. La lingua napoletana, grazie al lavoro di persone come Roberto De Simone e istituzioni come la cattedra della Federico II di Filologia Romanza è stata dichiarata patrimonio culturale intangibile, ma gli altri? 

Questo convegno chiuderà l’anno di presidenza di Giovanni Garracino e dei suoi attenti collaboratori del direttivo. Un anno molto proficuo per la quantità e la qualità delle manifestazioni eseguite, ma soprattutto è l’anno che sancisce i 50 anni dalla fondazione del Club a Sorrento.

 

 

 

Il 28 aprile 2014 presso il teatro tasso di Sorrento alle ore 15.30 si terra un importante convegno dedicato ai dialetti locali. In un era di omogenizzazione mondiale in cui tutto è omologato e standardizzato, gli hambourg mcdonnald devono e hanno lo stesso sapore a Tokyo e Filadelfia, le identità locali non possono essere smemorizzate. Il Lions Club Penisola Sorrentina, con la presidenza dll'Ing Guarracino, sembra aver raccolto le direttive UNESCO, nel proporre e salvaguardare dialetti locali. La lingua napoletana, grazie al lavoro di persone come Roberto De Simone e istituzioni come la cattedra della Federico II di Filologia Romanza è stata dichiarata patrimonio culturale intangibile, ma gli altri? 

Questo convegno chiuderà l'anno di presidenza di Giovanni Garracino e dei suoi attenti collaboratori del direttivo. Un anno molto proficuo per la quantità e la qualità delle manifestazioni eseguite, ma soprattutto è l'anno che sancisce i 50 anni dalla fondazione del Club a Sorrento.