IL TEATRO CERCA CASA PARTECIPA AL FIP

0

Il Festival delle idee politiche di Pozzuoli sabato 26 aprile alle 20:30 ospita tre spettacoli de “Il teatro cerca casa” organizzati da Livia Coletta e Ileana Bonadies. In scena in un appartamento privato “Disturbi di memoria” di Manlio Santanelli con Mario Porfito e Lello Serao, regia di Renato Carpentieri. A Palazzo Migliaresi, nella sala consiliare del comune flegreo, si assiste al grande concerto “E te dico core core” di Fausta Vetere, voce storica della Nuova compagnia di canto popolare, accompagnata alla chitarra da Corrado Sfogli. La Multisala Sofia si anima con il recital “Nino”, ispirato al grande compositore Nino Rota, con Lalla Esposito e Mimmo Napolitano al pianoforte.
La prima edizione del Fip organizzata da Giovanna Buonanno si svolge dal 25 al 27 aprile. Il progetto nasce da un’idea di “CittàMeridiana”, sviluppato in collaborazione con il Comune di Pozzuoli e realizzato con il contributo di numerose associazioni culturali. La rassegna dedicata alla partecipazione civile traccerà un percorso teorico: “Alfabeti”, composto da tredici relazioni che saranno le “voci” delle idee politiche a cui si affiancheranno tre forum di discussione su pratiche sociali significative e uno dedicato a Adriano Olivetti.
Il Teatro cerca casa porta a Pozzuoli la sperimentazione della performance dal vivo senza quarta parete. La modalità scelta consiste nel creare un circuito per permettere agli artisti di andare in tournée presso diversi appartamenti-teatro, palazzi storici, e nuovi luoghi di aggregazione, per incontrare ogni volta un pubblico nuovo. Al termine della piece un critico commenta dal vivo l’opera, e aprirà un dibattito con gli spettatori e gli attori. Per assistere agli spettacoli di Pozzuoli basta navigare il sito ilteatrocercacasa.it/site/prenotazioni e a chi prenota viene fornito l’indirizzo del luogo che ospita l’evento prescelto.Il Festival delle idee politiche di Pozzuoli sabato 26 aprile alle 20:30 ospita tre spettacoli de “Il teatro cerca casa” organizzati da Livia Coletta e Ileana Bonadies. In scena in un appartamento privato “Disturbi di memoria” di Manlio Santanelli con Mario Porfito e Lello Serao, regia di Renato Carpentieri. A Palazzo Migliaresi, nella sala consiliare del comune flegreo, si assiste al grande concerto “E te dico core core” di Fausta Vetere, voce storica della Nuova compagnia di canto popolare, accompagnata alla chitarra da Corrado Sfogli. La Multisala Sofia si anima con il recital “Nino”, ispirato al grande compositore Nino Rota, con Lalla Esposito e Mimmo Napolitano al pianoforte.
La prima edizione del Fip organizzata da Giovanna Buonanno si svolge dal 25 al 27 aprile. Il progetto nasce da un’idea di “CittàMeridiana”, sviluppato in collaborazione con il Comune di Pozzuoli e realizzato con il contributo di numerose associazioni culturali. La rassegna dedicata alla partecipazione civile traccerà un percorso teorico: “Alfabeti”, composto da tredici relazioni che saranno le “voci” delle idee politiche a cui si affiancheranno tre forum di discussione su pratiche sociali significative e uno dedicato a Adriano Olivetti.
Il Teatro cerca casa porta a Pozzuoli la sperimentazione della performance dal vivo senza quarta parete. La modalità scelta consiste nel creare un circuito per permettere agli artisti di andare in tournée presso diversi appartamenti-teatro, palazzi storici, e nuovi luoghi di aggregazione, per incontrare ogni volta un pubblico nuovo. Al termine della piece un critico commenta dal vivo l’opera, e aprirà un dibattito con gli spettatori e gli attori. Per assistere agli spettacoli di Pozzuoli basta navigare il sito ilteatrocercacasa.it/site/prenotazioni e a chi prenota viene fornito l’indirizzo del luogo che ospita l’evento prescelto.