Napoli – I tifosi si attendevano una stagione diversa

0

I tifosi del Napoli si attendevano una stagione diversa dopo la sontuosa campagna acquisti della scorsa estate che ha portato in Campania diversi giocatori importanti, fra cui spicca Gonzalo Higuaín. L’apporto dell’argentino è stato sicuramente importante per la formazione azzurra e, per certi versi, addirittura più significativo di quello del suo predecessore Edinson Cavani, decisamente più uomo-gol ma meno uomo-squadra del Pipita. Nonostante ciò, il prossimo anno serviranno ulteriori investimenti per recuperare quel gap nei confronti di Roma e Juventus palesato dai partnenopei durante tutto l’arco della stagione. Non sarà impresa semplice, anche perché le prime della classe continueranno a rafforzarsi per fare il salto di qualità definitivo anche in Champions League.

Il campionato del Napoli non è ancora terminato. Mancano cinque giornate alla fine dei giochi, ma il terzo posto sembra ormai al sicuro. La Fiorentina, che il Napoli incontrerà nella finale di Coppa Italia, ha un ritardo dagli azzurri di 9 punti. A meno di clamorosi cali, il prossimo anno sarà ancora Champions per il club di De Laurentiis. Prima di pensare alla prossima stagione, però, bisogna chiudere quella attuale nel migliore dei modi. Benitez ha abituato i suoi tifosi a non fare proclami, ma a promettere il massimo impegno in ogni circostanza. Ragion per cui la gara di sabato contro l’Udinese sarà importante per dare quella continuità di risultati che è venuta a mancare in questo girone di ritorno. Sulla carta i partenopei partono con i favori del pronostico contro i bianconeri friulani. Lo dice anche Paddy Power che sul suo sito ufficiale quota la vittoria esterna dei campani 1.95, mentre l’1 casalingo dei ragazzi di Guidolin paga 3.80 volte la posta. Nonostante manchi ancora qualche giorno alla sfida i due undici che gli allenatori schiereranno sembrano già annunciati. Di seguito le probabili formazioni di Udinese-Napoli:

UDINESE (3-5-2): Scuffet; Heurtaux, Danilo, Domizzi; Basta, Badu, Allan, Pereyra, Gabriel Silva; Di Natale, Fernandes. A disposizione: Brkic, Benussi, Naldo, Bubnjic, Jadson, Zielinski, Yebda, Pinzi, Widmer, Nico Lopez, Maicosuel, Muriel. Allenatore: Guidolin

NAPOLI (4-2-3-1): Reina; Henrique, Fernandez, Albiol, Ghoulam; Inler, Jorginho; Callejon, Hamsik, Insigne; Higuain.  A disposizione: Doblas, Colombo, Britos, Mesto, Reveillere, Behrami, Radosevic, Dzemaili, Zapata, Pandev. Allenatore: Benitez

 

Redazionale

 

I tifosi del Napoli si attendevano una stagione diversa dopo la sontuosa campagna acquisti della scorsa estate che ha portato in Campania diversi giocatori importanti, fra cui spicca Gonzalo Higuaín. L’apporto dell’argentino è stato sicuramente importante per la formazione azzurra e, per certi versi, addirittura più significativo di quello del suo predecessore Edinson Cavani, decisamente più uomo-gol ma meno uomo-squadra del Pipita. Nonostante ciò, il prossimo anno serviranno ulteriori investimenti per recuperare quel gap nei confronti di Roma e Juventus palesato dai partnenopei durante tutto l’arco della stagione. Non sarà impresa semplice, anche perché le prime della classe continueranno a rafforzarsi per fare il salto di qualità definitivo anche in Champions League.

Il campionato del Napoli non è ancora terminato. Mancano cinque giornate alla fine dei giochi, ma il terzo posto sembra ormai al sicuro. La Fiorentina, che il Napoli incontrerà nella finale di Coppa Italia, ha un ritardo dagli azzurri di 9 punti. A meno di clamorosi cali, il prossimo anno sarà ancora Champions per il club di De Laurentiis. Prima di pensare alla prossima stagione, però, bisogna chiudere quella attuale nel migliore dei modi. Benitez ha abituato i suoi tifosi a non fare proclami, ma a promettere il massimo impegno in ogni circostanza. Ragion per cui la gara di sabato contro l’Udinese sarà importante per dare quella continuità di risultati che è venuta a mancare in questo girone di ritorno. Sulla carta i partenopei partono con i favori del pronostico contro i bianconeri friulani. Lo dice anche Paddy Power che sul suo sito ufficiale quota la vittoria esterna dei campani 1.95, mentre l’1 casalingo dei ragazzi di Guidolin paga 3.80 volte la posta. Nonostante manchi ancora qualche giorno alla sfida i due undici che gli allenatori schiereranno sembrano già annunciati. Di seguito le probabili formazioni di Udinese-Napoli:

UDINESE (3-5-2): Scuffet; Heurtaux, Danilo, Domizzi; Basta, Badu, Allan, Pereyra, Gabriel Silva; Di Natale, Fernandes. A disposizione: Brkic, Benussi, Naldo, Bubnjic, Jadson, Zielinski, Yebda, Pinzi, Widmer, Nico Lopez, Maicosuel, Muriel. Allenatore: Guidolin

NAPOLI (4-2-3-1): Reina; Henrique, Fernandez, Albiol, Ghoulam; Inler, Jorginho; Callejon, Hamsik, Insigne; Higuain.  A disposizione: Doblas, Colombo, Britos, Mesto, Reveillere, Behrami, Radosevic, Dzemaili, Zapata, Pandev. Allenatore: Benitez

 

Redazionale