Il Real Vico Equense fulminato da Del Gaudio

0

Renato Cioffi si dimette e Rosario Campana ne prende il posto

 

Redazione – Il Real Vico viene stordito ad inizio gara e non si riprende più e la sua reazione va a sbattere sul palo.

Che la gara non fosse facile lo si era intuito ma che i costieri soccombessero giocando una gara a corrente alternata, non riuscendo a perforare la rete avversaria forse, non era preventivato. E questo ha dato una brutta scossa ad un ambiente che è sempre sul filo del rasoio, ad un passo dai play out, mentre un motivato Gladiator nonostante tutti i suoi problemi, lo era di più. E lo si è visto dopo dodici minuti con un’azione manovrata che fa giungere la palla a Del Gaudio che con un tiro a giro fulmina Loffredo. Il Real Vico Equense è come se fosse stordito a fulmicotone e per rimettersi apposto ci vuole del tempo, ed intanto mette in campo l’ex Prisco (l’atro è Oriente) e così Circiello impegna severamente Cerreti con una conclusione deviata in corner (23’). Ci prova anche Ferrara G che al 34’ conclude al lato da fuori area e poi il portiere sammaritano sale nuovamente in cattedra al 38’, quando salva la sua porta grazie anche al palo. I nerazzurri subiscono il ritorno costiero  e rischiano di capitolare al 42’ sugli sviluppi di un angolo battuto da Iovene, ma nella susseguente azione il portiere neroazzurro deve respingere nel giro di pochi secondi il doppio tentativo ravvicinato di Schettino, prima di testa e poi di destro. Ed è anche reattivo al 44’, quando blocca il tiro di Circiello. I sammaritani prima del duplice fischio hanno la chance per raddoppiare e  Bonavolontà trova il varco giusto per Del Gaudio che liberto, si fa ipnotizzare da Loffredo che salva in angolo.

Subito ad inizio ripresa il Gladiator sfiora il raddoppio al 2’ con un rapido contropiede di De Falco per Del Gaudio, ma il tiro potente è respinto da Loffredo e poi approfittando che i costieri sono in dormi veglia si procura un calcio di rigore al 10’ con De Falco che viene agganciato fallosamente in area di rigore da Loffredo, che nell’occasione ammonito. Dal dischetto lo stesso attaccante angola la palla ma Loffredo è bravo a dirgli di no. L’episodio da la carica agli uomini di mister Cioffi che si buttano all’attacco, costruendo vari traversoni che spiovono in area, ma che sono ben controllati dalla retroguardia nerazzurra, nonostante anche qualche tentativo Di Ruocco. I sammaritani soffrono negli ultimi venti minuti che sono di assoluto patimento, ma i costieri non cacciano il classico coniglio dal cilindro è devono mangiarsi le mani.

Scontento mister Cioffi al novantesimo che recrimina sul gioco della palla lunga messo in atto dai suoi, che hanno mancato anche di personalità. Ora la situazione si ingarbuglia ancora di più a tre giornate dal termine e domenica si gioca contro la Gelbison che non sentendosi ancora salva non farà certo sconti. Ed intanto mister Cioffi ha rassegnato le dimissioni ed al suo posto è arrivato mister Campana, che in passato ha allenato il CTL Campania, squadra dei miracoli.

 

CAMPIONATO SERIE D – GIRONE H – 31^ GIORNATA – 14^ RITORNO

R. VICO EQUENSE – GLADIATOR   0 – 1

GOAL: Del Gaudio 12’pt

 

REAL VICO EQUENSE: Loffredo, Lettieri, Oriente, Schettino, Melcarne, Coppola (2’st Di Ruocco), Cirillo (19’pt Prisco), Ferrara Gennaro, Circiello (18’st Barone V), Iovene, Mascolo. 

A disp: Apuzzo, Russo, Maraucci, Esposito, Vigorito, Barone E.    Allen: Renato Cioffi

GLADIATOR: Cerreti, Degli Innocenti (31’st Santaniello), Diana, Carfagno, Laezza, Ferrara Fabio, Mazza (45’st Puccinelli), Bonavolontà, De Falco (28’st De Feo), Franchini, Del Gaudio. 

A disp: Petrellese, Pucno, Scarano, De Giroalmo, Sandu, Battaglia.    Allen: Michele Motta (squalificato Nunzio Di Somma)

Arbitro: Francesco Luciani di Roma 1

Ammoniti: Loffredo, Circiello, Iovene, Maraucci dalla panchina (RVC); Degli Innocenti, Carfagno, Del Gaudio (G).

Note: giornata perturbata, erba sintetica buona, spettatori 100 circa; rigore sbagliato da De Falco al 10?st (G).  Recupero: 2’ pt; 4’ st.

 

GIUSEPPE SPASIANO

Renato Cioffi si dimette e Rosario Campana ne prende il posto

 

Redazione – Il Real Vico viene stordito ad inizio gara e non si riprende più e la sua reazione va a sbattere sul palo.

Che la gara non fosse facile lo si era intuito ma che i costieri soccombessero giocando una gara a corrente alternata, non riuscendo a perforare la rete avversaria forse, non era preventivato. E questo ha dato una brutta scossa ad un ambiente che è sempre sul filo del rasoio, ad un passo dai play out, mentre un motivato Gladiator nonostante tutti i suoi problemi, lo era di più. E lo si è visto dopo dodici minuti con un’azione manovrata che fa giungere la palla a Del Gaudio che con un tiro a giro fulmina Loffredo. Il Real Vico Equense è come se fosse stordito a fulmicotone e per rimettersi apposto ci vuole del tempo, ed intanto mette in campo l’ex Prisco (l’atro è Oriente) e così Circiello impegna severamente Cerreti con una conclusione deviata in corner (23’). Ci prova anche Ferrara G che al 34’ conclude al lato da fuori area e poi il portiere sammaritano sale nuovamente in cattedra al 38’, quando salva la sua porta grazie anche al palo. I nerazzurri subiscono il ritorno costiero  e rischiano di capitolare al 42’ sugli sviluppi di un angolo battuto da Iovene, ma nella susseguente azione il portiere neroazzurro deve respingere nel giro di pochi secondi il doppio tentativo ravvicinato di Schettino, prima di testa e poi di destro. Ed è anche reattivo al 44’, quando blocca il tiro di Circiello. I sammaritani prima del duplice fischio hanno la chance per raddoppiare e  Bonavolontà trova il varco giusto per Del Gaudio che liberto, si fa ipnotizzare da Loffredo che salva in angolo.

Subito ad inizio ripresa il Gladiator sfiora il raddoppio al 2’ con un rapido contropiede di De Falco per Del Gaudio, ma il tiro potente è respinto da Loffredo e poi approfittando che i costieri sono in dormi veglia si procura un calcio di rigore al 10’ con De Falco che viene agganciato fallosamente in area di rigore da Loffredo, che nell’occasione ammonito. Dal dischetto lo stesso attaccante angola la palla ma Loffredo è bravo a dirgli di no. L’episodio da la carica agli uomini di mister Cioffi che si buttano all’attacco, costruendo vari traversoni che spiovono in area, ma che sono ben controllati dalla retroguardia nerazzurra, nonostante anche qualche tentativo Di Ruocco. I sammaritani soffrono negli ultimi venti minuti che sono di assoluto patimento, ma i costieri non cacciano il classico coniglio dal cilindro è devono mangiarsi le mani.

Scontento mister Cioffi al novantesimo che recrimina sul gioco della palla lunga messo in atto dai suoi, che hanno mancato anche di personalità. Ora la situazione si ingarbuglia ancora di più a tre giornate dal termine e domenica si gioca contro la Gelbison che non sentendosi ancora salva non farà certo sconti. Ed intanto mister Cioffi ha rassegnato le dimissioni ed al suo posto è arrivato mister Campana, che in passato ha allenato il CTL Campania, squadra dei miracoli.

 

CAMPIONATO SERIE D – GIRONE H – 31^ GIORNATA – 14^ RITORNO

R. VICO EQUENSE – GLADIATOR   0 – 1

GOAL: Del Gaudio 12’pt

 

REAL VICO EQUENSE: Loffredo, Lettieri, Oriente, Schettino, Melcarne, Coppola (2’st Di Ruocco), Cirillo (19’pt Prisco), Ferrara Gennaro, Circiello (18’st Barone V), Iovene, Mascolo. 

A disp: Apuzzo, Russo, Maraucci, Esposito, Vigorito, Barone E.    Allen: Renato Cioffi

GLADIATOR: Cerreti, Degli Innocenti (31’st Santaniello), Diana, Carfagno, Laezza, Ferrara Fabio, Mazza (45’st Puccinelli), Bonavolontà, De Falco (28’st De Feo), Franchini, Del Gaudio. 

A disp: Petrellese, Pucno, Scarano, De Giroalmo, Sandu, Battaglia.    Allen: Michele Motta (squalificato Nunzio Di Somma)

Arbitro: Francesco Luciani di Roma 1

Ammoniti: Loffredo, Circiello, Iovene, Maraucci dalla panchina (RVC); Degli Innocenti, Carfagno, Del Gaudio (G).

Note: giornata perturbata, erba sintetica buona, spettatori 100 circa; rigore sbagliato da De Falco al 10′st (G).  Recupero: 2’ pt; 4’ st.

 

GIUSEPPE SPASIANO