I RITI DELLA SETTIMANA SANTA IN PENISOLA SORRENTINA VIDEO

0

Su Positanonews cartaceo in edicola ampi servizi su Positanonews TV vari video  GLi eventi della Settimana Santa in Penisola Sorrentina Dopo la benedizione delle palme avvenuta domenica 13 aprile 2014 il programma dei Riti della Settimana Santa in Penisola Sorrentina entra nel vivo. A Vico Equense mercoledì santo 16 aprile 2014 marzo in Congrega ci sarà l’Esposizione e l’Adorazione dei Martiri a partire dalle ore 19,00, mentre venerdì 18 aprile 204 a partire dalle ore 20,00 si terrà la processione del Cristo Morto organizzata dall’Arciconfraternita dell’Assunta e Monte dei Morti, con gli incappucciati di colore viola che sfileranno per le strade cittadine accompagnando la statua del Cristo Morto. A Meta di Sorrento, invece, la prima processione è prevista per il Giovedì Santo, il 17 aprile 2014, infatti, si terrà la processione in visita agli Altari della Reposizione organizzata come sempre dall’Arciconfraternita della Santissima Immacolata che ha sede presso la Parrocchia di Santa Maria del Lauro. Il Venerdì Santo, invece, saranno due le processioni che attraverseranno le strade della cittadina costiera, la prima è prevista per le 2,30 del mattino con i confratelli dell’Arciconfraternita del Santissimo Crocifisso e Pio Monte dei Morti che incappucciati di nero porteranno in processione la statua della Madonna Addolorata. Mentre alle ore 20,00 del 18 aprile 2014 si terrà quella del Cristo Morto. Più articolato il programma di celebrazioni a Piano di Sorrento dove ogni anno tra il Giovedì e il Venerdì Santo si svolgono ben sette processioni, organizzata da quattro confraternite. La prima è in programma la sera del Giovedì Santo 17 aprile 2014 è si tratta dalla Processione “In Coena Domini” organizzata dalla Arciconfraternita della SS. Annunziata, che esce la sera del Giovedì Santo, dopo la Messa in “Coena Domini”, dall’omonima chiesa posta alle spalle della Basilica di San Michele. A questa processione partecipa anche la Congrega dei “Luigini”. Due sono le processioni organizzate dall’Arciconfraternita della SS. Trinità Pellegrini e Convalescenti, che si caratterizzano per il colore rosso delle vesti, unico tra le processioni della Penisola Sorrentina: la prima si tiene la sera del Giovedì Santo ed è quella della Visita agli Altari della Reposizione, mentre la seconda è la Celebrazione della Passione del Signore la sera del Venerdì Santo. Di colore bianco è invece il colore delle vesti della Confraternita della Purificazione di Maria SS. Mortora, che opera nella Parrocchia di Mortora, e si distingue per la partecipazione alla processione della sera di alcuni personaggi in abiti d’epoca che sfilano in tre gruppi distinti. Anche essa sfila due volte per le strade della cittadina della costiera sorrentina all’alba del Venerdì Santo con la statua della Addolorata e in serata con la processione del Cristo Morto. Due sono anche le processioni organizzate dall’Arciconfraternita della Morte e Orazione, dette anche le processioni “Nere”: la processione della Madonna Addolorata che esce alle ore 2.30 del mattino del 18 aprile 2014, Venerdì Santo, e la processione del Cristo Morto alle ore 20.00 della stessa giornata. Questa processione è caratterizzata dal coro del Miserere formato da circa 400 cantori. Tre invece sono le confraternite che insistono sul territorio comunale di Sant’Agnello, , si tratta delll’Arciconfraternita del SS. Sacramento e Natività di Maria Vergine, la Confraternita del Monte dei Morti dei Santi Prisco ed Agnello e la Confraternita del SS. Cuore di Maria e di San Giuseppe. Anche qui le celebrazioni inizieranno il giorno del Giovedì Santo 17 aprile 2014 quando la Confraternita del SS. Cuore di Maria e di San Giuseppe per prima svolge la sua processione del Cristo Orante del Getsemani; ad essere portata in processione è infatti una statua raffigurante Gesù Cristo che prega nell’orto degli ulivi. Alle 2,30 del Venerdì Santo, 18 aprile 2014, inizia la processione dell’Addolorata per le vie di Sant’Agnello, dell’Arciconfraternita del SS. Sacramento e Natività di Maria Vergine, mentre nella serata (ore 20.00) tocca alla Confraternita del Monte dei Morti dei Santi Prisco e Agnello svolgere la sua processione del Cristo Morto. A Sorrento sono due le processioni che si svolgono il Venerdì Santo. La prima processione è organizzata dalla Venerabile Arciconfraternita di Santa Monica con sede nella antichissima Chiesa della Santissima Annunziata, la seconda dalla Arciconfraternita della Morte con sede nella nobile Chiesa dei Servi di Maria. Anche in questo caso sono i colori bianco e nero a dare un significato ed un fascino diverso alle due processioni. La prima appunto è definita “Processione Bianca” per il colore delle vesti che indossano i partecipanti il cui volto è nascosto da un cappuccio. Una processione che nella tradizione popolare rappresenta l’uscita della Madonna alla ricerca di Gesù condannato a morte. La processione muove i suoi primi passi alle 3,00 di notte del venerdi 18 aprile 2014. La “Processione Nera” del Cristo Morto, invece, muove i suoi passi alle ore 20,00 del Venerdì Santo 18 aprile 2014 e secondo la tradizione popolare sorrentina sarebbe il continuo di quella precedente e rappresenterebbe il ritrovamento da parte di Maria del Figlio morto in croce. I partecipanti in questo caso indossano saio e cappuccio neri e, a precedere la statua della Madonna Addolorata, viene portato a spalla il bellissimo simulacro del Cristo Morto. A Massa Lubrese, invece, le celebrazioni si concentrano solo il giorno del Venerdì Santo quando si celebrano due processioni in contemporanea. Alle ore 20,00 da Massa Lubrense e dalla frazione di Torca partono le due processioni del Cristo Morto organizzate rispettivamente dall’Arciconfraternita della Morte e Orazione e da quella di San Filippo Neri. GUARDA SU POSITANONEWS TV DECINE DI VIDEO Gli Itinerari di tutte le processioni della Penisola Sorrentina saranno disponibili su Positanonews.it. a cura di Lucio Esposito  QUELLI DI MASSA LUBRENSE A TORCA QUI 

Su Positanonews cartaceo in edicola ampi servizi su Positanonews TV vari video  GLi eventi della Settimana Santa in Penisola Sorrentina Dopo la benedizione delle palme avvenuta domenica 13 aprile 2014 il programma dei Riti della Settimana Santa in Penisola Sorrentina entra nel vivo. A Vico Equense mercoledì santo 16 aprile 2014 marzo in Congrega ci sarà l’Esposizione e l’Adorazione dei Martiri a partire dalle ore 19,00, mentre venerdì 18 aprile 204 a partire dalle ore 20,00 si terrà la processione del Cristo Morto organizzata dall’Arciconfraternita dell’Assunta e Monte dei Morti, con gli incappucciati di colore viola che sfileranno per le strade cittadine accompagnando la statua del Cristo Morto. A Meta di Sorrento, invece, la prima processione è prevista per il Giovedì Santo, il 17 aprile 2014, infatti, si terrà la processione in visita agli Altari della Reposizione organizzata come sempre dall’Arciconfraternita della Santissima Immacolata che ha sede presso la Parrocchia di Santa Maria del Lauro. Il Venerdì Santo, invece, saranno due le processioni che attraverseranno le strade della cittadina costiera, la prima è prevista per le 2,30 del mattino con i confratelli dell’Arciconfraternita del Santissimo Crocifisso e Pio Monte dei Morti che incappucciati di nero porteranno in processione la statua della Madonna Addolorata. Mentre alle ore 20,00 del 18 aprile 2014 si terrà quella del Cristo Morto. Più articolato il programma di celebrazioni a Piano di Sorrento dove ogni anno tra il Giovedì e il Venerdì Santo si svolgono ben sette processioni, organizzata da quattro confraternite. La prima è in programma la sera del Giovedì Santo 17 aprile 2014 è si tratta dalla Processione “In Coena Domini” organizzata dalla Arciconfraternita della SS. Annunziata, che esce la sera del Giovedì Santo, dopo la Messa in “Coena Domini”, dall’omonima chiesa posta alle spalle della Basilica di San Michele. A questa processione partecipa anche la Congrega dei “Luigini”. Due sono le processioni organizzate dall’Arciconfraternita della SS. Trinità Pellegrini e Convalescenti, che si caratterizzano per il colore rosso delle vesti, unico tra le processioni della Penisola Sorrentina: la prima si tiene la sera del Giovedì Santo ed è quella della Visita agli Altari della Reposizione, mentre la seconda è la Celebrazione della Passione del Signore la sera del Venerdì Santo. Di colore bianco è invece il colore delle vesti della Confraternita della Purificazione di Maria SS. Mortora, che opera nella Parrocchia di Mortora, e si distingue per la partecipazione alla processione della sera di alcuni personaggi in abiti d’epoca che sfilano in tre gruppi distinti. Anche essa sfila due volte per le strade della cittadina della costiera sorrentina all’alba del Venerdì Santo con la statua della Addolorata e in serata con la processione del Cristo Morto. Due sono anche le processioni organizzate dall’Arciconfraternita della Morte e Orazione, dette anche le processioni “Nere”: la processione della Madonna Addolorata che esce alle ore 2.30 del mattino del 18 aprile 2014, Venerdì Santo, e la processione del Cristo Morto alle ore 20.00 della stessa giornata. Questa processione è caratterizzata dal coro del Miserere formato da circa 400 cantori. Tre invece sono le confraternite che insistono sul territorio comunale di Sant’Agnello, , si tratta delll’Arciconfraternita del SS. Sacramento e Natività di Maria Vergine, la Confraternita del Monte dei Morti dei Santi Prisco ed Agnello e la Confraternita del SS. Cuore di Maria e di San Giuseppe. Anche qui le celebrazioni inizieranno il giorno del Giovedì Santo 17 aprile 2014 quando la Confraternita del SS. Cuore di Maria e di San Giuseppe per prima svolge la sua processione del Cristo Orante del Getsemani; ad essere portata in processione è infatti una statua raffigurante Gesù Cristo che prega nell’orto degli ulivi. Alle 2,30 del Venerdì Santo, 18 aprile 2014, inizia la processione dell’Addolorata per le vie di Sant’Agnello, dell’Arciconfraternita del SS. Sacramento e Natività di Maria Vergine, mentre nella serata (ore 20.00) tocca alla Confraternita del Monte dei Morti dei Santi Prisco e Agnello svolgere la sua processione del Cristo Morto. A Sorrento sono due le processioni che si svolgono il Venerdì Santo. La prima processione è organizzata dalla Venerabile Arciconfraternita di Santa Monica con sede nella antichissima Chiesa della Santissima Annunziata, la seconda dalla Arciconfraternita della Morte con sede nella nobile Chiesa dei Servi di Maria. Anche in questo caso sono i colori bianco e nero a dare un significato ed un fascino diverso alle due processioni. La prima appunto è definita “Processione Bianca” per il colore delle vesti che indossano i partecipanti il cui volto è nascosto da un cappuccio. Una processione che nella tradizione popolare rappresenta l’uscita della Madonna alla ricerca di Gesù condannato a morte. La processione muove i suoi primi passi alle 3,00 di notte del venerdi 18 aprile 2014. La “Processione Nera” del Cristo Morto, invece, muove i suoi passi alle ore 20,00 del Venerdì Santo 18 aprile 2014 e secondo la tradizione popolare sorrentina sarebbe il continuo di quella precedente e rappresenterebbe il ritrovamento da parte di Maria del Figlio morto in croce. I partecipanti in questo caso indossano saio e cappuccio neri e, a precedere la statua della Madonna Addolorata, viene portato a spalla il bellissimo simulacro del Cristo Morto. A Massa Lubrese, invece, le celebrazioni si concentrano solo il giorno del Venerdì Santo quando si celebrano due processioni in contemporanea. Alle ore 20,00 da Massa Lubrense e dalla frazione di Torca partono le due processioni del Cristo Morto organizzate rispettivamente dall’Arciconfraternita della Morte e Orazione e da quella di San Filippo Neri. GUARDA SU POSITANONEWS TV DECINE DI VIDEO Gli Itinerari di tutte le processioni della Penisola Sorrentina saranno disponibili su Positanonews.it. a cura di Lucio Esposito  QUELLI DI MASSA LUBRENSE A TORCA QUI