Musica per famiglie

0

ASCOLI PICENO – La Nissan propone la nuova generazione della sua piccola monovolume, la Note. La nuova Note è disponibile con 1 motore 1200 a Benzina da 80 o 98 cv oppure con 1 motore Turbodiesel DCI 1500 da 90 cv, negli allestimenti Visia, Acenta, Tekna. Esternamente anche se il nome è lo stesso, la Nissan Note cambia da cima a fondo. Le linee semplici e poco personali del precedente modello, nella nuova Nissan Note hanno lasciato il posto a una carrozzeria più ricercata che, grazie al frontale maggiormente prominente (grandi fari allungati che seguono l’andamento del cofano e mascherina a “incastro” con gli stessi gruppi ottici) e al gioco delle nervature nelle fiancate, ha un dinamismo inconsueto per una monovolume. Posteriormente questo dinamismo si nota nel design dei gruppi ottici che raccordano le nervature delle fiancate al lunotto posteriore, dando grinta e leggerezza alla coda. Facilmente accessibile grazie all’ampia apertura delle porte e al tetto alto, l’abitacolo della Nissan Note è ampio e luminoso. Inoltre, col divano che scorre di 16 cm si può scegliere se dare più agio a chi siede dietro (ha a disposizione fino a 50 cm per allungare le gambe) o caricare più valigie. A proposito di baule, la capienza è buona (da 195 a 2012 litri) e il fondo si può posizionare su due altezze. Tornando all’abitacolo, ha un aspetto moderno e qualche ricercatezza. Per esempio, i comandi del climatizzatore nella consolle formano un cerchio. La strumentazione (ben leggibile) della Nissan Note è completa e sembra quella di una vettura di classe superiore. Ed ora il momento del test drive: la Nissan Note provata è stata la 1500 DCI Acenta da 18556 €. La Nissan prosegue nel suo rinnovamento modelli ed ora tocca alla Note essere rivoluzionata, ammodernata e resa più europea nelle forme e nelle linee per farla apprezzare ancora di più dall’esigente pubblico a cui quest’auto si propone. La Note ha dalle sue molte doti per riuscire e in particolare oltre a un ottimo comfort di bordo, allo spazio interno, alla maneggevolezza ha nel Nissan Safety Shield la sua arma in più. Il Safety Shield è un sistema innovativo per tenere sott’occhio quel che accade intorno all’auto. Questo ausilio per il guidatore sfrutta una retrocamera ad ampio raggio montata vicino alla targa posteriore, mantenuta in efficienza da un sistema automatico che lava l’obiettivo con un getto d’acqua e lo asciuga con un soffio d’aria compressa. Il Nissan Safety Shield ha varie funzioni: nel cambio di corsia avvisa il guidatore quando sta sopraggiungendo un veicolo e quando si supera la linea di mezzeria inavvertitamente, senza aver azionato le frecce; inoltre, interagendo con le telecamere negli specchietti e nel frontale, mostra nello schermo nella consolle, l’immagine dell’auto vista dall’alto, insieme a quelle dalla parte anteriore della vettura o, inserendo la “retro”, da quella posteriore (ottimo per i parcheggi e per le manovre in generale). Altra dote che la Note ha è sicuramente il motore. Questi è il 1500 DCI da 90 cv (di origine Renault) che permette di avere prestazioni di tutto rispetto senza alleggerire il portafoglio. Infine il listino prezzi: si va da 13450 € della 1200 Visia 80 cv per arrivare a 20500 € della 1200 Tekna 98 cv con Cambio Automatico (Benzina), si va da 15400 € della 1500 DCI Visia per arrivare a 19400 € della 1500 DCI Tekna (Diesel).

 

 

Bruno Allevi

 

ASCOLI PICENO – La Nissan propone la nuova generazione della sua piccola monovolume, la Note. La nuova Note è disponibile con 1 motore 1200 a Benzina da 80 o 98 cv oppure con 1 motore Turbodiesel DCI 1500 da 90 cv, negli allestimenti Visia, Acenta, Tekna. Esternamente anche se il nome è lo stesso, la Nissan Note cambia da cima a fondo. Le linee semplici e poco personali del precedente modello, nella nuova Nissan Note hanno lasciato il posto a una carrozzeria più ricercata che, grazie al frontale maggiormente prominente (grandi fari allungati che seguono l’andamento del cofano e mascherina a “incastro” con gli stessi gruppi ottici) e al gioco delle nervature nelle fiancate, ha un dinamismo inconsueto per una monovolume. Posteriormente questo dinamismo si nota nel design dei gruppi ottici che raccordano le nervature delle fiancate al lunotto posteriore, dando grinta e leggerezza alla coda. Facilmente accessibile grazie all’ampia apertura delle porte e al tetto alto, l’abitacolo della Nissan Note è ampio e luminoso. Inoltre, col divano che scorre di 16 cm si può scegliere se dare più agio a chi siede dietro (ha a disposizione fino a 50 cm per allungare le gambe) o caricare più valigie. A proposito di baule, la capienza è buona (da 195 a 2012 litri) e il fondo si può posizionare su due altezze. Tornando all’abitacolo, ha un aspetto moderno e qualche ricercatezza. Per esempio, i comandi del climatizzatore nella consolle formano un cerchio. La strumentazione (ben leggibile) della Nissan Note è completa e sembra quella di una vettura di classe superiore. Ed ora il momento del test drive: la Nissan Note provata è stata la 1500 DCI Acenta da 18556 €. La Nissan prosegue nel suo rinnovamento modelli ed ora tocca alla Note essere rivoluzionata, ammodernata e resa più europea nelle forme e nelle linee per farla apprezzare ancora di più dall’esigente pubblico a cui quest’auto si propone. La Note ha dalle sue molte doti per riuscire e in particolare oltre a un ottimo comfort di bordo, allo spazio interno, alla maneggevolezza ha nel Nissan Safety Shield la sua arma in più. Il Safety Shield è un sistema innovativo per tenere sott’occhio quel che accade intorno all’auto. Questo ausilio per il guidatore sfrutta una retrocamera ad ampio raggio montata vicino alla targa posteriore, mantenuta in efficienza da un sistema automatico che lava l’obiettivo con un getto d’acqua e lo asciuga con un soffio d’aria compressa. Il Nissan Safety Shield ha varie funzioni: nel cambio di corsia avvisa il guidatore quando sta sopraggiungendo un veicolo e quando si supera la linea di mezzeria inavvertitamente, senza aver azionato le frecce; inoltre, interagendo con le telecamere negli specchietti e nel frontale, mostra nello schermo nella consolle, l’immagine dell’auto vista dall’alto, insieme a quelle dalla parte anteriore della vettura o, inserendo la “retro”, da quella posteriore (ottimo per i parcheggi e per le manovre in generale). Altra dote che la Note ha è sicuramente il motore. Questi è il 1500 DCI da 90 cv (di origine Renault) che permette di avere prestazioni di tutto rispetto senza alleggerire il portafoglio. Infine il listino prezzi: si va da 13450 € della 1200 Visia 80 cv per arrivare a 20500 € della 1200 Tekna 98 cv con Cambio Automatico (Benzina), si va da 15400 € della 1500 DCI Visia per arrivare a 19400 € della 1500 DCI Tekna (Diesel).

 

 

Bruno Allevi