MERTENS IL MIGLIORE DEL NAPOLI -OGGI CONTRO LA LAZIO SARA’ DETERMINANTE IL SUO CONTRIBUTO

0

Mertens è uno che dovrebbe sempre giocare perche’ è in forma smagliante,il migliore del Napoli.Otto gol e sei assist in 41 presenze tra campionato e coppe. Numeri importanti per lui,non dimentichiamoci che non è sempre stato impegnato dal tecnico spagnolo.Il folletto belga è tra quelli che riesce sempre a fare la differenza, sia quando parte titolare, sia quando subentra dalla panchina.

Miki De Lucia per positanonews

Se questi articoli sono di tuo interesse clicca: Napoli -Lazio sono tre le triplette degli azzurri  –  E’ del Pipita Higuain il centesimo gol segnato alla Lazio -Primavera,Fiorentina -Napoli oggi in diretta tv -Napoli -Lazio fischia Banti

A Parma è entrato nella ripresa e il suo contributo è stato essenziale, uno dei migliori in assoluto tra gli azzurri, uno degli ultimi ad arrendersi al Tardini. Prestazione positiva che gli è valsa la riconferma: Mertens giocherà titolare contro la Lazio di Reja. Staffetta in vista con Insigne, a meno che Benitez non decida di privarsi inizialmente di Callejon. Mertens, il primo acquisto estivo non ha fallito, un colpo indovinato, un esterno perfetto per il modulo di Rafa, tornato utile sia in campionato che nelle coppe europee. Sette gol in serie A e uno in coppa Italia, ottime prestazioni sia in Champions che in Europa League anche se senza il supporto dei gol. Uno dei più in forma, già in forma Mondiale che vivrà da protagonista con il Belgio: in Brasile la squadra belga è tra le più attese. Sei partite di campionato e la finale di coppa Italia, altri sette appuntamenti per dare un senso ancora più importante alla sua stagione. Rendimento sempre al top, dopo una partenza un po’ difficoltosa il belga ha ingranato e convinto, il suo percorso è cambiato nella partita con il Livorno al San Paolo, due assist e tante volate, imprendibile il belga nell’uno contro uno, quello più abile a creare la superiorità numerica. Un attaccante da tempo nel mirino del direttore sportivo Bigon e degli osservatori azzurri, Benitez ha dato subito l’ok sull’acquisto del belga. E Mertens si è subito inserito nei meccanismi di Rafa, perfetto da esterno sinistro ma capace di esprimersi al meglio anche a destra oppure alle spalle della punta centrale Higuain. Un vero e proprio jolly di attacco, utilissimo per il suo cambio di passo e la rapidità, devastante nel dribbling e nella capacità di puntare palla al piede i difensori. Numeri positivi nella sua prima stagione in azzurro, perfetto l’inserimento nel gruppo e immediato il feeling con la città. Contro la Lazio ritrova la maglia da titolare e proverà a far gol per avvicinarsi sempre più alla doppia cifra, in campionato vorrebbe arrivare almeno a dieci reti. Mancano sei partite, quindi il belga ha tutte le possibilità per segnare ancora e dare un’impronta ancora più positiva alla sua prima stagione napoletana. Farà parte sicuramente del gruppo dell’anno prossimo, uno dei punti fermi per il futuro: ha già convinto pienamente Rafa e proverà ulteriormente a lasciare il segno in questo finale di stagione, gli ultimi quaranta giorni da vivere tutti di fiato. Mertens prende la mira, la Lazio è avvertita.

Fonte:ilmattino

Mertens è uno che dovrebbe sempre giocare perche' è in forma smagliante,il migliore del Napoli.Otto gol e sei assist in 41 presenze tra campionato e coppe. Numeri importanti per lui,non dimentichiamoci che non è sempre stato impegnato dal tecnico spagnolo.Il folletto belga è tra quelli che riesce sempre a fare la differenza, sia quando parte titolare, sia quando subentra dalla panchina.

Miki De Lucia per positanonews

Se questi articoli sono di tuo interesse clicca: Napoli -Lazio sono tre le triplette degli azzurri  –  E' del Pipita Higuain il centesimo gol segnato alla Lazio –Primavera,Fiorentina -Napoli oggi in diretta tv –Napoli -Lazio fischia Banti

A Parma è entrato nella ripresa e il suo contributo è stato essenziale, uno dei migliori in assoluto tra gli azzurri, uno degli ultimi ad arrendersi al Tardini. Prestazione positiva che gli è valsa la riconferma: Mertens giocherà titolare contro la Lazio di Reja. Staffetta in vista con Insigne, a meno che Benitez non decida di privarsi inizialmente di Callejon. Mertens, il primo acquisto estivo non ha fallito, un colpo indovinato, un esterno perfetto per il modulo di Rafa, tornato utile sia in campionato che nelle coppe europee. Sette gol in serie A e uno in coppa Italia, ottime prestazioni sia in Champions che in Europa League anche se senza il supporto dei gol. Uno dei più in forma, già in forma Mondiale che vivrà da protagonista con il Belgio: in Brasile la squadra belga è tra le più attese. Sei partite di campionato e la finale di coppa Italia, altri sette appuntamenti per dare un senso ancora più importante alla sua stagione. Rendimento sempre al top, dopo una partenza un po’ difficoltosa il belga ha ingranato e convinto, il suo percorso è cambiato nella partita con il Livorno al San Paolo, due assist e tante volate, imprendibile il belga nell’uno contro uno, quello più abile a creare la superiorità numerica. Un attaccante da tempo nel mirino del direttore sportivo Bigon e degli osservatori azzurri, Benitez ha dato subito l’ok sull’acquisto del belga. E Mertens si è subito inserito nei meccanismi di Rafa, perfetto da esterno sinistro ma capace di esprimersi al meglio anche a destra oppure alle spalle della punta centrale Higuain. Un vero e proprio jolly di attacco, utilissimo per il suo cambio di passo e la rapidità, devastante nel dribbling e nella capacità di puntare palla al piede i difensori. Numeri positivi nella sua prima stagione in azzurro, perfetto l’inserimento nel gruppo e immediato il feeling con la città. Contro la Lazio ritrova la maglia da titolare e proverà a far gol per avvicinarsi sempre più alla doppia cifra, in campionato vorrebbe arrivare almeno a dieci reti. Mancano sei partite, quindi il belga ha tutte le possibilità per segnare ancora e dare un’impronta ancora più positiva alla sua prima stagione napoletana. Farà parte sicuramente del gruppo dell’anno prossimo, uno dei punti fermi per il futuro: ha già convinto pienamente Rafa e proverà ulteriormente a lasciare il segno in questo finale di stagione, gli ultimi quaranta giorni da vivere tutti di fiato. Mertens prende la mira, la Lazio è avvertita.

Fonte:ilmattino