Positano nasce “Macchia Mediterranea”

0

Positano, Costiera amalfitana . Dal gruppo Face Book “Cittadini per la pulizia e salvaguardia della Costa” all’associazione “Macchia mediterranea”  questa sera a Valle dei Mulini si è deciso a dare un nome per l’associazione che verà costituita per portare avanti questa iniziativa nata spontanea sulla rete, dal noto social network, con azioni concrete, pulizie sulla Statale amalfitana 163 in primis, con un raggio d’azione che è cominciato  nel tratto che va da Piano di Sorrento fino ad Amalfi , in particolare Positano e Praiano, e va ad espandersi “Come la macchia mediterranea, che è tipica del nostro territorio, speriamo di espandere la nostra azione che vuole rendere pulito ciò che è sporco..” ha spiegato Daniele Esposito “Siamo nati per fare un’azione concreta sul territorio, con esempi e non solo con le parole”,  ha detto Marina Pane,  si è parlato della possibilità di far mettere cestini, di altri “monnezza tour” (azioni di pulizia di aree particolarmente sporche e degradate) , il prossimo appuntamento, aperto a chiunque voglia intervenire, è per giovedì alle 14,45 alla Sponda,  poi si è parlato di varie iniziative volte a sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni, intanto sono partite già collaborazione dal Comune di Positano, con Beniamino D’Urso che ha messo a disposizione i mezzi e anche dal Comune di Praiano che ha annunciato la disponibilità ad intervenire per la prossima azione di pulizia che dovrebbe riguardare il proprio territorio. 

Positano, Costiera amalfitana . Dal gruppo Face Book "Cittadini per la pulizia e salvaguardia della Costa" all'associazione "Macchia mediterranea"  questa sera a Valle dei Mulini si è deciso a dare un nome per l'associazione che verà costituita per portare avanti questa iniziativa nata spontanea sulla rete, dal noto social network, con azioni concrete, pulizie sulla Statale amalfitana 163 in primis, con un raggio d'azione che è cominciato  nel tratto che va da Piano di Sorrento fino ad Amalfi , in particolare Positano e Praiano, e va ad espandersi "Come la macchia mediterranea, che è tipica del nostro territorio, speriamo di espandere la nostra azione che vuole rendere pulito ciò che è sporco.." ha spiegato Daniele Esposito "Siamo nati per fare un'azione concreta sul territorio, con esempi e non solo con le parole",  ha detto Marina Pane,  si è parlato della possibilità di far mettere cestini, di altri "monnezza tour" (azioni di pulizia di aree particolarmente sporche e degradate) , il prossimo appuntamento, aperto a chiunque voglia intervenire, è per giovedì alle 14,45 alla Sponda,  poi si è parlato di varie iniziative volte a sensibilizzare l'opinione pubblica e le istituzioni, intanto sono partite già collaborazione dal Comune di Positano, con Beniamino D'Urso che ha messo a disposizione i mezzi e anche dal Comune di Praiano che ha annunciato la disponibilità ad intervenire per la prossima azione di pulizia che dovrebbe riguardare il proprio territorio.