A Benito Ruggiero il Premio della Critica “Le Nuvole – Peter Russel” per “L’invenzione emotiva” Ed. Positanonews VIDEO

0

Positano, Napoli_ “L’invenzione emotiva” romanzo di Benito Ruggiero edito da Positanonews (giornale, videogiornale e casa editrice della Costiera amalfitana e Penisola sorrentina ) divenuto anche, grazie alla Compagnia Teatrale di Positano “I Murattori” guidata da Gian Maria Talamo, una pièce teatrale andata in scena al Teatro Tasso di Sorrento – è stata insignita del Premio della Critica per la Narrativa dalla prestigiosa giuria del XII Premio Letterario Nazionale “Le nuvole – Peter Russel”. Sabato 5 aprile 2014 alle ore 10:30 le splendide sale della Bibliotaca Landolfo Caracciolo nel complesso Monumentale di San Lorenzo Maggiore hanno ospitato la Cerimonia di premiazione svoltasi, grazie agli interventi di relatori e autori, in un clima di reciproca condivisione di vedute ed esperienze umane e culturali. A ricoprire con la massima professionalità il ruolo di Presidente del Premio e moderatrice della cerimonia la Dott.ssa Maria Pia De Martino, amica del poeta Peter Russel sulla cui figura si sono incentrati gli interessanti interventi di ospiti e giuria, composta per l’occasione dal Dott. Giuseppe Limone, filosofo e professore ordinario di Filosofia del Diritto e della Politica presso la Seconda Università degli Studi di Napoli, Facoltà di Giurisprudenza, dal Dott. Angelo Cocozza, scrittore e critico letterario e dal Presidente del C.R.E.S.O. Augusto Petito, responsabile della Biblioteca Landolfo Caracciolo. Il ristretto numero di premi consegnati – tre primi posti e un Premio della Critica per ciascuna delle tre sezioni poesia, narrativa e silloge, con l’aggiunta di due segnalazioni di Merito – è scelta condotta dalla giuria al fine di preservavate la qualità di un premio che si è ritagliato negli anni una posizione di rilievo nel panorama dei premi letterari italiani. Ogni autore ha potuto prendere parola esprimendo il proprio punto di vista sull’opera e ha ricevuto, insieme all’attestato, la motivazione di voto della giuria. La cura organizzativa e l’alto profilo intellettivo di relatori e autori hanno portato a vivere momenti a cui è stato un onore prendere parte. Il Direttore di Edizioni Positanonews e di positanonews.it era presente come rappresentante della casa editrice di Positano e sostegno all’autore Benito Ruggiero, il cui intervento si è distinto per il grado di empatia che si è spontaneamente creato nel corso del suo intervento tra le sue parole e i presenti. Qui di seguito la motivazione di voto stilata dalla Dott.ssa Maria Pia De Martino per il romanzo “L’invenzione emotiva”: “A quante esistenze possibili si conduce la propria esistenza immutabile? La memoria non riesce a trovare nuova sostanza per riattuarsi e allora riavvolge al passato nell’estraniamento del pensiero esiliato dal tempo. È qui che l’Essere si disperde nelle infinite ipotesi di mondi possibili. Benito Ruggiero in “L’invenzione emotiva” sperimenta una scrittura che si approfonda orizzontale da un tempo centrifugo nelle interminabili lontananze dell’Io. Che, frantumato, all’origine si ricompone infine, delicatamente sospinto dal vento delle memorie, riappropriandosi dell’effimero spazio dell’identità, ormai remota dalla Verità, non dal presagio di essa. Perché vivere è muta attualità di circostanze ed infiniti mondi possibili e sceglierne una è sforzo immane e definitiva catarsi: tutto diviene comprensibile, allora, e l’anima corre, per sempre adolescente, nella differente e irrimediabile ordinarietà delle cose.” Due giornate queste trascorse a Napoli, ci dice l’autore, che sono state motivo di grande emozione nel loro trascorre proprio in quei luoghi del ricordo della Napoli della sua giovinezza, trascorsa per un periodo anche nel cuore di questa città. In questo sensori sentiamo di ringraziare anche Antonio e lo staff della storica trattoria “Cucina Casereccia”, in quella via dei Tribunali “Spaccanapoli” che con le sue innumerevoli opere d’arte racchiuse nei mille angoli di monumenti e vicoli riesce ad esercitare ogni volta il suo fascino magnetico lasciandoti intraprendere un viaggio capace in un solo, stesso passo di radunare in sé gli opposti volti emozionali dell’animo umano. Un ringraziamento speciale ad Enzo De Lucia per aver presenziato con Michele Cinque e Giulia Nardone all’evento in qualità di fotografo e rappresentate della compagnia teatrale I Murattori di Positano. Qui di seguito la classifica generale della XII Edizione del Premio Letterario Nazionale “Le Nuvole – Peter Russel” : Sezione Narrativa     1°cl. “L’anno sabbatico” di Laura Corsi, Grugliasco (To) 2°cl. “Via Meravigli” di Antonio Maldera, Milano  3°cl. “E guerra sia!” di Leonardo Crocetta, Caserta Premio della critica a Benito Ruggiero “L’invenzione emotiva”, Monza (MB)   Sezione Libro – Silloge   1°cl. “Dulcamara”  di Colomba Di Pasquale, Recanati (MC)   2°cl. “Il bianco delle vele”  di Franco Casadei, Cesena (FC) 3°cl. “Suites” di Renzo Cremona, Chioggia (Ve)   Premio della critica  a Chiara Moimas “Curriculum Vitae”, Ronchi dei Legionari (Go)       Sezione Poesia   1°cl. “Lo sciame” di Umberto Cerio, Larino (Cb)   2° cl. “Il mio Mediterraneo” di Massimiliano Davies, Roma   3° cl. “Il tempo non ha… tempo” di Massimo De Mellis, S. Anastasia (Na) Premio della critica a Stefano Peressini “Sarà forse quel tempo”, Massa Carrara    Segnalazione di merito “Isole” di Carmela Basile, Cesa  (Ce)   “Il Viaggio” di Pasquale Balestriere, Barano d’Ischia (Na)     

Positano, Napoli_ “L’invenzione emotiva” romanzo di Benito Ruggiero edito da Positanonews (giornale, videogiornale e casa editrice della Costiera amalfitana e Penisola sorrentina ) divenuto anche, grazie alla Compagnia Teatrale di Positano “I Murattori” guidata da Gian Maria Talamo, una pièce teatrale andata in scena al Teatro Tasso di Sorrento – è stata insignita del Premio della Critica per la Narrativa dalla prestigiosa giuria del XII Premio Letterario Nazionale “Le nuvole – Peter Russel”. Sabato 5 aprile 2014 alle ore 10:30 le splendide sale della Bibliotaca Landolfo Caracciolo nel complesso Monumentale di San Lorenzo Maggiore hanno ospitato la Cerimonia di premiazione svoltasi, grazie agli interventi di relatori e autori, in un clima di reciproca condivisione di vedute ed esperienze umane e culturali. A ricoprire con la massima professionalità il ruolo di Presidente del Premio e moderatrice della cerimonia la Dott.ssa Maria Pia De Martino, amica del poeta Peter Russel sulla cui figura si sono incentrati gli interessanti interventi di ospiti e giuria, composta per l’occasione dal Dott. Giuseppe Limone, filosofo e professore ordinario di Filosofia del Diritto e della Politica presso la Seconda Università degli Studi di Napoli, Facoltà di Giurisprudenza, dal Dott. Angelo Cocozza, scrittore e critico letterario e dal Presidente del C.R.E.S.O. Augusto Petito, responsabile della Biblioteca Landolfo Caracciolo. Il ristretto numero di premi consegnati – tre primi posti e un Premio della Critica per ciascuna delle tre sezioni poesia, narrativa e silloge, con l’aggiunta di due segnalazioni di Merito – è scelta condotta dalla giuria al fine di preservavate la qualità di un premio che si è ritagliato negli anni una posizione di rilievo nel panorama dei premi letterari italiani. Ogni autore ha potuto prendere parola esprimendo il proprio punto di vista sull’opera e ha ricevuto, insieme all’attestato, la motivazione di voto della giuria. La cura organizzativa e l’alto profilo intellettivo di relatori e autori hanno portato a vivere momenti a cui è stato un onore prendere parte. Il Direttore di Edizioni Positanonews e di positanonews.it era presente come rappresentante della casa editrice di Positano e sostegno all’autore Benito Ruggiero, il cui intervento si è distinto per il grado di empatia che si è spontaneamente creato nel corso del suo intervento tra le sue parole e i presenti. Qui di seguito la motivazione di voto stilata dalla Dott.ssa Maria Pia De Martino per il romanzo “L’invenzione emotiva”: “A quante esistenze possibili si conduce la propria esistenza immutabile? La memoria non riesce a trovare nuova sostanza per riattuarsi e allora riavvolge al passato nell’estraniamento del pensiero esiliato dal tempo. È qui che l’Essere si disperde nelle infinite ipotesi di mondi possibili. Benito Ruggiero in “L’invenzione emotiva” sperimenta una scrittura che si approfonda orizzontale da un tempo centrifugo nelle interminabili lontananze dell’Io. Che, frantumato, all’origine si ricompone infine, delicatamente sospinto dal vento delle memorie, riappropriandosi dell’effimero spazio dell’identità, ormai remota dalla Verità, non dal presagio di essa. Perché vivere è muta attualità di circostanze ed infiniti mondi possibili e sceglierne una è sforzo immane e definitiva catarsi: tutto diviene comprensibile, allora, e l’anima corre, per sempre adolescente, nella differente e irrimediabile ordinarietà delle cose.” Due giornate queste trascorse a Napoli, ci dice l’autore, che sono state motivo di grande emozione nel loro trascorre proprio in quei luoghi del ricordo della Napoli della sua giovinezza, trascorsa per un periodo anche nel cuore di questa città. In questo sensori sentiamo di ringraziare anche Antonio e lo staff della storica trattoria “Cucina Casereccia”, in quella via dei Tribunali “Spaccanapoli” che con le sue innumerevoli opere d’arte racchiuse nei mille angoli di monumenti e vicoli riesce ad esercitare ogni volta il suo fascino magnetico lasciandoti intraprendere un viaggio capace in un solo, stesso passo di radunare in sé gli opposti volti emozionali dell’animo umano. Un ringraziamento speciale ad Enzo De Lucia per aver presenziato con Michele Cinque e Giulia Nardone all’evento in qualità di fotografo e rappresentate della compagnia teatrale I Murattori di Positano. Qui di seguito la classifica generale della XII Edizione del Premio Letterario Nazionale “Le Nuvole – Peter Russel” : Sezione Narrativa     1°cl. “L’anno sabbatico” di Laura Corsi, Grugliasco (To) 2°cl. “Via Meravigli” di Antonio Maldera, Milano  3°cl. “E guerra sia!” di Leonardo Crocetta, Caserta Premio della critica a Benito Ruggiero “L’invenzione emotiva”, Monza (MB)   Sezione Libro – Silloge   1°cl. “Dulcamara”  di Colomba Di Pasquale, Recanati (MC)   2°cl. “Il bianco delle vele”  di Franco Casadei, Cesena (FC) 3°cl. “Suites” di Renzo Cremona, Chioggia (Ve)   Premio della critica  a Chiara Moimas “Curriculum Vitae”, Ronchi dei Legionari (Go)       Sezione Poesia   1°cl. “Lo sciame” di Umberto Cerio, Larino (Cb)   2° cl. “Il mio Mediterraneo” di Massimiliano Davies, Roma   3° cl. “Il tempo non ha… tempo” di Massimo De Mellis, S. Anastasia (Na) Premio della critica a Stefano Peressini “Sarà forse quel tempo”, Massa Carrara    Segnalazione di merito “Isole” di Carmela Basile, Cesa  (Ce)   “Il Viaggio” di Pasquale Balestriere, Barano d’Ischia (Na)