Napoli. Teatro Trianon. Palco libero al Trianon l’8 e il 9 Aprile 2014.

0
1

I due appuntamenti della settimana di «Palco libero al Trianon»

Doppio appuntamento nella settimana per Palco libero al Trianon, la rassegna indipendente per la valorizzazione della musica e dei musicisti campani: martedì 8 aprile, alle 21, saranno di scena nel teatro della musica a Napoli Antonio Manco, Sistema, the George Frevis band e Thoughts of Mary Jane; l’indomani, mercoledì 9, sempre alle 21, sarà la volta di Baraonna, Alessandro Giannini, Kafka sulla spiaggia e le Ninfe della Tammorra.

Gli addetti ai lavori che affiancano il pubblico sono Giacomo Ambrosino (Sound contest), Gino Aveta (Rai), Gennaro De Rosa (MK records), Guido Gaito (giornalista), Jonathan Giustini (Carta da musica) Renato Marengo (giornalista), Giordano Sangiorgi (Mei e AudioCoop), Luigi Snichelotto (direttore artistico della Festa europea della Musica a Eboli) e Giulio Tedeschi (Toast records). Su indicazione di questi esperti e del pubblico presente in sala, due formazioni parteciperanno alla Festa europea della Musica il 21 giugno prossimo.

Prezzo del biglietto di posto unico 5 euro.

Per partecipare o richiedere informazioni si può scrivere all’email palcolibero@teatrotrianon.org.

martedì 8 aprile, ore 21

Antonio Manco, napoletano, classe ‘89, cantautore pop-rock, è fortemente influenzato dalla musica degli anni ‘60-‘70, prevalentemente da Santana, Eagles, Pink Floyd e Battisti. La passione per la musica va di pari passo con quella per la scienza e la matematica e nel 2012 si laurea in Scienze biologiche. La ricerca, la sperimentazione e il bisogno di nuove scoperte animano anche il suo percorso musicale. A marzo dello scorso anno esce Ok… il momento è giusto, con la direzione artistica di Giuseppe Spinelli. Con lui sul palco Roberto Russo (tastiera), Dario Di Pietro (chitarra), Lorenzo Manna (batteria) e Roberto Bozza (basso).

Sistema nasce nell’aprile del 2013. Tre mesi dopo la band registra in presa diretta a Nola, presso Italy Sound Lab, il primo ep, intitolato come il gruppo, contenente cinque brani inediti dalle influenze rock, grunge e hard rock.

Tra il 2010 e il 2014, la band di George Frevis ha proposto il suo repertorio di pezzi alt-rock/lo-fi in giro per la Campania, aperto i live napoletani di vari artisti (Nobraino, Eva Mon Amour, Giovanni Truppi, Cats on Fire). partecipato al Pummarock festival 2013 e vinto il contest organizzato dal Blubemolle di Sarno. Nella primavera del 2013, ha pubblicato il mini ep di tre brani intitolato Beltempo. La line up del gruppo è composta da Andrea Becchimanzi (chitarra e voce), Guido Minervini (chitarra), Alessandro Cirillo (basso) e Fulvio Serpone (batteria).

Thoughts of Mary Jane è un duo acustico composto da Giuseppe Gambardella (chitarra acustica e voce) e Daniela Capalbo (chitarra elettrica e mandolino elettrico). Nasce nello scorso dicembre per la passione che accomuna i due musicisti per il genere indie folk. Le canzoni sono avvolte in un’atmosfera particolare che ricorda il melodic grunge di Kristen Hersch degli anni ‘90. Attualmente Giuseppe e Daniela lavorano all’autoproduzione di un ep.

mercoledì 9 aprile, ore 21

Baraonna è un quartetto vocale che vanta quindici anni di attività nella vocalità, nella discografia, nel teatro musicale e nella televisione con molte collaborazioni e partecipazioni anche ad eventi internazionali. Nel ‘94 debutta al festival di Sanremo con la canzone I giardini di Alhambra e si aggiudica tre premi: quello della critica, il Fonopoli per l’arrangiamento (firmato da Peppe Vessicchio) e il Popolarità tv. Attualmente ha in progetto la realizzazione di un nuovo album, Monopoli di stato, e la collaborazione al cd Questo piccolo grande amore con un duetto con Claudio Baglioni. La formazione è composta da Vito Caporale, Delio Caporale, Daphne Nisi ed Eleonora Tosto.

Alessandro Giannini è un cantautore napoletano. Da pochi mesi ha dato vita al suo primo lavoro discografico, autoprodotto, Io che vivo ccà. «Il disco parla di rabbia e amore – spiega il musicista –, di storie vissute tra i vicoli dei Quartieri Spagnoli luogo in cui sono nato e vivo ancora oggi: mi sono avventurato tra i vicoli di Napoli con il sorriso sulle labbra non per affrontare la criminalità ma per mettermi in gioco nel ruolo più vero, quello della vita». Con Giannini alla voce ci sono Marco Visconti (chitarra e mandolino), Alberto Dolce (basso e voce), Fabio Tattoli (percussioni), Salvatore Petrone (pianoforte) e Giovanni Angelino (batteria).

I Kafka sulla spiaggia nascono verso la fine del 2011. Tra le prime affermazioni la partecipazione al Gielle contest, che frutta il premio per la miglior presenza scenica e il terzo posto. I quattro musicisti vengono notati dal tecnico audio e batterista Carlo Di Gennaro che propone loro di registrare, presso il suo studio Kammermuzak, un pezzo dal titolo Adieu, contenuto poi nell’ep Il marinaio spiegò le vele al vento, ma il vento non capì.

Le Ninfe della Tammorra è un progetto tutto al femminile ideato e diretto da Serena Della Monica. Il gruppo, che opera da oltre dieci anni sul territorio nazionale, propone un viaggio tra le sponde sud del Mediterraneo, a partire dalla Campania, madre della tammurriata. «È il racconto di una terra, di un tessuto di tradizioni religiose e pagane – spiega Della Monica –: vogliamo raccontare e rendere attuale l’antica cultura popolare campana, attraverso un uso efficace del linguaggio musicale e del teatro-danza, evocando le sonorità mediterranee unite a ritmi urbani della musica moderna, alla ricerca di un interessante connubio di world music e world dance». Punto d’approdo di questo percorso è l’ultimo lavoro discografico Scaramantrika, prodotto da Italian world music (2014), dedicato all’amore e alla scaramanzia. Con Serena Della Monica (organetto, fisarmonica, tamburi a cornice e voce), vi sono Sara Schiavo (voce e tamburi a cornice), Mariana Somma (voce), Carlotta D’Avino (tamburi a cornice e danza), Gianmarco Volpe (chitarra acustica e mandola), Amleto Livia (violino) e Pasquale Benincasa (percussioni e tamburi a cornice).

prossima programmazione

·         martedì 8 aprile, ore 21

Palco libero al Trianon

con Antonio Manco, Sistema, the George Frevis band, Thoughts of Mary Jane

biglietti: posto unico € 5

·         mercoledì 9 aprile, ore 21

Palco libero al Trianon

con Baraonna, Alessandro Giannini, Kafka sulla spiaggia, le Ninfe della Tammorra

biglietti: posto unico € 5

·         ogni martedì, fino a maggio, ore 21

Palco libero al Trianon

biglietti: posto unico € 5

_________________________________________

Trianon – il teatro della musica a napoli

(Trianon Viviani spa)

piazza Vincenzo Calenda, 9
I-80139 Napoli

teatrotrianon.org

 

I due appuntamenti della settimana di «Palco libero al Trianon»

Doppio appuntamento nella settimana per Palco libero al Trianon, la rassegna indipendente per la valorizzazione della musica e dei musicisti campani: martedì 8 aprile, alle 21, saranno di scena nel teatro della musica a Napoli Antonio Manco, Sistema, the George Frevis band e Thoughts of Mary Jane; l’indomani, mercoledì 9, sempre alle 21, sarà la volta di Baraonna, Alessandro Giannini, Kafka sulla spiaggia e le Ninfe della Tammorra.

Gli addetti ai lavori che affiancano il pubblico sono Giacomo Ambrosino (Sound contest), Gino Aveta (Rai), Gennaro De Rosa (MK records), Guido Gaito (giornalista), Jonathan Giustini (Carta da musica) Renato Marengo (giornalista), Giordano Sangiorgi (Mei e AudioCoop), Luigi Snichelotto (direttore artistico della Festa europea della Musica a Eboli) e Giulio Tedeschi (Toast records). Su indicazione di questi esperti e del pubblico presente in sala, due formazioni parteciperanno alla Festa europea della Musica il 21 giugno prossimo.

Prezzo del biglietto di posto unico 5 euro.

Per partecipare o richiedere informazioni si può scrivere all’email palcolibero@teatrotrianon.org.

martedì 8 aprile, ore 21

Antonio Manco, napoletano, classe ‘89, cantautore pop-rock, è fortemente influenzato dalla musica degli anni ‘60-‘70, prevalentemente da Santana, Eagles, Pink Floyd e Battisti. La passione per la musica va di pari passo con quella per la scienza e la matematica e nel 2012 si laurea in Scienze biologiche. La ricerca, la sperimentazione e il bisogno di nuove scoperte animano anche il suo percorso musicale. A marzo dello scorso anno esce Ok… il momento è giusto, con la direzione artistica di Giuseppe Spinelli. Con lui sul palco Roberto Russo (tastiera), Dario Di Pietro (chitarra), Lorenzo Manna (batteria) e Roberto Bozza (basso).

Sistema nasce nell’aprile del 2013. Tre mesi dopo la band registra in presa diretta a Nola, presso Italy Sound Lab, il primo ep, intitolato come il gruppo, contenente cinque brani inediti dalle influenze rock, grunge e hard rock.

Tra il 2010 e il 2014, la band di George Frevis ha proposto il suo repertorio di pezzi alt-rock/lo-fi in giro per la Campania, aperto i live napoletani di vari artisti (Nobraino, Eva Mon Amour, Giovanni Truppi, Cats on Fire). partecipato al Pummarock festival 2013 e vinto il contest organizzato dal Blubemolle di Sarno. Nella primavera del 2013, ha pubblicato il mini ep di tre brani intitolato Beltempo. La line up del gruppo è composta da Andrea Becchimanzi (chitarra e voce), Guido Minervini (chitarra), Alessandro Cirillo (basso) e Fulvio Serpone (batteria).

Thoughts of Mary Jane è un duo acustico composto da Giuseppe Gambardella (chitarra acustica e voce) e Daniela Capalbo (chitarra elettrica e mandolino elettrico). Nasce nello scorso dicembre per la passione che accomuna i due musicisti per il genere indie folk. Le canzoni sono avvolte in un’atmosfera particolare che ricorda il melodic grunge di Kristen Hersch degli anni ‘90. Attualmente Giuseppe e Daniela lavorano all’autoproduzione di un ep.

mercoledì 9 aprile, ore 21

Baraonna è un quartetto vocale che vanta quindici anni di attività nella vocalità, nella discografia, nel teatro musicale e nella televisione con molte collaborazioni e partecipazioni anche ad eventi internazionali. Nel ‘94 debutta al festival di Sanremo con la canzone I giardini di Alhambra e si aggiudica tre premi: quello della critica, il Fonopoli per l’arrangiamento (firmato da Peppe Vessicchio) e il Popolarità tv. Attualmente ha in progetto la realizzazione di un nuovo album, Monopoli di stato, e la collaborazione al cd Questo piccolo grande amore con un duetto con Claudio Baglioni. La formazione è composta da Vito Caporale, Delio Caporale, Daphne Nisi ed Eleonora Tosto.

Alessandro Giannini è un cantautore napoletano. Da pochi mesi ha dato vita al suo primo lavoro discografico, autoprodotto, Io che vivo ccà. «Il disco parla di rabbia e amore – spiega il musicista –, di storie vissute tra i vicoli dei Quartieri Spagnoli luogo in cui sono nato e vivo ancora oggi: mi sono avventurato tra i vicoli di Napoli con il sorriso sulle labbra non per affrontare la criminalità ma per mettermi in gioco nel ruolo più vero, quello della vita». Con Giannini alla voce ci sono Marco Visconti (chitarra e mandolino), Alberto Dolce (basso e voce), Fabio Tattoli (percussioni), Salvatore Petrone (pianoforte) e Giovanni Angelino (batteria).

I Kafka sulla spiaggia nascono verso la fine del 2011. Tra le prime affermazioni la partecipazione al Gielle contest, che frutta il premio per la miglior presenza scenica e il terzo posto. I quattro musicisti vengono notati dal tecnico audio e batterista Carlo Di Gennaro che propone loro di registrare, presso il suo studio Kammermuzak, un pezzo dal titolo Adieu, contenuto poi nell’ep Il marinaio spiegò le vele al vento, ma il vento non capì.

Le Ninfe della Tammorra è un progetto tutto al femminile ideato e diretto da Serena Della Monica. Il gruppo, che opera da oltre dieci anni sul territorio nazionale, propone un viaggio tra le sponde sud del Mediterraneo, a partire dalla Campania, madre della tammurriata. «È il racconto di una terra, di un tessuto di tradizioni religiose e pagane – spiega Della Monica –: vogliamo raccontare e rendere attuale l’antica cultura popolare campana, attraverso un uso efficace del linguaggio musicale e del teatro-danza, evocando le sonorità mediterranee unite a ritmi urbani della musica moderna, alla ricerca di un interessante connubio di world music e world dance». Punto d’approdo di questo percorso è l’ultimo lavoro discografico Scaramantrika, prodotto da Italian world music (2014), dedicato all’amore e alla scaramanzia. Con Serena Della Monica (organetto, fisarmonica, tamburi a cornice e voce), vi sono Sara Schiavo (voce e tamburi a cornice), Mariana Somma (voce), Carlotta D’Avino (tamburi a cornice e danza), Gianmarco Volpe (chitarra acustica e mandola), Amleto Livia (violino) e Pasquale Benincasa (percussioni e tamburi a cornice).


prossima programmazione

·         martedì 8 aprile, ore 21

Palco libero al Trianon

con Antonio Manco, Sistema, the George Frevis band, Thoughts of Mary Jane

biglietti: posto unico € 5

·         mercoledì 9 aprile, ore 21

Palco libero al Trianon

con Baraonna, Alessandro Giannini, Kafka sulla spiaggia, le Ninfe della Tammorra

biglietti: posto unico € 5

·         ogni martedì, fino a maggio, ore 21

Palco libero al Trianon

biglietti: posto unico € 5

_________________________________________

Trianon – il teatro della musica a napoli

(Trianon Viviani spa)

piazza Vincenzo Calenda, 9
I-80139 Napoli

teatrotrianon.org