La Yama Arashi Stabia di nuovo campione

0

Anche quest’anno i piccoli atleti stabiesi si sono dimostrati i più forti.
Dopo il successo dello scorso anno 18 medaglie delle quali 8 d’oro per i judoka dei maestri Lucio e Loris Piterà

Il torneo Interregionale di Judo “Skorpion” giunto alla sua 13° edizione ha visto protagonisti anche quest’anno gli atleti stabiesi, trascinati anche dall’entusiasmo del Palasele di Eboli colmo di circa 450 judoka in gara e da un pubblico sempre coinvolto. Una giornata di gara ricca di emozioni, gioie e divertimento che ha regalato momenti di festa e sport, un connubio e uno slogan perfetto per una disciplina che fonde le sue antiche origini nella cultura nipponica. A rendere ancora più piacevole e a fare attenzione a non scontentare nessun piccolo atleta, la macchina organizzativa capeggiata dal maestro Roberto Serrano, nelle vesti di organizzatore e padrone di casa, ha premiato ugualmente tutti i partecipanti alla manifestazione come giusto che sia per un bambino che sta iniziando ad incamminarsi verso il Judo, l’arte marziale che nel mondo e anche in Italia vanta il maggior numero di praticanti grazie alla sua unicità nell’insegnare il rispetto e la disciplina, a favorire la socializzazione, a migliorare l’equilibrio psicofisico del bambino, insomma una disciplina completa in tutto e per tutto. Le prime medaglie per il team stabiese sono arrivate proprio dai più piccoli (5/6 anni), medaglia d’oro per Marco Zuppa, mentre terzi classificati sono giunti Emanuele Cosenza e Gabriele Massa. Nella classe fanciulli, ovvero i bambini di 8/9 anni, 1° classificato Diodato Langellotto, argento per Alfonso D’auria e Sara Jane Sabatino, medaglie di bronzo per Annachiara Stigliano e Simone Zuppa, quest’ultimo autore di una rincorsa al podio degna di nota contraddistinta da ben 5 incontri disputati. Ricco il bottino anche dai ragazzi di 10 e 11 anni che ha visto salire sul gradino più alto del podio Giuliana Lassandro, Giuliana Di Maio, Diego Russo, Gianmarco Sabatino, Paola Stile e Daniela Esposito, bronzo per Marilù Cesarano, Carlo Ruggiero e Mathias Dell’Amura, anch’egli autore di una gara al pari del suo compagno di squadra S. Zuppa. Una nota anche per chi è finito ai piedi del podio, Domenico Stile, Jacopo Cosenza, Riccardo Acanfora, alla sua prima gara e con uno score di 5 incontri disputati, Giuseppe Stile che ha dovuto lasciare il bronzo proprio al su citato Simone Zuppa, Giuseppe Grimaldi, Francesco Rega, Michele Cesarano, Regina Stigliano e Marcello Martorano. Grazie a questo bottino cospicuo di medaglie l’a.s.d. YAMA ARASHI STABIA si è riconfermata campione per il secondo anno consecutivo malgrado altre società sportive si erano congiunte in rappresentativa per totalizzare maggior punteggio. A nulla è valso, i giovanissimi judoka non hanno dato scampo agli avversari e almeno per questa edizione il gradino più alto vede ancora super protagonista la squadra stabile che ha una sua storia ultra quarantennale. Numerosi sono ancora gli impegni che vedranno protagonisti gli allievi dei maestri Piterà nei vari tornei sia regionali che nazionali, impegno e ottimismo saranno sempre le chiavi per regalare gioie e successi ai judoka stabiesi.

Classifica generale società:
1° a.s.d YAMA ARASHI STABIA
2° a.s.d Kodokan sport Napoli
3° ex aequo Rappresentativa Eboli
3° ex aequo Centro sportivo Grassano (Mt)Anche quest’anno i piccoli atleti stabiesi si sono dimostrati i più forti.
Dopo il successo dello scorso anno 18 medaglie delle quali 8 d’oro per i judoka dei maestri Lucio e Loris Piterà

Il torneo Interregionale di Judo “Skorpion” giunto alla sua 13° edizione ha visto protagonisti anche quest’anno gli atleti stabiesi, trascinati anche dall’entusiasmo del Palasele di Eboli colmo di circa 450 judoka in gara e da un pubblico sempre coinvolto. Una giornata di gara ricca di emozioni, gioie e divertimento che ha regalato momenti di festa e sport, un connubio e uno slogan perfetto per una disciplina che fonde le sue antiche origini nella cultura nipponica. A rendere ancora più piacevole e a fare attenzione a non scontentare nessun piccolo atleta, la macchina organizzativa capeggiata dal maestro Roberto Serrano, nelle vesti di organizzatore e padrone di casa, ha premiato ugualmente tutti i partecipanti alla manifestazione come giusto che sia per un bambino che sta iniziando ad incamminarsi verso il Judo, l’arte marziale che nel mondo e anche in Italia vanta il maggior numero di praticanti grazie alla sua unicità nell’insegnare il rispetto e la disciplina, a favorire la socializzazione, a migliorare l’equilibrio psicofisico del bambino, insomma una disciplina completa in tutto e per tutto. Le prime medaglie per il team stabiese sono arrivate proprio dai più piccoli (5/6 anni), medaglia d’oro per Marco Zuppa, mentre terzi classificati sono giunti Emanuele Cosenza e Gabriele Massa. Nella classe fanciulli, ovvero i bambini di 8/9 anni, 1° classificato Diodato Langellotto, argento per Alfonso D’auria e Sara Jane Sabatino, medaglie di bronzo per Annachiara Stigliano e Simone Zuppa, quest’ultimo autore di una rincorsa al podio degna di nota contraddistinta da ben 5 incontri disputati. Ricco il bottino anche dai ragazzi di 10 e 11 anni che ha visto salire sul gradino più alto del podio Giuliana Lassandro, Giuliana Di Maio, Diego Russo, Gianmarco Sabatino, Paola Stile e Daniela Esposito, bronzo per Marilù Cesarano, Carlo Ruggiero e Mathias Dell’Amura, anch’egli autore di una gara al pari del suo compagno di squadra S. Zuppa. Una nota anche per chi è finito ai piedi del podio, Domenico Stile, Jacopo Cosenza, Riccardo Acanfora, alla sua prima gara e con uno score di 5 incontri disputati, Giuseppe Stile che ha dovuto lasciare il bronzo proprio al su citato Simone Zuppa, Giuseppe Grimaldi, Francesco Rega, Michele Cesarano, Regina Stigliano e Marcello Martorano. Grazie a questo bottino cospicuo di medaglie l’a.s.d. YAMA ARASHI STABIA si è riconfermata campione per il secondo anno consecutivo malgrado altre società sportive si erano congiunte in rappresentativa per totalizzare maggior punteggio. A nulla è valso, i giovanissimi judoka non hanno dato scampo agli avversari e almeno per questa edizione il gradino più alto vede ancora super protagonista la squadra stabile che ha una sua storia ultra quarantennale. Numerosi sono ancora gli impegni che vedranno protagonisti gli allievi dei maestri Piterà nei vari tornei sia regionali che nazionali, impegno e ottimismo saranno sempre le chiavi per regalare gioie e successi ai judoka stabiesi.

Classifica generale società:
1° a.s.d YAMA ARASHI STABIA
2° a.s.d Kodokan sport Napoli
3° ex aequo Rappresentativa Eboli
3° ex aequo Centro sportivo Grassano (Mt)