Sorrento, lavori in corso e viabilità,botta e risposta con l’Assessore Raffaele Apreda.

0

di Salvatore Caccaviello

Dopo la pubblicazione del nostro articolo di ieri, inerente alle innumerevoli proteste da parte dei cittadini ed imprenditori icrca i disagi provocati dai numerosi cantieri aperti lungo le strade della nostra città, a stagione turistica ormai aperta, registriamo e pubblichiamo la risposta dell’ Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Sorrento, Raffaele Apreda. Alla quale non abbiamo potuto fare a meno di ribattere.

 

 

02/04/2014 | 14:30 |Inserito da: raffaele apreda

Leggendo questo articoli ho avuto la conferma, qualora ce ne fosse ancora bisogno, che l’articolista ha smesso di fare il giornalista e legittimamente ha iniziato la carriera politica con risultati che spero avremo modo di vedere al termine della prossima tornata elettorale sorrentina. Ma veniamo al merito delle questioni sollevate, i cantieri della metanizzazione come annunciato dallo scorso 31 marzo non sono più presenti nel centro cittadino ma sono stati dirottati in periferia ( Nastro Verde e Priora) dove l’articolista vedrà gli operai, suo malgrado, operare per tutta la stagione estiva così come successo l’estate scorsa per altre zone periferiche. I lavori in corso a Via degli Aranci e Via Rota come ampiamente spiegato, ma ai sordi spesso fa comodo non sentire, sono a cura di Terna, non abbiamo voluto rinviare queste opere altrimenti non si potrebbe procedere alla ripavimentazione definitiva di dette arterie. Cmq la situazione è la seguente, terna ultimerà il 90% degli interventi a farsi entro la prossima pasqua, telecom che ha in corso il progetto della banda larga che coprirà l’intero territorio comunale, eseguirà opere in via s.Renato e Via Rota in questa fase per poi riprendere i lavori in autunno, i lavori di ripavimentazione delle strade in cui i lavori di seteap,telecom e terna si sono ultimati, avranno inizio nei prossimi 10 giorni. 

Risposta di PN (salvatore caccaviello)

Mi scuso con l’Assessore! …soltanto per quanto riguarda il ritardo nel replicare il suo commento … .Tuttavia lo  si ringrazia per la solerzia  con la quale continua a rispondere , cercando di mettere una pezza,alle numerose lacune dell’attuale Amministrazione ,per quanto riguarda i lavori pubblici e la viabilità della nostra città. D’altronde  situazione sotto gli occhi di tutti, cittadini residenti, imprenditori,tour operators  e di tanti  turisti che continuano fortunatamente a scegliere quale meta di una vacanza “rilassante” il nostro territorio. Oltre alla quasi ostinazione  nel metterci la faccia, prendendosi delle responsabilità che forse non sono tutte sue, si coglie l’occasione per quasi complimentarsi con l’Assessore per la sua sportività nell’accettare, da uomo politico maturato, le numerose critiche  e talvolta il rovente dibattito che ne  può scaturire ,relativi al suo operato. La stessa cosa la si può affermare per tutti i membri dell’attuale Amministrazione ,Sindaco compreso, che in questi quattro anni hanno sempre accettato le critiche provenienti dalla cittadinanza ,sebbene poi niente o quasi è stato fatto in relazione ad esse. Ciò sta a dimostrare che  nel Comune di Sorrento , a differenza di qualche altro comune peninsulare,vige  la massima libertà di opinione ed ognuno nel rispetto delle regole , si sente di esprimere la propria, in relazione a determinate tematiche.  Senz’altro quella attuale è la prima Amministrazione  nelle storia  della città che si è dovuta scontrare con la comunicazione informatica e   la facilità con la quale determinate tematiche possono essere discusse da tutti i cittadini ed essere divulgate , in breve tempo  tramite la rete,ad una platea infinita. Pertanto  i modi con i quali tale critiche sono state accettate e poi magari discusse  sia dagli Assessori che dai Dirigenti e Funzionari comunali  costituisce senz’altro un dei pochi punti a favore dell’ attuale  Amministrazione. Ora per quanto riguarda la problematica riportata dal nostro giornale ,ma che viene sollevata continuamente da una moltitudine di cittadini , imprenditori e turisti, in relazione alla risposta data dall’Assessore  si è capito che bisogna rassegnarsi. In quanto il martirio continuerà per molto altro tempo , compreso il periodo pasquale.  In alcuni casi come sul  Nastro Verde, per tutta la stagione estiva.  Proprio in relazione a tale  importante strada  nessuna risposta ancora è stata data in merito all’impianto di illuminazione. Pertanto sarebbe opportuno che gli addetti ai lavori avvertano i turisti che sempre più spesso si avventurano  a piedi lungo di essa che oltre a fare attenzione a non essere investiti dalle auto, come già successo in passato,  di non trovarsi improvvisamente all’interno di qualche scavo.  Per il resto , probabilmente il sordo a cui fa comodo non sentire potrebbe essere lo stesso Assessore. In quanto il nocciolo della questione è ben altro e molto più grave.  Difficilmente a memoria d’uomo si ricorda che all’inizio della stagione turistica Sorrento si sia presentata nello stato attuale. Con strade sventrate, cantieri aperti ovunque e con un forte malumore da parte  della cittadinanza ma soprattutto degli  imprenditori del comparto turistico e dei tour opertors .. Si provi a spiegarlo a costoro ,oppure ai turisti  di : Napoletana Gas, di Terna , di  Telecom etc,.. Se non fosse ancora chiaro nella nostra città si fa del turismo e lo si cerca di fare nella maniera migliore! Non si può presentare la città  agli inizi di aprile in questo stato!  E’ come se la Ferrari ( mai esempio fu più appropriato in quanto  Sorrento potrebbe esserlo nel panorama del  turismo internazionale) si presentasse all’inizio  del campionato di F1 con un motore ed un assetto di una Cinquecento. Giammai  potremmo pensare che agli attuali amministratori le sorti della nostra economia turistica  non interessano! Probabilmente , al di là di altre  eventuali cause non alla portata dei  cittadini,sarebbe stato molto più onesto ammettere che la situazione è sfuggita di mano e che determinati calcoli sono stati effettuati in maniera errata e che quindi bisogna portare pazienza…- Per quanto riguarda un eventuale debutto in politica  da parte dell’articolista, sebbene si è certi che  ,con tali problemi, la questione  non interessi molto ai cittadini, dispiace  deludere  l’Assessore  ma tale impegno non fa parte dei nostri programmi futuri. In quanto si è convinti che ognuno, come si è fatto sinora, deve fare la sua parte  con il massimo impegno per il bene della nostra città. Noi , per quanto ci riguarda,continueremo a raccontare il nostro territorio . Evidenziando  le tante problematiche che una crescente moltitudine di cittadini ci sottopone nella speranza di avere una risposta che non tocca a noi dare! Tuttavia costante sarà il nostro volontario impegno. Magari cercando nel nostro piccolo di dare delle spiegazioni ed anche una soluzione essendo tra l’altro membri di una  nota Associazione Nazionale che combatte  le illegalità. Infatti ,in relazione a determinate problematiche irrisolte per delle anomalie talvolta inspiegabili, dopo averle fatte notare a chi di dovere e  senza , come spesso capita,alcun risultato  non si esita a sottoporle all’ attenzione  dell’Autorità Giudiziaria. Quindi ad ognuno il suo ruolo!  L’importante è dare il massimo con le proprie competenze affinché si possa preservare  la  nostra economia turistica ed assicurare con essa un futuro ai nostri figli lungo questa splendida terra. Inoltre caso mai dovesse succedere in futuro, si è consci, che sarebbe una lotta impari. In quanto non potremmo essere in grado di confrontarci con determinati meccanismi che da sempre come è ormai noto ,l’hanno fatta da padrone  nelle competizioni elettorali.  Poiché noi altri oltre a delle buone idee e l’imposizione del  rispetto delle regole non avremmo nient’altro da offrire agli elettori.  Con la simpatia di sempre , salvatore caccaviello (cittadino ed umile articolista ).- 03 aprile 2014 – s.c. positanonews.

di Salvatore Caccaviello

Dopo la pubblicazione del nostro articolo di ieri, inerente alle innumerevoli proteste da parte dei cittadini ed imprenditori icrca i disagi provocati dai numerosi cantieri aperti lungo le strade della nostra città, a stagione turistica ormai aperta, registriamo e pubblichiamo la risposta dell’ Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Sorrento, Raffaele Apreda. Alla quale non abbiamo potuto fare a meno di ribattere.

 

 

02/04/2014 | 14:30 |Inserito da: raffaele apreda

Leggendo questo articoli ho avuto la conferma, qualora ce ne fosse ancora bisogno, che l'articolista ha smesso di fare il giornalista e legittimamente ha iniziato la carriera politica con risultati che spero avremo modo di vedere al termine della prossima tornata elettorale sorrentina. Ma veniamo al merito delle questioni sollevate, i cantieri della metanizzazione come annunciato dallo scorso 31 marzo non sono più presenti nel centro cittadino ma sono stati dirottati in periferia ( Nastro Verde e Priora) dove l'articolista vedrà gli operai, suo malgrado, operare per tutta la stagione estiva così come successo l'estate scorsa per altre zone periferiche. I lavori in corso a Via degli Aranci e Via Rota come ampiamente spiegato, ma ai sordi spesso fa comodo non sentire, sono a cura di Terna, non abbiamo voluto rinviare queste opere altrimenti non si potrebbe procedere alla ripavimentazione definitiva di dette arterie. Cmq la situazione è la seguente, terna ultimerà il 90% degli interventi a farsi entro la prossima pasqua, telecom che ha in corso il progetto della banda larga che coprirà l'intero territorio comunale, eseguirà opere in via s.Renato e Via Rota in questa fase per poi riprendere i lavori in autunno, i lavori di ripavimentazione delle strade in cui i lavori di seteap,telecom e terna si sono ultimati, avranno inizio nei prossimi 10 giorni. 

Risposta di PN (salvatore caccaviello)

Mi scuso con l’Assessore! …soltanto per quanto riguarda il ritardo nel replicare il suo commento … .Tuttavia lo  si ringrazia per la solerzia  con la quale continua a rispondere , cercando di mettere una pezza,alle numerose lacune dell’attuale Amministrazione ,per quanto riguarda i lavori pubblici e la viabilità della nostra città. D’altronde  situazione sotto gli occhi di tutti, cittadini residenti, imprenditori,tour operators  e di tanti  turisti che continuano fortunatamente a scegliere quale meta di una vacanza “rilassante” il nostro territorio. Oltre alla quasi ostinazione  nel metterci la faccia, prendendosi delle responsabilità che forse non sono tutte sue, si coglie l’occasione per quasi complimentarsi con l’Assessore per la sua sportività nell’accettare, da uomo politico maturato, le numerose critiche  e talvolta il rovente dibattito che ne  può scaturire ,relativi al suo operato. La stessa cosa la si può affermare per tutti i membri dell’attuale Amministrazione ,Sindaco compreso, che in questi quattro anni hanno sempre accettato le critiche provenienti dalla cittadinanza ,sebbene poi niente o quasi è stato fatto in relazione ad esse. Ciò sta a dimostrare che  nel Comune di Sorrento , a differenza di qualche altro comune peninsulare,vige  la massima libertà di opinione ed ognuno nel rispetto delle regole , si sente di esprimere la propria, in relazione a determinate tematiche.  Senz’altro quella attuale è la prima Amministrazione  nelle storia  della città che si è dovuta scontrare con la comunicazione informatica e   la facilità con la quale determinate tematiche possono essere discusse da tutti i cittadini ed essere divulgate , in breve tempo  tramite la rete,ad una platea infinita. Pertanto  i modi con i quali tale critiche sono state accettate e poi magari discusse  sia dagli Assessori che dai Dirigenti e Funzionari comunali  costituisce senz’altro un dei pochi punti a favore dell’ attuale  Amministrazione. Ora per quanto riguarda la problematica riportata dal nostro giornale ,ma che viene sollevata continuamente da una moltitudine di cittadini , imprenditori e turisti, in relazione alla risposta data dall’Assessore  si è capito che bisogna rassegnarsi. In quanto il martirio continuerà per molto altro tempo , compreso il periodo pasquale.  In alcuni casi come sul  Nastro Verde, per tutta la stagione estiva.  Proprio in relazione a tale  importante strada  nessuna risposta ancora è stata data in merito all’impianto di illuminazione. Pertanto sarebbe opportuno che gli addetti ai lavori avvertano i turisti che sempre più spesso si avventurano  a piedi lungo di essa che oltre a fare attenzione a non essere investiti dalle auto, come già successo in passato,  di non trovarsi improvvisamente all’interno di qualche scavo.  Per il resto , probabilmente il sordo a cui fa comodo non sentire potrebbe essere lo stesso Assessore. In quanto il nocciolo della questione è ben altro e molto più grave.  Difficilmente a memoria d’uomo si ricorda che all’inizio della stagione turistica Sorrento si sia presentata nello stato attuale. Con strade sventrate, cantieri aperti ovunque e con un forte malumore da parte  della cittadinanza ma soprattutto degli  imprenditori del comparto turistico e dei tour opertors .. Si provi a spiegarlo a costoro ,oppure ai turisti  di : Napoletana Gas, di Terna , di  Telecom etc,.. Se non fosse ancora chiaro nella nostra città si fa del turismo e lo si cerca di fare nella maniera migliore! Non si può presentare la città  agli inizi di aprile in questo stato!  E’ come se la Ferrari ( mai esempio fu più appropriato in quanto  Sorrento potrebbe esserlo nel panorama del  turismo internazionale) si presentasse all’inizio  del campionato di F1 con un motore ed un assetto di una Cinquecento. Giammai  potremmo pensare che agli attuali amministratori le sorti della nostra economia turistica  non interessano! Probabilmente , al di là di altre  eventuali cause non alla portata dei  cittadini,sarebbe stato molto più onesto ammettere che la situazione è sfuggita di mano e che determinati calcoli sono stati effettuati in maniera errata e che quindi bisogna portare pazienza…- Per quanto riguarda un eventuale debutto in politica  da parte dell’articolista, sebbene si è certi che  ,con tali problemi, la questione  non interessi molto ai cittadini, dispiace  deludere  l’Assessore  ma tale impegno non fa parte dei nostri programmi futuri. In quanto si è convinti che ognuno, come si è fatto sinora, deve fare la sua parte  con il massimo impegno per il bene della nostra città. Noi , per quanto ci riguarda,continueremo a raccontare il nostro territorio . Evidenziando  le tante problematiche che una crescente moltitudine di cittadini ci sottopone nella speranza di avere una risposta che non tocca a noi dare! Tuttavia costante sarà il nostro volontario impegno. Magari cercando nel nostro piccolo di dare delle spiegazioni ed anche una soluzione essendo tra l’altro membri di una  nota Associazione Nazionale che combatte  le illegalità. Infatti ,in relazione a determinate problematiche irrisolte per delle anomalie talvolta inspiegabili, dopo averle fatte notare a chi di dovere e  senza , come spesso capita,alcun risultato  non si esita a sottoporle all’ attenzione  dell’Autorità Giudiziaria. Quindi ad ognuno il suo ruolo!  L’importante è dare il massimo con le proprie competenze affinché si possa preservare  la  nostra economia turistica ed assicurare con essa un futuro ai nostri figli lungo questa splendida terra. Inoltre caso mai dovesse succedere in futuro, si è consci, che sarebbe una lotta impari. In quanto non potremmo essere in grado di confrontarci con determinati meccanismi che da sempre come è ormai noto ,l’hanno fatta da padrone  nelle competizioni elettorali.  Poiché noi altri oltre a delle buone idee e l’imposizione del  rispetto delle regole non avremmo nient’altro da offrire agli elettori.  Con la simpatia di sempre , salvatore caccaviello (cittadino ed umile articolista ).- 03 aprile 2014 s.c. positanonews.