Pareggio in extremis del Real Vico

0

Due rigori nella ripresa e Di Ruocco ristabilisce la gara con la Puteolana

 

VICO EQUENSE – Nell’avvincente partita del si salvi chi può finisce tutto in una parità che lascia qualche rammarico da parte dei granata.

Tutte e due le squadre dovevano raccogliere il massimo, il Real per allontanarsi dall’orlo del baratro ma anche per ritornare alla vittoria che manca dalla ventiquattresima giornata, ossia dal 2 marzo, mentre i puteolani per risalire dal penultimo posto in cui si trovano. Alla fine il punticino fa bene e fa male in una partita esaltante, nella quale le due contendenti non si sono risparmiate fino alla fine come testimonia la traversa colta da Napolitano nei minuti finali della ripresa. Gli azzurroro che sono stati salvati dai legni in due occasioni, ma a mettere la carne a cuocere sono proprio loro nei minuti iniziali con Barone che tenta dapprima con una sforbiciata che mette in evidenza il grande intervento di Deppucches e dopo con un tiro che è fuori. I flegrei dicono che ci sono anche loro e Pignalosa, ex Sorrento, conclude con un diagonale che non impressiona Loffredo che para. Ed ecco che iniziano i fatti dubbi in area: il puteolano Carezza tocca la palla con la mano ma l’arbitro sorvola tra le vivace proteste dei locali. I granata prendono in mano le redini della partita e dapprima Siciliano mette in area un cross che l’estremo costiero sventa e poi con una palla a giro colpisce la parte superiore della traversa. Lo sforzo degli ospiti è premiato al 29’ quando Pastore ha via libera perché Schettino scivola ed innesca un diagonale che termina alle spalle dell’estremo azzurroro. Vantaggio puteolano e gara che si vivacizza con degli efficaci capovolgimenti di fronte: Pastore va vicino al raddoppio mentre Coppola mette in evidenza la bella risposta di Deppucches. Ma i costieri finalmente pareggiano al 46’ con Iovene che dopo aver superato il suo diretto avversario fa secco il portiere puteolano. La ripresa non è da meno anche se è ad andamento lento iniziale, anche perché il primo caldo si fa sentire con i suoi circa 20° e giù di li. I fatti dubbi continuano con un tocco di braccio di Salviati e poi Schettino tocca sia dapprima la palla e poi l’avversario. Ma la Puteolana ripassa in vantaggio al 33’ grazie ad un penalty trasformato da Salviati per un fallo di Schettino su Siciliano. Ed ancora Vico che deve ristabilire la parità se non vuole uscire battuta senza che nulla porti qualcosa di positivo per la classifica. Così al 42’ ecco che l’arbitro Di Cairano concede il secondo rigore, che per certi versi sembra dubbio per il fallo commesso da Signore su Russo G, della giornata, dal dischetto Di Ruocco ristabilisce la parità che resterà fino al triplice fischio, anche grazie alla traversa che respinge il tiro di Napolitano.

In sala stampa per mister Cioffi il pari non è da buttare in “una gara che è stata esaltante. La mia squadra è riuscita a rimettere tutto a posto quando ce n’era la necessità e mi sono arrabbiato quando è stata colpita la traversa dopo la loro seconda rete”. Sul versante granata mister Potenza risalta come il suo collega che “è stata una bella partita a dispetto della classifica che occupano le due squadre e complimento al Real Vico”, ma è rammaricato perché “abbiamo sfiorato la vittoria dopo il rigore del pareggio”.

 

CAMPIONATO SERIE D – GIRONE H – 29^ GIORNATA – 12^ RITORNO

REAL VICO – PUTEOLANA 2-2

Goals: 29?pt Pastore (P), 46?pt Iovene (RV); 33?st Salvati (P,rig.), 42?st rig. Di Ruocco (RV)

REAL VICO (4-2-3-1): Loffredo; Lettieri, Maraucci, Schettino, Oriente; Della Ventura (24?st Circiello), Coppola (36?st Russo G); Iovene, Mascolo, Di Ruocco; Barone (29?st Cirillo).

A disp: Pastena, Vigorito, Esposito P, Melcarne, Ferrara, Esposito L.   Allen: Renato Cioffi
PUTEOLANA (4-4-2): Deppucches; Carezza, Salvati, Signore, D’Ascia; D’Auria (22?st Guidelli), Visciano, Loiacono, Siciliano (34?st Napolitano); Piganlosa, Pastore (41?st Manco).

A disp: Mormile, Esperimento, Santaniello, Russo M, Fioretti, Foggia.   Allen: Enzo Potenza.
Arbitro: Di Cairano di Ariano Irpino

Ammoniti: Piganlosa (P), Loiacono (P), D’Ascia (P), Schettino (RV), Carezza (P), Signore (P), Maraucci (RV).

Note: giornata serena, 20°; erba artificiale buona; 300 circa (100 da Pozzuoli). 

Angoli: 7-4.   Recupero: 1?pt e 5?st.

 

GIUSEPPE SPASIANO

Due rigori nella ripresa e Di Ruocco ristabilisce la gara con la Puteolana

 

VICO EQUENSE – Nell’avvincente partita del si salvi chi può finisce tutto in una parità che lascia qualche rammarico da parte dei granata.

Tutte e due le squadre dovevano raccogliere il massimo, il Real per allontanarsi dall’orlo del baratro ma anche per ritornare alla vittoria che manca dalla ventiquattresima giornata, ossia dal 2 marzo, mentre i puteolani per risalire dal penultimo posto in cui si trovano. Alla fine il punticino fa bene e fa male in una partita esaltante, nella quale le due contendenti non si sono risparmiate fino alla fine come testimonia la traversa colta da Napolitano nei minuti finali della ripresa. Gli azzurroro che sono stati salvati dai legni in due occasioni, ma a mettere la carne a cuocere sono proprio loro nei minuti iniziali con Barone che tenta dapprima con una sforbiciata che mette in evidenza il grande intervento di Deppucches e dopo con un tiro che è fuori. I flegrei dicono che ci sono anche loro e Pignalosa, ex Sorrento, conclude con un diagonale che non impressiona Loffredo che para. Ed ecco che iniziano i fatti dubbi in area: il puteolano Carezza tocca la palla con la mano ma l’arbitro sorvola tra le vivace proteste dei locali. I granata prendono in mano le redini della partita e dapprima Siciliano mette in area un cross che l’estremo costiero sventa e poi con una palla a giro colpisce la parte superiore della traversa. Lo sforzo degli ospiti è premiato al 29’ quando Pastore ha via libera perché Schettino scivola ed innesca un diagonale che termina alle spalle dell’estremo azzurroro. Vantaggio puteolano e gara che si vivacizza con degli efficaci capovolgimenti di fronte: Pastore va vicino al raddoppio mentre Coppola mette in evidenza la bella risposta di Deppucches. Ma i costieri finalmente pareggiano al 46’ con Iovene che dopo aver superato il suo diretto avversario fa secco il portiere puteolano. La ripresa non è da meno anche se è ad andamento lento iniziale, anche perché il primo caldo si fa sentire con i suoi circa 20° e giù di li. I fatti dubbi continuano con un tocco di braccio di Salviati e poi Schettino tocca sia dapprima la palla e poi l’avversario. Ma la Puteolana ripassa in vantaggio al 33’ grazie ad un penalty trasformato da Salviati per un fallo di Schettino su Siciliano. Ed ancora Vico che deve ristabilire la parità se non vuole uscire battuta senza che nulla porti qualcosa di positivo per la classifica. Così al 42’ ecco che l’arbitro Di Cairano concede il secondo rigore, che per certi versi sembra dubbio per il fallo commesso da Signore su Russo G, della giornata, dal dischetto Di Ruocco ristabilisce la parità che resterà fino al triplice fischio, anche grazie alla traversa che respinge il tiro di Napolitano.

In sala stampa per mister Cioffi il pari non è da buttare in “una gara che è stata esaltante. La mia squadra è riuscita a rimettere tutto a posto quando ce n’era la necessità e mi sono arrabbiato quando è stata colpita la traversa dopo la loro seconda rete”. Sul versante granata mister Potenza risalta come il suo collega che “è stata una bella partita a dispetto della classifica che occupano le due squadre e complimento al Real Vico”, ma è rammaricato perché “abbiamo sfiorato la vittoria dopo il rigore del pareggio”.

 

CAMPIONATO SERIE D – GIRONE H – 29^ GIORNATA – 12^ RITORNO

REAL VICO – PUTEOLANA 2-2

Goals: 29′pt Pastore (P), 46′pt Iovene (RV); 33′st Salvati (P,rig.), 42′st rig. Di Ruocco (RV)

REAL VICO (4-2-3-1): Loffredo; Lettieri, Maraucci, Schettino, Oriente; Della Ventura (24′st Circiello), Coppola (36′st Russo G); Iovene, Mascolo, Di Ruocco; Barone (29′st Cirillo).

A disp: Pastena, Vigorito, Esposito P, Melcarne, Ferrara, Esposito L.   Allen: Renato Cioffi
PUTEOLANA (4-4-2): Deppucches; Carezza, Salvati, Signore, D’Ascia; D’Auria (22′st Guidelli), Visciano, Loiacono, Siciliano (34′st Napolitano); Piganlosa, Pastore (41′st Manco).

A disp: Mormile, Esperimento, Santaniello, Russo M, Fioretti, Foggia.   Allen: Enzo Potenza.
Arbitro: Di Cairano di Ariano Irpino

Ammoniti: Piganlosa (P), Loiacono (P), D’Ascia (P), Schettino (RV), Carezza (P), Signore (P), Maraucci (RV).

Note: giornata serena, 20°; erba artificiale buona; 300 circa (100 da Pozzuoli). 

Angoli: 7-4.   Recupero: 1′pt e 5′st.

 

GIUSEPPE SPASIANO