Le Comunali a Minori: troppi candidati

0

Il filo di lana si avvicina sempre di più; il giorno della presentazione delle liste per il rinnovo dei Consigli Comunali in alcuni Comuni della costa amalfitana è prossimo e tutti sono alla frenetica scelta (per non dire ricerca) dei candidati. Ricerca, perchè al giorno d’oggi non tutti, invitati, sono disposti all’agone politico, non tutti sono disposti ad esporsi più di tanto a critiche ed altro conseguenziale. A Minori c’è la certezza della presenza in campo del sindaco uscente Andrea Reale, che è costretto, dati le ultime disposizioni governative, a dover snellire la compagine uscente, cercando di accontentare un pò tutti (i mezzi non mancano). A tentare di contrastargli il passo per primeggiare oppure per poter degnamente occupare le poltroncine dell’opposizione ci stanno provando in parecchi, primi fra tutti quelli della compagine dei giovani (oggi con qualche anno in più). Quelli che (o buona parte di essi) alla scorsa “chiamata” non fecero in tempo per la presentazione della loro lista, che oggi prevede candidato a sindaco il giovane Antonio Cioffi, con la immancabile regia di persone ben preparate tipo Matteo Cobalto, da tanti ammirato per la sua eterna disponibilità. Altro nome in circolazione è quello di Giuseppe Mansi, avvocato, persona degna di stima e fiducia, che dovrebbe raccogliere i favori di buona parte di quanti “tifavano” per l’amministrazione Lembo, anche se contrariati per il “rompete le righe” senza preavviso la scorsa tornata. E balza alla cronaca, sembra, il nome di un medico già anni addietro presente ad una elezione amministrativa a Maiori, quando primeggiavano ancora i partiti. L’impressione che “gira” per Minori è quella del “più siamo e meno valiamo”, perchè in questo modo l’opposizione ad Andrea Reale si frantuma a netto vantaggio degli uscenti. G.A.

Il filo di lana si avvicina sempre di più; il giorno della presentazione delle liste per il rinnovo dei Consigli Comunali in alcuni Comuni della costa amalfitana è prossimo e tutti sono alla frenetica scelta (per non dire ricerca) dei candidati. Ricerca, perchè al giorno d'oggi non tutti, invitati, sono disposti all'agone politico, non tutti sono disposti ad esporsi più di tanto a critiche ed altro conseguenziale. A Minori c'è la certezza della presenza in campo del sindaco uscente Andrea Reale, che è costretto, dati le ultime disposizioni governative, a dover snellire la compagine uscente, cercando di accontentare un pò tutti (i mezzi non mancano). A tentare di contrastargli il passo per primeggiare oppure per poter degnamente occupare le poltroncine dell'opposizione ci stanno provando in parecchi, primi fra tutti quelli della compagine dei giovani (oggi con qualche anno in più). Quelli che (o buona parte di essi) alla scorsa "chiamata" non fecero in tempo per la presentazione della loro lista, che oggi prevede candidato a sindaco il giovane Antonio Cioffi, con la immancabile regia di persone ben preparate tipo Matteo Cobalto, da tanti ammirato per la sua eterna disponibilità. Altro nome in circolazione è quello di Giuseppe Mansi, avvocato, persona degna di stima e fiducia, che dovrebbe raccogliere i favori di buona parte di quanti "tifavano" per l'amministrazione Lembo, anche se contrariati per il "rompete le righe" senza preavviso la scorsa tornata. E balza alla cronaca, sembra, il nome di un medico già anni addietro presente ad una elezione amministrativa a Maiori, quando primeggiavano ancora i partiti. L'impressione che "gira" per Minori è quella del "più siamo e meno valiamo", perchè in questo modo l'opposizione ad Andrea Reale si frantuma a netto vantaggio degli uscenti. G.A.