Capaccio. Raffica di furti. Nel mirino le case rurali

0

Non accenna a diminuire il fenomeno dei furti a Capaccio. Nell’ultimo fine settimana sono stati messi a segno ben quattro “colpi”. Nel mirino sono finiti tre depositi agricoli e un’abitazione. Ammonterebbe a qualche migliaio di euro il bottino, non del tutto quantificato. In un caso i proprietari si sono anche accorti della presenza dei ladri, riuscendo a metterli in fuga. Le indagini dei carabinieri sono in corso per risalire ai responsabili. L’ipotesi è che si tratti di un’unica banda visto anche i tempi e le modalità dei furti. In località Pedale Castagneto i ladri hanno “ripulito” tre depositi agricoli situati a poca distanza l’uno dall’altro. In pratica, hanno agito indisturbati e sono riusciti a penetrare all’interno dopo aver scassinato gli ingressi dei locali. I malviventi hanno fatto man bassa di attrezzature per l’agricoltura e il giardinaggio. Il tutto senza che i proprietari si accorgessero di nulla. Nella stessa notte, tra sabato e domenica, un altro “colpo” è stato poi messo a segno in un’abitazione di località Sabatella, lungo la strada statale 18. Un’area di facile accesso, nei pressi della zona industriale. Qui i ladri hanno approfittato dell’assenza momentanea dei proprietari, che si erano recati a cena da alcuni amici, a poca distanza dalla loro casa. I malviventi, dopo aver scassinato uno degli infissi, sono penetrati nell’abitazione facendo incetta di denaro e preziosi. Quando i proprietari si sono resi conto di essere stati presi di mira era ormai troppo tardi: i ladri avevano già svaligiato la casa e si stavano allontanando in tutta fretta. D’altronde, è stato proprio il rientro dei proprietari ad accelerare i tempi della precipitosa fuga. I quattro furti del week end sono solo gli ultimi di una serie di colpi effettuati a Capaccio dove, da qualche tempo, sono finiti nel mirino soprattutto i depositi agricoli disseminati nelle contrade rurali. (La Città di Salerno)   

Non accenna a diminuire il fenomeno dei furti a Capaccio. Nell’ultimo fine settimana sono stati messi a segno ben quattro “colpi”. Nel mirino sono finiti tre depositi agricoli e un’abitazione. Ammonterebbe a qualche migliaio di euro il bottino, non del tutto quantificato. In un caso i proprietari si sono anche accorti della presenza dei ladri, riuscendo a metterli in fuga. Le indagini dei carabinieri sono in corso per risalire ai responsabili. L’ipotesi è che si tratti di un’unica banda visto anche i tempi e le modalità dei furti. In località Pedale Castagneto i ladri hanno “ripulito” tre depositi agricoli situati a poca distanza l’uno dall’altro. In pratica, hanno agito indisturbati e sono riusciti a penetrare all’interno dopo aver scassinato gli ingressi dei locali. I malviventi hanno fatto man bassa di attrezzature per l’agricoltura e il giardinaggio. Il tutto senza che i proprietari si accorgessero di nulla. Nella stessa notte, tra sabato e domenica, un altro “colpo” è stato poi messo a segno in un’abitazione di località Sabatella, lungo la strada statale 18. Un’area di facile accesso, nei pressi della zona industriale. Qui i ladri hanno approfittato dell’assenza momentanea dei proprietari, che si erano recati a cena da alcuni amici, a poca distanza dalla loro casa. I malviventi, dopo aver scassinato uno degli infissi, sono penetrati nell’abitazione facendo incetta di denaro e preziosi. Quando i proprietari si sono resi conto di essere stati presi di mira era ormai troppo tardi: i ladri avevano già svaligiato la casa e si stavano allontanando in tutta fretta. D’altronde, è stato proprio il rientro dei proprietari ad accelerare i tempi della precipitosa fuga. I quattro furti del week end sono solo gli ultimi di una serie di colpi effettuati a Capaccio dove, da qualche tempo, sono finiti nel mirino soprattutto i depositi agricoli disseminati nelle contrade rurali. (La Città di Salerno)