Sorrento. Dati record sulla raccolta differenziata. La città si conferma “ecocampione”

0

Circa 33 tonnellate di carta e cartone, 27 di vetro, 18 di plastica, alluminio e acciaio, oltre 18 mila litri di olio esausto, oltre 5mila apparecchiature elettriche ed elettroniche. Sono i risultati presentati questa mattina dell’iniziativa L’Isola Ecologica del Tesoro 2013, promossa dai Comuni di Sorrento e di Piano di Sorrento e da Penisolaverde, la società mista incaricata della gestione dell’igiene urbana, in collaborazione con i consorzi nazionali Comieco, Corepla, Cial, Ricrea, Coreve, Centro di Coordinamento Raee, Tetra Pak e ad Ancitel Energia ed Ambiente.

Presenti all’incontro, il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, l’assessore alla Pubblica Istruzione, Maria Teresa De Angelis, il presidente e il direttore di Penisola Verde, Carlo Fiorentino e Luigi Cuomo e Giacinta Liguori, responsabile area Sud del Comieco, il Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica.

Nel corso della manifestazione, sono state premiate le scuole che hanno preso parte al progetto “Scartiamola”, una gara tra le classi aderenti per raggiungere la maggiore quantità di carta, totalizzando, in soli quattro mesi, oltre 2 tonnellate di materiale.

“Dove essere orgogliosi della vostra città – ha sottolineato Liguori – Sorrento è un ecocampione, che applica le buone pratiche, con una produzione di circa 60 chilogrammi per abitate ogni anno per la raccolta differenziata”.

“In totale nel 2013 sono stati distribuiti premi per circa 10mila euro tra prodotti del territorio, come olio extravergine di oliva Dop Penisola Sorrentina, fragole Sabrina della Campania e buoni sconto per la spesa – ha riepilogato Luigi Cuomo – L’iniziativa ha avuto protagonisti i Centri di Raccolta gestiti da Penisolaverde nei Comuni di Sorrento e Piano di Sorrento, ed ha registrato una raccolta di quantitativi di tutto rispetto. Solo a Sorrento sono 960 gli utenti che hanno conferito almeno una volta e 1696 i conferimenti registrati”.

Per il 2014 l’iniziativa valorizzerà maggiormente i prodotti tipici locali della nostra regione. Da oggi al 5 aprile, ogni 2 chilogrammi di imballaggi i cittadini riceveranno una cassetta di fragole Sabrina della Campania e limoni di Sorrento Igp. Dal 5 al 31 maggio, ad ogni 2 chilogrammi conferiti di piccoli rifiuti elettrici e elettronici, sarà corrisposto un litro di vino o 1 chilogrammo di pasta di Gragnano Igp. Infine, ogni 5 litri di olio esausto conferito nel 2014, darà diritto a 1 litro di olio extravergine di oliva Dop Penisola Sorrentina.

Inoltre, nel 2014, per la prima volta, ai cittadini che praticano il compostaggio domestico, verrà garantito uno sconto sulla tassa rifiuti.

“Dal 2013 è stato superato il concetto alla base della vecchia Tarsu – ha evidenziato il sindaco Cuomo – Con la Tares prima e ora con la Tari, si va verso il sistema europeo del “chi inquina paga”. Il pagamento del tributo sarà sempre più legato all’effettiva produzione dei rifiuti e alla corretta esecuzione della raccolta differenziata. Tutte le iniziative che verranno attivate nel corso del 2014 andranno in questa direzione. I cittadini ne avranno un immediato beneficio economico. Una famiglia, a Sorrento, potrà beneficiare di oltre cento euro l’anno di vantaggi”.

“Anche alle scuole abbiamo voluto applicare criteri premianti – ha aggiunto l’assessore Maria Teresa De Angelis – come avviene per i cittadini. In maniera proporzionale alla quantità di carta raccolta verranno erogati buoni per l’acquisto di materiale didattico”. Fonte Comunicato Stampa del Comune di Sorrento 

Circa 33 tonnellate di carta e cartone, 27 di vetro, 18 di plastica, alluminio e acciaio, oltre 18 mila litri di olio esausto, oltre 5mila apparecchiature elettriche ed elettroniche. Sono i risultati presentati questa mattina dell’iniziativa L’Isola Ecologica del Tesoro 2013, promossa dai Comuni di Sorrento e di Piano di Sorrento e da Penisolaverde, la società mista incaricata della gestione dell’igiene urbana, in collaborazione con i consorzi nazionali Comieco, Corepla, Cial, Ricrea, Coreve, Centro di Coordinamento Raee, Tetra Pak e ad Ancitel Energia ed Ambiente.
Presenti all’incontro, il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, l’assessore alla Pubblica Istruzione, Maria Teresa De Angelis, il presidente e il direttore di Penisola Verde, Carlo Fiorentino e Luigi Cuomo e Giacinta Liguori, responsabile area Sud del Comieco, il Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica.
Nel corso della manifestazione, sono state premiate le scuole che hanno preso parte al progetto “Scartiamola”, una gara tra le classi aderenti per raggiungere la maggiore quantità di carta, totalizzando, in soli quattro mesi, oltre 2 tonnellate di materiale.
“Dove essere orgogliosi della vostra città – ha sottolineato Liguori – Sorrento è un ecocampione, che applica le buone pratiche, con una produzione di circa 60 chilogrammi per abitate ogni anno per la raccolta differenziata”.
“In totale nel 2013 sono stati distribuiti premi per circa 10mila euro tra prodotti del territorio, come olio extravergine di oliva Dop Penisola Sorrentina, fragole Sabrina della Campania e buoni sconto per la spesa – ha riepilogato Luigi Cuomo – L’iniziativa ha avuto protagonisti i Centri di Raccolta gestiti da Penisolaverde nei Comuni di Sorrento e Piano di Sorrento, ed ha registrato una raccolta di quantitativi di tutto rispetto. Solo a Sorrento sono 960 gli utenti che hanno conferito almeno una volta e 1696 i conferimenti registrati”.
Per il 2014 l’iniziativa valorizzerà maggiormente i prodotti tipici locali della nostra regione. Da oggi al 5 aprile, ogni 2 chilogrammi di imballaggi i cittadini riceveranno una cassetta di fragole Sabrina della Campania e limoni di Sorrento Igp. Dal 5 al 31 maggio, ad ogni 2 chilogrammi conferiti di piccoli rifiuti elettrici e elettronici, sarà corrisposto un litro di vino o 1 chilogrammo di pasta di Gragnano Igp. Infine, ogni 5 litri di olio esausto conferito nel 2014, darà diritto a 1 litro di olio extravergine di oliva Dop Penisola Sorrentina.
Inoltre, nel 2014, per la prima volta, ai cittadini che praticano il compostaggio domestico, verrà garantito uno sconto sulla tassa rifiuti.
“Dal 2013 è stato superato il concetto alla base della vecchia Tarsu – ha evidenziato il sindaco Cuomo – Con la Tares prima e ora con la Tari, si va verso il sistema europeo del “chi inquina paga”. Il pagamento del tributo sarà sempre più legato all’effettiva produzione dei rifiuti e alla corretta esecuzione della raccolta differenziata. Tutte le iniziative che verranno attivate nel corso del 2014 andranno in questa direzione. I cittadini ne avranno un immediato beneficio economico. Una famiglia, a Sorrento, potrà beneficiare di oltre cento euro l’anno di vantaggi”.
“Anche alle scuole abbiamo voluto applicare criteri premianti – ha aggiunto l’assessore Maria Teresa De Angelis – come avviene per i cittadini. In maniera proporzionale alla quantità di carta raccolta verranno erogati buoni per l’acquisto di materiale didattico”. Fonte Comunicato Stampa del Comune di Sorrento