Piano di Sorrento sulla vicenda ufficio tecnico interviene l’ingegner Antonio Elefante

0

Positanonews ha sollevato il dibattito sull’ufficio tecnico di Piano di Sorrento scorporato dall’amministrazione Ruggiero “Un motore senza ruote” ha detto l’ingegner Graziano Maresca, interviene al proposito l’ingegner Antonio Elefante già responsabile dell’Ufficio Tecnico prima di Maresca: egregio direttore mi riferisco all’articolo intervista da voi pubblicato il giorno 15 sul funzionamento dell’Ufficio Tecnico del Comune di Piano di Sorrento. Mi permetto di intervenire sulla vicenda, perchè come lei ben sa, la cosa mi sta decisamente a cuore dal momento che mi sembra di assistere ad un vero e proprio ricorso storico. Quindici anni fa ero il titlare ing. capo dell ‘UTC del Comune di Piano di Sorrento ed ero ritenuto, a detta degli altri, un bravo ingegnere, un bravo professionista e abbastanza capace nel lavoro che svolgevo. Oggi al mio posto vi è l’ing. Maresca che, a mia opinione, è un ingegnere dotato di grandi capacità e competenza e sempre un passo piu avanti rispetto agli altri. Io ero animato di grande entusiasmo nel lavoro che svolgevo e avevo costrutio intorno a me un ufficio costituito di persone fidate e capaci che mi collaboravano e contribuivano a dare successo alle cose che realizzavamo. L’ing. Maresca è altrettantemente un tecnico che non si ferma alla quotidianetà della gestione ma è un professionista con grandi idee e con ingegno e che va molto al di la della programmazione ; noi tutti lo vediamo entusiasmarsi rispoetto ai grandi temi terrioriali e lo vediamo sempre protagonista sulle questioni fondamentali del territorio rendendosi propositivo anche in luogo della politica, sempre piu piu scadente e deludente. Orbene, il parallelismo è perfetto e il mio intervento oggi è del tutto appropriato.. !! 15 anni fa i politici di Piano di Sorrento erano assolutamente gli stessi di oggi, con qualche piccola variante ma che nulla aggiunge o toglie alla mediocrità di allora..La vera accusa rivolta nei miei confronti allora fu quella di essere troppo avanti al punto tale di oscurare anche quelli che governavano la politica.; troppa efficienza che non faceva bene al mercato della politica fatta di quotidianetà cortesie e piccoli interessamenti. Allora per non confliggere con questo sistema che intendeva con una serie di azioni basate sul ridimensionamento dell’Ufficio (pari pari come oggi) scelsi di andare via anche per dimostrare a me stesso di esser capace di fare delel cose anche fuori dalle stanze del potere. Oggi si ripete lo stesso scenario. I politici che governano sono gli stessi e si portano dietro la loro mediocrità che sta segnando in questo periodo il loro fallimento. E che cosa si fa ? si addossa la responsabilità al dirigente dell’Ufficio tecnico ridimensionandone il potere e ostenntando la loro forza. Unica responsabilità è stata quella di essere stato troppo disponibile e di essere , ancora una volta, troppo avanti. Francamente non so cosa consigliare all’ing. Maresca oltre che a formulargli tutta la mia comprensione , ma di certo credo di potern consigliare ai cittadini di Piano di Sorrento di disfarsi presto di questa classe politica.

Positanonews ha sollevato il dibattito sull'ufficio tecnico di Piano di Sorrento scorporato dall'amministrazione Ruggiero "Un motore senza ruote" ha detto l'ingegner Graziano Maresca, interviene al proposito l'ingegner Antonio Elefante già responsabile dell'Ufficio Tecnico prima di Maresca: egregio direttore mi riferisco all'articolo intervista da voi pubblicato il giorno 15 sul funzionamento dell'Ufficio Tecnico del Comune di Piano di Sorrento. Mi permetto di intervenire sulla vicenda, perchè come lei ben sa, la cosa mi sta decisamente a cuore dal momento che mi sembra di assistere ad un vero e proprio ricorso storico. Quindici anni fa ero il titlare ing. capo dell 'UTC del Comune di Piano di Sorrento ed ero ritenuto, a detta degli altri, un bravo ingegnere, un bravo professionista e abbastanza capace nel lavoro che svolgevo. Oggi al mio posto vi è l'ing. Maresca che, a mia opinione, è un ingegnere dotato di grandi capacità e competenza e sempre un passo piu avanti rispetto agli altri. Io ero animato di grande entusiasmo nel lavoro che svolgevo e avevo costrutio intorno a me un ufficio costituito di persone fidate e capaci che mi collaboravano e contribuivano a dare successo alle cose che realizzavamo. L'ing. Maresca è altrettantemente un tecnico che non si ferma alla quotidianetà della gestione ma è un professionista con grandi idee e con ingegno e che va molto al di la della programmazione ; noi tutti lo vediamo entusiasmarsi rispoetto ai grandi temi terrioriali e lo vediamo sempre protagonista sulle questioni fondamentali del territorio rendendosi propositivo anche in luogo della politica, sempre piu piu scadente e deludente. Orbene, il parallelismo è perfetto e il mio intervento oggi è del tutto appropriato.. !! 15 anni fa i politici di Piano di Sorrento erano assolutamente gli stessi di oggi, con qualche piccola variante ma che nulla aggiunge o toglie alla mediocrità di allora..La vera accusa rivolta nei miei confronti allora fu quella di essere troppo avanti al punto tale di oscurare anche quelli che governavano la politica.; troppa efficienza che non faceva bene al mercato della politica fatta di quotidianetà cortesie e piccoli interessamenti. Allora per non confliggere con questo sistema che intendeva con una serie di azioni basate sul ridimensionamento dell'Ufficio (pari pari come oggi) scelsi di andare via anche per dimostrare a me stesso di esser capace di fare delel cose anche fuori dalle stanze del potere. Oggi si ripete lo stesso scenario. I politici che governano sono gli stessi e si portano dietro la loro mediocrità che sta segnando in questo periodo il loro fallimento. E che cosa si fa ? si addossa la responsabilità al dirigente dell'Ufficio tecnico ridimensionandone il potere e ostenntando la loro forza. Unica responsabilità è stata quella di essere stato troppo disponibile e di essere , ancora una volta, troppo avanti. Francamente non so cosa consigliare all'ing. Maresca oltre che a formulargli tutta la mia comprensione , ma di certo credo di potern consigliare ai cittadini di Piano di Sorrento di disfarsi presto di questa classe politica.

Lascia una risposta